Lega A - Milano, Pianigiani: "Campionato avvincente, ripetersi è una motivazione speciale"

06.10.2018 12:51 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 686 volte
Fonte: Olimpia Milano
Lega A - Milano, Pianigiani: "Campionato avvincente, ripetersi è una motivazione speciale"

Comincia la seconda stagione di Simone Pianigiani alla guida dell’Olimpia. Affronta il debutto in campionato di domenica (alle 17.30 contro Brindisi) con lo scudetto sul petto e la Supercoppa appena vinta a Brescia, trofeo numero 21 della sua carriera.  “È un campionato – spiega – che offrirà ogni domenica partite avvincenti ed equilibrate. Sarà così anche quest’anno, forse di più, perché a detta di tutti il livello si è alzato, tante squadre fanno le coppe, hanno continuità di progetto e  tutto questo fa della nostra lega un campionato di nuovo appetibile. Non sono in grado di fare un ranking adesso ma ci sono squadre che partono dichiaratamente per alzare trofei come si legge dalle dichiarazioni di questi giorni. Il nostro intento è di farci trovare pronti quando ci sarà l’assegnazione dei trofei il che significa a febbraio per la Coppa Italia, un appuntamento estemporaneo, in cui si deve cogliere l’attimo, e in campionato dove vogliamo ripeterci perché all’Olimpia non succede da decenni e nell’era Armani non è mai accaduto. Questa deve essere di per sé stessa una motivazione fortissima”.

Lo scudetto si assegnerà tra molti mesi ma questo non significa che non si debba costruire subito un percorso vincente. “L’obiettivo è essere pronti per i playoff – ammette Pianigiani – ma vorremmo arrivare il più in alto possibile nella stagione regolare per avere il privilegio di giocare più partite in casa. Per vincere nei playoff, bisogna essere capaci di farlo fuori casa, ma se sei davanti in classifica può essere tutto più facile. Poi personalmente dico sempre che per vincere serve forza mentale, indispensabile per giocare ogni due giorni nei playoff, ma questa caratteristica la costruisci durante l’anno, attraverso un calendario pesante in cui dovremo distribuire le risorse”.

La prima avversaria è Brindisi che ha disputato una prestagione spettacolare. “Ha qualità ed entusiasmo – rileva il Coach -, non ha mai perso in precampionato e quindi è pericolosa, ma noi abbiamo l’obbligo di aggredire il campionato. Anche perché avremo nel girone di andata tante trasferte difficili, a cominciare dalla seconda a Bologna. Poi domenica ritroveremo il nostro pubblico e quindi pur essendo in assetto lavori in corso, ogliano vincere. Ogni appuntamento va affrontato con attenzione e serietà a prescindere da chi giocherà  e dalla rotazione obbligata degli stranieri che peraltro useremo anche per distribuire le energie, fin da subito”.