LEGA A – Pistoia beffa ancora Torino all’over time: è sorpasso in classifica

 di Pietro Battaglia  articolo letto 400 volte
LEGA A – Pistoia beffa ancora Torino all’over time: è sorpasso in classifica

Torino parte forte, ma come l’anno scorso, si fa beffare in casa al supplementare da Pistoia. Aggancio e sorpasso in classifica per i toscani nella corsa playoffs, ora ai piemontesi serve invece un mezzo miracolo.
La partita
Torino ancora senza Washinton, Wright e Mazzola (con Cuccarolo in panchina solo per onor di firma)
Vitucci parte con Harvey, Hollins, Okeke, Poeta e Wilson.
Risponde Esposito con Boothe, Crosariol, Jenkins, Moore e Petteway.
Fuochi d’artificio per la Fiat in apertura, con un super Poeta: 10-0. I lunghi accendono la The Flexx, ma Okeke, Wilson e Hollins scrivono 19-6. Negli ultimi minuti della prima frazione break di Pistoia di 0-7 e 19-13 sul tabellone elettronico. Chiude, però, Alibegovic: 20-13 dopo dieci minuti.
L’Auxilium si riporta a +11 (24-13), ma Moore si accende (anche con un assist pregevole di Crosariol dietro la schiena) e in un attimo si riapre tutto: 24-22. Harvey regala ossigeno ai gialloblu (27-22), ma sorpasso del solito Moore con un 2+1: 27-28. White e Wilson risvegliano la Fiat e Hollins ri-infiamma definitivamente il Ruffini con l’inchiodata del 38-30. Ciliegina, però, di Poeta che fissa il 43-32 dell’intervallo.
Si torna in campo e Torino controlla fino al 49-37 grazie a Wilson, poi però Petteway e Lombardi ricuciono fino al 49-44. Vitucci ferma tutto, ma non si ferma Pistoia che perde Boothe per cinque falli, ma con Moore e Antonutti si riporta a contatto: 52-50 a fine terzo quarto.
Inerzia tutta ospite. Petteway e Antonutti continuano a punire la Fiat e la The Flexx scappa: 57-62. Poeta e Alibegovic, allora, armano la mano dall’arco ed è controsorpasso: 66-64. I biancorossi ad ogni modo tornano avanti (74-76) e Poeta impatta a quota 76-76. White inchioda a 30 secondi dalla fine, ma Antonutti sigla l’ennesimo pari e si va ai supplementari.
Ospiti avanti nelle prime battute dell’extra time (80-82) , poi si rovescia il fronte: 86-84. Un minuto e mezzo alla fine White appoggia al vetro il possibile +4, ma sbaglia clamorosamente! La Fiat si dispera e la The Flexx ne approfitta: tripla di Moore e, poi, schiacciata di Lombardi in contropiede a chiudere: 86-91 a 30 secondi dalla sirena. I gialloblu tentano il miracolo (91-93), ma Antonutti fissa il 91-95 finale.
Pistoia aggancia così Torino (e Brindisi) e la sorpassa per il 2-0 negli scontri diretti, rilanciandosi in zona playoffs.
L’Auxilium invece subisce un duro colpo nella corsa ai playoffs, soprattutto alla luce degli altri risultati, ogni domenica sempre più ostili. Per rientrare  nella top eight ci vuole ora un mezzo miracolo.


Torino
Wilson 28, Harvey 11, White 9, Parente, Alibegovic 11, Poeta 26, Cuccarolo n.e., Hollins 4, Okeke 2, Vitale n.e., Crespi n.e.; all. Vitucci
Pistoia
Petteway 13, Okereafor 13, Antonutti 14, Solazzi n.e., Lombardi 6, Crosariol 9, Magro 7, Jenkins 9, Moore 22, Boothe 2; all. Esposito