Lega A - Olimpia Milano, coach Pianigiani dopo gara-3: “Dovevamo limitare le palle perse e stare più calmi”

La sala stampa dell'allenatore biancorosso dopo la sconfitta in gara-3 della finale scudetto contro Trento
09.06.2018 23:34 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 1183 volte
Lega A - Olimpia Milano, coach Pianigiani dopo gara-3: “Dovevamo limitare le palle perse e stare più calmi”

Simone Pianigiani, capo allenatore dell’Olimpia Milano, in sala stampa dopo la sconfitta in gara-3 parla molto di nervosismo: “Non siamo stati bravi a capire il tipo di partita e ci siamo innervositi dopo un inizio non brillante ma attento. Nel primo tempo hanno messo pressione sul perimetro e noi avevamo lo spazio per attaccare l’area. Lì ci siamo sbattuti contro un muro, ma nonostante ciò i miei ragazzi non hanno trovato falli o tiri liberi e si sono innervositi. In questa situazione hanno macinato rimbalzi offensivi, che sono stati quelli che ci hanno fatto male. Siamo arrivati vicini a loro alla fine. Però la partita è stata la loro partita. Noi dovevamo limitare le palle perse, strappare qualche rimbalzo in più e stare più calmi: possiamo vincere anche se non si gioca sopra i nostri errori. I due falli di Goudelock all’inizio non sono quelli che hanno deciso la partita. Lui si è innervosito non per i falli, ma per quello che non riusciva ad avere in attacco. Discorso che vale per tutti. Bertans che non è notoriamente un giocatore fisico è uscito per falli anche oggi”.