Lega A - La The Flexx Pistoia non sfigura in Terra Sarda

Banco di Sardegna Sassari 88 - The Flexx Pistoia 81
16.12.2017 22:57 di Alessandro Palandri  articolo letto 708 volte
Lega A - La The Flexx Pistoia non sfigura in Terra Sarda

La partita di stasera ha regalato emozioni per ambedue le tifoserie: Sassari dalla sua ha ottenuto la settima vittoria consecutiva dettando i tempi di gioco e imponendo le ottime percentuali al tiro che le hanno fatto collezionare ottantotto punti. La The Flexx Pistoia le ha provate tutte e segnando anche di più rispetto alle sue abitudini, ha tenuto alto il suo nome trovandosi anche in vantaggio per alcuni minuti, grazie all’ ottima difesa messa in campo. Il gioco Biancorosso è stato positivo per l’ intera partita e da tutto ciò Coach Esposito non può che trarre buone cose su cui lavorare in settimana. Dopo la partita disputata stasera e l’ arrivo a Pistoia di Diawara, il popolo Biancorosso non può che essere sereno. Staff e Società avranno sicuramente qualche dubbio in meno rispetto ai singoli dopo i progressi individuali delle ultime settimane. 

 

1

The Flexx Pistoia e Banco di Sardegna che si affrontano a viso aperto sin dalle prime battute. I padroni di casa con Bamforth e Jones trovano il vantaggio contro una Pistoia presente in difesa sì, ma un po’ leggera in attacco nonostante l’ utilizzo di Kennedy e Ivanov. Il secondo appunto, un po’ sottotono rispetto alla partita d’ esordio non riesce a dare il suo impatto sulla partita. Sassari ne approfitta e tiene il vantaggio sul tabellone fino alla fine del quarto, che si conclude per 26-23.

 

2

The Flexx Pistoia trova il primo vantaggio della partita sull’ asse Moore Gaspardo, con una bella tripla dall’ arco scrivendo  32-36 a metà quarto e costringendo Sassari al timeout, dopo aver imposto il propio ritmo per tutto l’ arco della seconda frazione. Sassari rientra con un parziale di 6-0 che le fa ritrovare il vantaggio, ma Pistoia non demorde e non molla un centimetro, soprattutto in difesa per la gioia di Coach Esposito. Ultimo minuto della frazione in cui Sassari cerca di aumentare il proprio vantaggio, ma per come Pistoia è entrata in campo stasera, difficilmente i padroni di casa potranno imporre il proprio modo di giocare ad ogni azione. Ultima azione per Pistoia che si alza da tre con Mian sulla sirena, rilasciando il pallone solo dopo il termine possibile.  43-41

 

3

Sassari rientra alla grande e scrive un parziale netto di 7-2 con i canestri di Hatcher in tre minuti che rispedisce Pistoia a meno sette sul 50-43. Timeout in campo per la The Flexx Pistoia e subito contro parziale di riavvicinamento sul 52-49, che vede Pistoia in rincorsa costante: Bamforth (22) ne segna due di fila dalla lunga distanza e porta Sassari sul vantaggio di 63-56. La The Flexx Pistoia cerca di restare attaccata alla partita senza far dilagare Sassari, che non aspetta altra occasione per fare lo strappo: Gaspardo da tre punti segna il meno due a un minuto dalla fine della frazione regalando a Pistoia la chiusura di quarto a soli quattro punti.  65-61

 

 

Spettacolo a Sassari! alza per 🛩🛩 |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

 

 

 

4

Un ultimo quarto con tre palle perse e nessun canestro segnato in due minuti di gioco non dà certo serenità alla The Flexx Pistoia, che vorrebbe diminuire il gap di svantaggio già nella prima parte dell’ ultimo quarto. Ciliegina sulla torta per Pistoia arriva con il tecnico fischiato a Ivanov dopo proteste prolungate: 70-63. Spissu segna da tre punti il massimo vantaggio sul più tredici (76-63), complicando la partita di Pistoia che inizia a non averne più per recuperare: panchina molto corta e basse percentuali da tre punti non permettono ai Biancorossi di restare attaccata alla partita. Jaylen Bond segna quattro punti di fila da sotto, ma Sassari resta in largo vantaggio gestendo al meglio tempo e falli da spendere. Randolph chiude definitivamente a Pistoia le porte della speranza di rientrare in partita con una spettacolare schiacciata su alley-oop di Bamforth scrivendo 85-69 sul tabellone del PalaSerradimini. Negli ultimi due minuti di gioco, Sassari cerca di non farsi recuperare da una Pistoia mai morta è vero, ma con poche chance di rientrare in gara, dettando i tempi di gioco e facendo i conti con le alte percentuali da tre punti che hanno dato lo strappo definitivo alla partita nelle prima parte dell’ ultima frazione. 88-81

 

Stasera la The Flexx Pistoia non ha niente  da rimproverarsi  per il gioco e il carattere messo in campo in tutti e quaranta i minuti. Una partita quella di stasera che ha rispettato il pronostico in cui la Dinamo ha dettato i tempi di gioco e Pistoia ha cercato di rientrare in gara ad ogni scorribanda Sassarese. Pistoia ha retto per tre quarti per poi cedere il passo a una Sassari cinica e in costante pressing: le tante palle perse e i mancati canestri nei primi minuti dell’ ultima frazione, hanno dato la vittoria a Sassari dopo che Pistoia ha provato in tutti i modi a ribaltare il punteggio, riuscendo anche a stare in vantaggio per alcuni minuti. Coach Esposito non può che ritenersi soddisfatto dalla gara dei suoi, sempre mentalmente in partita e con tanta voglia di superare i propri limiti, tenendo conto che la The Flexx schiera in campo Gianluca Della Rosa (‘96) e Cesare Barbon (‘98) per molto minuti di gioco. 

MVP: S. Bamforth con 24 punti di cui 5/7 da tre punti e 6 assist. 

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 8, Pierre 16, Jones 13, Randolph 12, Stipecevic 0, Picarelli, Hatcher 9, Bamforth 24, Polonara 3, Planinic 4, Devecchi, Tavernari. 

The Flexx Pistoia: Kennedy 6, Della Rosa 0, McGee 8, Mian 14, Bond 17, Magro 2, Gaspardo 8, Moore 13, Barbon 3, Onuoha, Ivanov 10.