Lega A: Presentazione Memorial "Pentassuglia". Marino "ci chiameremo Brindisi". Il Commissario "abbiamo già parlato del palazzetto"

Venerdi e sabato dove, oltre a Brindisi, giocheranno Avellino, Reggio Calabria e Siena
06.09.2017 18:55 di Dario Recchia  articolo letto 1084 volte
Lega A: Presentazione Memorial "Pentassuglia". Marino "ci chiameremo Brindisi". Il Commissario "abbiamo già parlato del palazzetto"

Conferenza stampa di presentazione del Memorial “Elio Pentassuglia” alla presenza del Presidente Nando Marino, del  vice Presidente Pino Marinò, del coach Sandro Dell’Agnello, del Prefetto Dott. Valenti e del Commissario Prefettizio Dott. Giuffrè.
Una estate calda – ha esordito il Presidente Marinoe non solo dal punto di vista meteorologico. Siamo alla ricerca di nuovi partner che vogliano condividere la nostra passione. Ad oggi siamo ancora senza main sponsor e, se dovessimo arrivare così sino all’inizio del campionato, esordiremo con la maglia BRINDISI . Grazie ai tantissimi (2000 ndr) che senza squadra hanno  sottoscritto l’abbonamento ma adesso ci aspettiamo che anche gli scettici accorrano allo store per l’acquisto di una tessera.” Poi la presentazione del Memorial. “Questo è il settimo anno che presentiamo questo torneo. Quest’anno siamo riusciti a ripristinare la formula del quadrangolare e lo disputeremo affrontando Reggio Calabria e Siena (Legadue) e Avellino, big team di Lega A che non più tardi di ieri ha sconfitto Sassari in un altro torneo.”
Ho avuto l’onore di giocare contro Elio Pentassuglia – sottolinea coach Dell’Agnelloe proprio contro Brindisi, a Livorno, iniziò “ufficialmente” la mia carriera di giocatore. Abbiamo voglia di mostrarci ai nostri tifosi e cercheremo ogni giorno di dimostrare che stiamo mettendo sempre il massimo impegno. “ Una pre-season ancor agli albori ma che ha già dato qualche indicazione al coach toscano. “Abbiamo ancora il cartello lavori in corso appeso – continua il coach della New Basket Brindisi – ma stiamo provando a fare qualcosa di insieme. Il nostro obiettivo è quello di provare a giocare ogni pallone come se fosse il più importante.”
Anche il vice Presidente Pino Marino  sottolinea il valore dei tifosi brindisini. “ I nostri tifosi – dichiara il Dott. Marinò – ci stanno sostenendo in questo momento nel quale ancora non riusciamo ad annunciare nessun nuovo sponsor. I bilanci delle società si programmano a novembre , in questo momento siamo preoccupati, ci stiamo impegnando e non ci scoraggiamo ed i segnali di attenzione da parte di tutti ci incoraggiano.”
Il Prefetto Dott. Valenti ricorda i suoi trascorsi cestistici prima da giocatore e poi come allenatore. “ Ho tanti ricordi che mi legano ad Elio Pentassugliadichiara – come , per esempio, un raduno del sud Italia vicino Avellino con Elio fissato ad insegnarci alcuni gesti tecnici. E come non ricordare le finali nazionale del 1976 a Reggio Emilia dove io ero con il Trapani e nelle fila brindisina c’erano giocatori del calibro di Cordella, Solfrizzi e Labate.”
Infine il saluto del Commissario Prefettizio Dott. Giuffrè “Entro oggi ufficialmente nel mondo della pallacanestro brindisina. So che questo sport è il più amato della città e questa cosa da massima soddisfazione anche per tutti noi che, a vario titolo, rappresentiamo questa città. Il palazzetto? Abbiamo già discusso ufficiosamente con la società  e ci sarà tempo per approfondire il discorso  che riteniamo importante in una realtà dove, una squadra di basket in Lega A ci fa sentire tutti più importanti.”