Lega A - Torneo Vicenza, la Reyer strapazza l'Inter Bratislava

19.09.2017 22:59 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 286 volte
Lega A - Torneo Vicenza, la Reyer strapazza l'Inter Bratislava

Si chiude con una nuova vittoria il precampionato dell’Umana Reyer: battendo 101-69 l’Inter Bratislava, gli orogranata si aggiudicano il torneo “Vicenza Città Europea dello Sport”, buon viatico verso l’esordio ufficiale nel fine settimana a Forlì per la Supercoppa.

Nel palasport vicentino, che ospitò la Reyer nelle annate 1973/74 e 1974/75, si gioca di fronte a una cornice di gran pubblico. Coach De Raffaele può contare per la prima volta su Biligha, rientrato da Eurobasket, ma non rischia Bramos, che dà forfait per una distorsione alla caviglia riportata nell’ultimo allenamento. Il quintetto iniziale vede dunque in campo Haynes, Johnson, Orelik, Peric e Watt. Gli orogranata partono bene, trascinati da Haynes, ma Bratislava risponde colpo su colpo. Il primo allungo arriva subito dopo metà periodo, con le triple di Peric e Johnson (due volte): 18-9 al 6′. Entrando in campo con De Nicolao, fa il suo debutto Biligha e, su un gran canestro di Peric, l’Umana Reyer doppia gli avversari (22-11) al 7′, poi, dopo il time out di coach De Raffaele, c’è spazio anche per Kumpys e Bolpin e, dopo un bell’assist di Biligha per Peric, il primo quarto si chiude sul 26-16.

Il secondo periodo si apre con una tripla di Orelik, subito salvaguardata da una grande stoppata di Biligha. Entra in campo anche capitan Ress e l’Umana Reyer mantiene saldamente in mano l’inerzia della partita, mostrando un buon grado di affiatamento con giocate tecniche e spettacolari: alley-oop di Ress per Watt, pick and roll ancora del centro ex Caserta con Haynes e altro alley-oop, questa volta di Johnson per Haynes, che inchioda la schiacciata del +23 (46-23) al 16’30”. Anche Bolpin si rende protagonista di una splendida azione (penetrazione con assist per Peric, che schiaccia per il 50-25 al 18′). All’intervallo lungo si arriva così sul massimo vantaggio orogranata: +26, 55-29.

L’inizio del terzo quarto ricalca il secondo: tripla di Orelik, che poi bissa dall’arco per il 61-33 al 23’30”. Bratislava cerca di contenere il passivo con un paio di strisce realizzative, ma, dopo la tripla anche di Johnson, si arriva comunque sul +26 Umana Reyer al time out di coach De Raffaele poco prima di metà periodo. Al ritorno in campo, si alzano i ritmi, ma gli orogranata mantengono un margine di assoluta sicurezza, che viene incrementato nel finale prima da un canestro e da un antisportivo subito da Bolpin, poi dalla tripla di De Nicolao che chiude i primi 30′ sull’84-52.

A risultato ormai acquisito, Vlahovic (che subisce anche un antisportivo) prova a rendere meno pesante la sconfitta, riportando il ritardo di Bratislava sotto i trenta punti (89-60) al 34′. Nel frangente, oltre alla tripla del solito Orelik, è particolarmente attivo De Nicolao, che, con un tap-in e un canestro su recupero porta le squadre sul 91-62 a metà quarto, così, appena l’Umana Reyer torna ad alzare il ritmo, il divario si allarga nuovamente (95-62 sul tap-in in Biligha al 36’30”). C’è ancora spazio per il giovane Jerkovic e per il centesimo punto orogranata, firmato da Watt su assist di Peric al 39’ (100-67). Il match si conclude poi sul 101-69.

Parziali: 26-16; 55-29; 84-52

Umana Reyer: Haynes 10, Johnson 14, Peric 22, Kumpys 4, Jerkovic, De Nicolao 12, Orelik 14, Bolpin 8, Ress, Biligha 3, Watt 14. All. De Raffaele.

Bratislava: Vlahovic 15, Barac ne, Bulatovic 2, Rancik 15, Ondrus, Nuhanovic, Palenik ne, Mrvis 11, Matovic 16, Batka 3, Grznar 7. All. Vidin.