Lega A- The Flexx Pistoia senza Bond a Brescia, ma con la voglia di crederci

 di Alessandro Palandri  articolo letto 712 volte
Lega A- The Flexx Pistoia senza Bond a Brescia, ma con la voglia di crederci

The Flexx Pistoia ancora in emergenza roster verso la difficile trasferta sul campo della Leonessa Brescia, che dopo un inizio di campionato incredibile ( prima imbattuta per dieci giornate ), ha lasciato qualche punto per strada ricoprendo attualmente il terzo posto in classifica a braccetto con la Reyer Venezia, che sarà impegnata nel posticipo domenicale al Forum d’ Assago contro la EA7 Milano. Coach Esposito, come ormai di norma da inizio stagione, ha effettuato una settimana di allenamenti senza qualche pedina fondamentale: oltre all’ emergenza lunghi che vede nello spot di ruolo solo Ivanov e Magro, si è fermato anche Jaylen Bond. Risentimento muscolare all’ ileopsoas e stop di almeno due settimane per valutare il rientro in gruppo del giocatore. È così dunque che Pistoia si presenterà sul campo di Brescia, con un centro mancante sulla lista, un McGee volato negli USA per il funerale dello zio materno svolto mercoledì e subito rientrato, Laquintana ancora out,  le condizioni mentali di alcuni elementi che paiono non riuscire a smaltire gli “schiaffi”presi in campo alla svelta, Diawara ancora il fantasma di quello che tutti speravano. Beh mettendola così, per Coach Esposito ci vorrebbe un miracolo. Ma di quelli che danno la scossa giusta e duratura che servirebbe a tutta la Società di Via Fermi per uscire da questo momento buio, che va oltre le quattro sconfitte consecutive a referto.

Sulla sponda Brescia, l’ ormai rodato Coach Diana, ha dovuto fare i conti con l’ assenza settimanale di Dario Hunt per una forte congiuntivite, che molto probabilmente gli farà saltare la sfida con Pistoia. I due fratelli Vitali, in perfetta forma, avranno il compito assieme a Landry e Moore di non far sentire l’ eventuale assenza dei due centri di ruolo, vista ancora l’ assenza di Fall. Alla cabina di regia dunque l’ ardua decisione di alternare la difesa a zona, tanto asfissiante da fermare i migliori attacchi del campionato più e più volte, al pressing, arma vincente per Brescia in molti finali di gara, in modo da sfiancare i Biancorossi e dare lo strappo decisivo nella seconda pare di gara. 

Ultima giro di boa per il girone di andata in cui il primo obbiettivo, anche se non certo quello primario, di partecipare alle Final Eight a Febbraio nella vicina Firenze, è svanito da tempo. Occhi puntati, a questo punto, sulla permanenza nella massima serie in una stagione in cui i “Pianeti” sembrano aver deciso che Pistoia deve soffrire molto fino all’ ultima palla a due per riuscire a salvarsi. Solo quattro le vittorie per Pistoia fino ad oggi: Capo d’ Orlando, Brindisi, Torino e Pesaro. Guardando la classifica si notano i fanalini di coda Pesaro e Pistoia, seppur i Marchigiani abbiano vinto a sorpresa in giornata contro la Sassari di Coach Pasquini per 88 a 85, con 17 punti di Omogbo e Mika. Un girone di ritorno oltre le aspettative potrebbe essere l’ unica soluzione a questo punto, per raggiungere la salvezza e conquistare posti in classifica che garantirebbero alla The Flexx Pistoia la massima serie anche nella prossima stagione. Per molti un innesto sotto canestro, se il mercato lo presenterà, magari a dare il cambio ad Ivanov, ma pur sempre con punti nelle mani, vista la pessima stagione di Magro, risolverebbe molti problemi. Ma la Dirigenza Biancorossa ha sempre saputo come muoversi, seppur quest’ anno sia la prima volta che molte scelte, forse troppe per le casse di una società come Pistoia, siano state davvero poco azzeccate. Rimediare in corsa è sempre difficile ma la fiducia da parte di tutti è indiscussa, per cui avanti così tutti insieme (come ha richiesto il Presidente Maltinti) verso l’ obbiettivo comune di poter vivere lo spettacolo della serie A ogni domenica anche nella prossima stagione. 

Nella conferenza stampa pre partita il Coach Esposito ha espresso i suoi pareri sulle possibili carte da giocarsi al PalaGeorge alla ricerca di un impresa memorabile visto l’ ottimo periodo di Brescia, comandata dai fratelli Vitali. L’ attacco Biancorosso dovrà fare i conti con la pericolosa difesa a zona dei padroni di casa, alla quale dovrà far capire subito con serie di canestri da fuori che non è la serata giusta per riposarsi in difesa: dal canto suo, Pistoia dovrà tenere il ritmo alto a partire dalla sua metà campo e cercare di ripartire prima che la difesa avversaria possa trovare le spaziature giuste e posizionarsi. 

Appuntamento ore 18,15 PalaGeorge di Brescia con diretta esclusiva Eurosport Player. Direttori di gara: Segnetti, Sardella e Calbucci.

Alessandro Palandri ®