Lega A: Samuels, a Brindisi per vincere.

Prima conferenza stampa dell'ex Milano e Barcellona Samardo Samuels
23.03.2017 21:05 di Dario Recchia   Vedi letture
Lega A: Samuels, a Brindisi per vincere.

Prima conferenza stampa di Samardo Samuels a Brindisi nella sala stampa “Antonio Corliano” piena zeppa di giornalisti e tifosi. Il G.M. Alessandro Giuliani è il primo a prendere la parola. “ Stavamo cercando – dichiara Giulianidi mettere dentro un giocatore dopo la vittoria di Brescia per provare a sognare i play off. Parlavamo da tempo con il procuratore di Samuels ma solo negli ultimi giorni si sono create le condizioni per portarlo a Brindisi. Dopo l’esperienza in Cina, Samuels aveva voglia di giocare. Si è allenato privatamente a Chicago ma è normale che deve ritrovare il ritmo partita. Potrà darci sicuramente piu’ profondità nel pitturato e puo’ giocare spalle a canestro. Conosceva già un po’ di nostri giocatori, da Goss, a Joseph e sopratutto Scott con il quale sono stati compagni di squadra nella nazionale giamaicana”.

Poi la parola al gigante ex Milano e Barcellona.Negli ultimi anni ho avuto sempre grandi aspettative e so che sono arrivato in un momento particolare. Non penso che a breve giocheremo contro Milano ma solamente che voglio aggregarmi in fretta a questo gruppo. Il mio lavoro qui è provare ad essere una parte importante di questa squadra senza dover dimostrare niente a nessuno. Non ho mai avuto problemi in nessuna piazza e per me Brindisi è una buona realtà. Qui c’è cultura cestistica e tanti buoni giocatori sono passati da voi. La cosa piu’ importante – continua Samuels – è vincere indipendentemente dal sistema di gioco. Vengo per segnare e prendere rimbalzi e..se devo correre….correro’. La scelta del nr 27? E’ quello fortunato di mia moglie”.

Infine coach Sacchetti con il quale si analizza la sconfitta di Desio contro la Mia Cantu’ ma sopratutto la difficile partita interna di domenica prossima contro la Scandone Avellino. “Innanzi  tutto un saluto ed un ringraziamento ad Agbelese – esordisce il coach – che va via per scelta tecnica. In relazione all’istant replay di domenica scorsa la società ha già parlato. Io dico solo che volevamo fare meglio ed invece abbiamo fatto una pessima difesa che con Samardo Samuels proveremo a sistemare. Ovvio che Samuels va visto in campo, è fermo da fine dicembre e non sappiamo come sta. Con lui appoggeremo di piu’ la palla sotto canestro. “ E domenica arriva Avellino dell’ex Sassari Logan e dell’ex Brindisi Zerini. Sembra che Avellino abbia superato il calo dopo l’uscita dalla Coppa Europea. Non hanno Ragland ma c’è Logan che conosciamo molto bene. Il nostro problema è che, sino ad oggi e tranne che con Sassari, non abbiamo mai battuto nessuna di alta classifica. Per farlo dobbiamo fare una partita super migliorando la nostra difesa e non avendo pause. Poi giochiamo in casa ed il fattore campo va sfruttato”.

 

Foto sito www.newbasketbrindisi.it