LEGA A - Polveriera Torino, Banchi ha pensato alle dimissioni

19.08.2017 09:42 di Pietro Battaglia  articolo letto 1922 volte
LEGA A - Polveriera Torino, Banchi ha pensato alle dimissioni

La stagione 2017/18 della Fiat Torino Auxilium non parte nel migliore dei modi. Già, perchè al primo giorno di raduno condito dal Media Day, ieri, emergono malumori interni. In particolare, da più interviste emerge il fatto che il coach Luca Banchi non sia rimasto soddisfatto del mercato gialloblù, poichè scavalcato ed addirittura aggirato diverse volte nella scelta dei giocatori. Il tecnico toscano ha anche dichiarato di aver pensato ad "ipotesi drastiche", ovvero dimissioni, quando il campionato non è neppure iniziato. 

Così Banchi a La Stampa: "C'è stato qualche contrasto nelle scelte dei giocatori. Non tutto è andato come speravo. Un po' di disappunto c'è. Io esigo sempre il massimo rispetto dei ruoli. Mi erano stati chiesti degli obiettivi da raggiungere e delle direttive tecniche. Avevo le idee chiare sui giocatori più adatti per questa squadra e per la mia filosofia di gioco, invece ci sono state delle ingerenze nella campagna acquisti che mi hanno spinto anche a ipotesi drastiche pur di veder rispettata la mia dignità".

E ancora: "All'inizio tutto è andato bene e abbiamo condiviso le scelte sui giocatori. Lo stesso non posso dire per la parte finale del mercato. Non volevo essere l'unico a decidere, sono sempre stato aperto al contraddittorio ma purtroppo sono state prese delle iniziative e fatti alcuni ingaggi a mia insaputa, il che ha creato delle tensioni piuttosto forti. Per me è stata un'esperienza frustrante, che non mi era mai capitata in carriera”

Non si sbilancia neanche troppo sul mettere una pietra sopra all’accaduto, per ricucire lo strappo: “Sono in un ambiente nuovo, con persone che non si conoscono ancora molto tra loro. Serve il massimo rispetto reciproco e l'allenatore deve essere centrale nelle scelte”.

Il coach rimane comunque per ora sulla panchina piemontese, anche se le premesse della grande annata che promette la dirigenza con tre importanti obiettivi (passsare il primo turno di Eurocup, Coppa Italia e Playoffs) non sono state delle migliori. E la stagione è appena cominciata.