Lega A - Torneo di Castrocaro: per la Juvecaserta vittoria sulla Mens Sana Basket 1871

10.09.2016 20:56 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 165 volte
Lega A - Torneo di Castrocaro: per la Juvecaserta vittoria sulla Mens Sana Basket 1871

La Pasta Reggia Caserta si è aggiudicato il torneo Terme di Castrocaro battendo in finale la Mens Sana Siena per 86-67. Priva del febbricitante Gaddefors e di Giuri tenuto a riposo precauzionale, i bianconeri hanno avuto un avvio in sordina che ha consentito alla Mens Sana di condurre per tutto il primo quarto (21-15) e di chiudere in vantaggio anche la seconda frazione di gioco (36-33) Per i bianconeri nei primi 20 minuti 15 punti di Sosa, 8 di Watt, 4 di Putney e 2 di Cinciarini e Bostic con i due americani che hanno mostrato di cominciare ad integrarsi nella squadra di Dell’Agnello. Dopo l’intervallo lungo la Mens Sana è riuscita comunque a restare nella scia dei casertani che hanno pareggiato a quota 40 con una tripla di Sosa ed hanno trovato, poi, il primo vantaggio con un tiro libero dello stesso play dominicano. I senesi, comunque, non si sono arresi e, pur costretti ad inseguire, sono riusciti con una tripla di Saccaggi a fil di sirena a limitare lo scarto ad una sola lunghezza di distacco  (57-56). Le prime fasi dell’ultima frazione hanno visto l’ultimo, effimero vantaggio di Siena sul 58-57 con una penetrazione di Cappelletti, prima della reazione della Pasta Reggia che ha messo a segno un parziale di 16-0 che, in pratica, ha chiuso definitivamente il confronto. Questo il tabellino dei casertani: Sosa 23. Duranti 3, Cinciarini 8, Riccio ne, Putney 13, Traini 5, Bostic 13, Cefarelli, Metreveli 2, Cecere ne, Watt 19.
«Vincere questo torneo – commenta a fine gara il general manager Guastaferro – era un obiettivo minimo. Logicamente, in questo periodo della stagione, ci sono molte attenuanti a partire dal fatto che non abbiamo ancora due gare di seguito nelle gambe, ma ho visto un passo indietro nei primi 3 quarti. Nell’ultimo quarto hanno iniziato a giocare e a capire. Praticamente mi sono divertito solo nell’ultimo quarto. Siamo comunque in crescita e non vedo l’ora di vedere giocare la squadra al completo».