Lega A - Pasquini: 'Con Trento la gara più importante dell'anno'

09.12.2016 23:12 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 121 volte
Lega A - Pasquini: 'Con Trento la gara più importante dell'anno'

Coach Federico Pasquini ha incontrato i giornalisti in vista della gara contro la Dolomiti Energia Trentino “Trento è una squadra che conosciamo, ha dei giocatori italiani che stanno giocando molto bene, come Flaccadori, Baldi Rossi e Forray, ma anche Moraschini che è molto cresciuto ultimamente. I giocatori americani sono di talento fisico e molto pericolosi. Penso però che mai come domani dobbiamo non pensare agli avversari, dobbiamo pensare alla classifica, dobbiamo muovere la classifica, la ritengo la partita più importante dall’inizio dell’anno perché è evidente che tra domani e martedì dobbiamo muovere la classifica sia in campionato sia in Champions League”. Loro sono molto forti a rimbalzo… “E’ una squadra che prende 41 rimbalzi totali, di cui una marea a livello offensivo. Lo sappiamo bene, e da quando hanno messo l’assetto piccolo con Baldi Rossi e Hodge insieme questa cifra è aumentata. Lighty da 3 è estremamente fisico, molto presente, tutte le volte va a rimbalzo e di conseguenza dovremmo fare un gran lavoro di taglia fuori". Situazione fisica di Lawal e inserimento di Bell? "Lawal è da valutare fra oggi e domani, vediamo. Bell si è sta allenando con noi, mi sembra sveglio e ricettivo, non ci dovrebbero essere problemi." Lei come sta? “Sto bene, sono sereno, perché mi piace molto il gruppo ma d’altra parte provo grande frustrazione proprio per il gruppo perché chiaramente ragiono sui risultati”. Manca sempre qualche quella cattiveria che può fare la differenza nei finali punto a punto… “Di sicuro ci manca quel qualcosa che ci permetta di avere in mano il controllo nel momento decisivo e di gestire al meglio il vantaggio. Ma c’è anche il fatto che in partite come quella di Zielona Gora ci sono stati un paio di fischi che hanno concesso all’avversario quattro tiri liberi che hanno riaperto il discorso. Non parlo mai degli arbitri ma il fatto che se dopo dopo 2 minuti sei 7-1 di falli qualche problema c'è. Credo che contro i polacchi si sia vista la miglior Dinamo della stagione, la miglior difesa. Da lì dobbiamo ripartire”.