Lega A - Reyer Venezia conduce la serie 2-0: ora però Pistoia ritrova il PalaCarrara

Umana Reyer Venezia 72 - The Flexx Pistoia 68
15.05.2017 22:33 di Alessandro Palandri  articolo letto 1049 volte
Lega A - Reyer Venezia conduce la serie 2-0: ora però Pistoia ritrova il PalaCarrara

1
Inizio gara davvero arrembante di Pistoia che trova ottimi punti in attacco frutto della difesa forte che tanto contraddistingue la The Flexx di Coach Esposito. Boothe e Moore nei primi cinque minuti e Petteway e Crosariol nei secondi. Haynes ancora l' arma più pericolosa nelle fila degli orogranata. 7-13 dopo quattro minuti e ben 21-14 con soli tre minuti di gioco sul cronometro. Brutta tegola per la panchina di Pistoia che al quarto minuto si sente fischiare un fallo tecnico a Coach Esposito: difficile tenere i nervi saldi e la bocca chiusa per il resto della partita, ma anche questo è il bello di questo gioco. Un parziale degli orogranata negli ultimi centoventi secondi fa paura alla The Flexx che sembra vede per svanire il vantaggio accumulato fino al minuto otto. Alla prima difficoltà della partita la squadra Biancorossa ha risposto bene, ricompattandosi e ritrovando le usuali linee di passaggio in attacco. Eric Lombardi dà lo strappo finale con cinque punti consecutivi. Sirena finale della frazione che scrive sul tabellone del PalaTaliercio 22-28. 

2
The Flexx Pistoia dai ritmi più blandi, sui quali anche la Reyer Venezia si distende per due minuti. In attacco la The Flexx non segna per ben tre minuti e mezzo, non lasciando però scappare Venezia: 8-0 di parziale (30-28) nettamente meritato con due belle penetrazioni con Tonut e Haynes. Coach Esposito non può che correre ai ripari con la sua lavagnetta "magica" e un necessario timeout. Non sembra però aver avuto gli effetti desiderati visto che il primo canestro per Pistoia arriva al minuto sei, con Capitan Antonutti per il 32-30: Reyer Venezia davvero esperta e con la testa in campo, riuscendo a muovere la difesa, sporcando i palleggi degli avversari e conquistando molti rimbalzi offensivi. Il duello sotto canestro tra Batista e Crosariol regala momenti di agonismo puro, con il lungo Pistoiese in vantaggio. Gli esterni della The Flexx non segnano, i lunghi nemmeno. I punti sono solo quattro quelli segnati da Pistoia in questi dieci minuti: per fortuna dei Toscani, la Reyer Venezia tra svantaggio del primo quarto e molta fatica nel segnare da fuori ne segna solo dodici. Sicuramente da aggiustare la mira da fuori per i ragazzi di Coach Esposito che vanno al riposo con un pessimo 1/9 da tre punti: Lombardi dall' arco nel primo quarto l' unico a segnare dalla distanza. 36-32

3
Nove punti di Peric e sette di Terran Petteway danno il via ad una sfida a distanza davvero bella. 45-39 a metà quarto in cui Pistoia non ha molte spaziature e si affida ai soli punti del texano. Coach Esposito non vede girare i suoi e prova a cambiare qualche posizione di ruolo, ma la serata negativa di Moore che contro questa Venezia proprio non riesce a trovare i varchi necessari, vede scappare Venezia fino al più nove sul 50-41. Ciò che sembrava facile e naturale nel primo quarto a Pistoia, nei venti minuti successivi non è mai accaduto: la Reyer con molta furbizia accelera e decelera in alternanza per non far stabilizzare i rientri in difesa della The Flexx. Solo un mini parziale di 5-0 degli ospiti, impaurisce leggermente i cuori impavidi dei lagunari, che però possono stare certi che stasera la The Flexx dall' arco viaggia su percentuali davvero imbarazzanti. Dopo ben quattro anni di allenatori a Pistoia, Vincenzo Esposito viene espulso dalla partita per doppio fallo tecnico per una non corretta posizione a bordo campo: redini della squadra in mano a Fabio Bongi, che da anni accompagna ogni coach a Pistoia e che conosce alla perfezione il pensiero di gioco del suo primo coach. Terran Petteway aumenta l' adrenalina di gioco e vola in campo aperto per schiacciare e chiudere il quarto sul 53-51.

4
La The Flexx Pistoia non si perde certo d' animo e resta lì, attaccata ai lagunari rispondendo a canestro con canestro. La Reyer ha dalla sua il vantaggio, seppur minimo, e un gioco ben costruito nell' arco dei ventiquattro secondi disponibili anche se il bonus falli esaurito dopo quattro minuti risulta pesante per questo ultimo quarto. Pistoia può sfruttare molto questo fattore a suo favore, quando la soluzione di tiro sembra non essere appropriata. Coach Fabio Bongi non si fa certo sfuggire questa grande occasione "concessagli" dalla terna arbitrale e con un solo punto di svantaggio (60-59) chiede timeout per recuperare le ultime forze in vista dei quattro minuti rimasti di questa gara 2. Prima Moore e poi Okereafor non trovano nessuno da servire in posizione per segnare in più di una situazione e le cose si complicano per i Biancorossi perché Venezia non vuole cedere proprio ora, continuando a martellare con Peric, che ingenuamente però commette il suo quinto fallo: 67-62 e ultimi centoventi secondi. Michael Jenkins segna la terza tripla di Pistoia stasera per il meno due, ma dall' altra parte il vero tiratore Bramos rende tutto vano segnando in transizione. 70-65 e possesso Pistoia, con cinquanta secondi di gioco e Michele Antonutti in lunetta per il fallo dell' ex Filloy. Solo 1/2 per lui e canestro di Moore per il meno due Pistoia. Fallo sistematico The Flexx e Haynes in lunetta sul 70-68 con soli 10 secondi. Per lui invece il 2/2 che mette due possessi di distanza, chiudendo la partita sul 72-68. 


Che partenza che aveva avuto Pistoia, per non sperarci fino alla fine. Stasera i ragazzi dell' espulso Coach Esposito hanno davvero provato a fare lo sgambetto alla Reyer Venezia, tenendo il vantaggio per lungo tempo e riuscendo a rientrare senza demoralizzarsi ad ogni assalto asfissiante di Peric e compagni. Stasera Moore e Jenkins in serata negativa un po' su tutto, non hanno potuto mettere quel sale in più alla partita che avrebbe reso possibile la beffa ai lagunari. Buone comunque le cose da portare a casa anche a questo giro per Coach Esposito e staff: abbiamo avuto una partita ben diversa stasera rispetto a quella di sabato e le speranze che sotto il tetto amico del PalaCarrara, mercoledì ore 20.30, la The Flexx possa davvero allungare la serie non è poi così assurdo da pensare. 

MVP: H. Peric con 18 punti e 4 rimbalzi in 22 minuti di gioco. 
PARZIALI: 22-28, 14-4, 17-19, 19-17. 
Umana Reyer Venezia
: Groppi, Ejim 8, Stone 0, Filloy 3, Bramos 8, Haynes 10, Hagins 0, Viggiano 2, Ress 0, Batista 10, Peric 18, Tonut 13.
The Flexx Pistoia: Moore 10, Antonutti 9, Petteway 14, Jenkins 5, Boothe 4, Crosariol 13, Lombardi 5, Okereafor 5, Magro 5.