Lega A - Le parole di Jasmin Repesa a Pick and Roll "Mai sentito sotto osservazione"

25.01.2017 11:28 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 174 volte
Lega A - Le parole di Jasmin Repesa a Pick and Roll "Mai sentito sotto osservazione"

Il coach dell’Olimpia Milano Jasmin Repesa è intervenuto a Pick and Roll in onda come ogni Martedì alle ore 20 su San Marino RTV (canale 520 Sky). Il programma è condotto da Gherardo Resta con in studio Alberto Bucci. L'intervista integrale si può vedere

Alcuni estratti dell’intervista:

"La partita di stasera con l’Olympiacos è molto importante non solo per i 2 punti in palio ma per vedere quanto siamo riusciti a crescere e ad aumentare la cosa che ci è mancata di più quest’anno: la durezza mentale”
"Abbiamo fatto qualche errore durante l’estate, ma queste cose rimangono tra noi”. 
“Io non mi sono mai sentito sotto osservazione. In carriera non sono mai sono stato esonerato, quando in passato ho visto che un progetto non andava come volevo ho lasciato io come avvenne in Turchia e a Roma”.
“Milano è una piazza non facile, si parla molto e dove tutti sanno tutto”.
“Lasciato solo ? Io sono abituato a prendermi le responsabilità per tutto, non mi nascondo, non sono senza esperienza. Onestamente siamo stati in crisi per motivi diversi, qualcuno ha capito, qualcuno non ha capito, qualcun’ altro ha fatto finta di non capire”.

Sulla squadra:
“Dopo ogni sconfitta si esce con più punti interrogativi. Le nostre 2 guardie: Kalnietis è tornato dalla nazionale infortunato e faceva fatica a prendere ritmi giusti. Hickman che doveva essere un punto di riferimento di altissimo livello è stato fuori 2 anni. Quando ancora giocava al Maccabi aveva ha fianco giocatori com Ohayon e Rice. Sistemare queste cose non ci vuole un giorno, un mese, ma tempo e piano piano stiamo risolvendo”
“Radulica con il suo talento dovrebbe essere il valore aggiunto, ma se qualcuno mi trova quando in carriera, e ha già 29 anni, ha giocato 2 mesi con continuità gli offro una cena. Sia lui che Hickman sono stati disponibili a lavorare per migliorare ogni giorno, sono stati sotto osservazione e gli siamo stati vicini e per l’immediato futuro penso che produrranno molti di più di quanto hanno fatto finora"