Lega A - La Red October affronta al PalaBancoDesio la rivelazione Brescia

28.01.2017 13:46 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 136 volte
Lega A - La Red October affronta al PalaBancoDesio la rivelazione Brescia

Ritorna sul parquet di casa del PalaBancoDesio la Red October Cantù che affronterà domani alle ore 18.15 la Germani Basket Brescia, ossia la rivelazione di questa prima parte di stagione. 

GLI AVVERSARI - La Leonessa del coach toscano Andrea Diana, neopromossa in Serie A, ha disputato un girone di andata superiore a ogni aspettativa conquistando meritatamente l’accesso alle Final 8 di Coppa Italia. I bianco- azzurri, che hanno vinto 7 delle ultime 10 gare disputate, si trovano al momento all’ottavo posto in classifica a quota 16 punti e sono reduci dalla netta affermazione casalinga di domenica scorsa contro la Consultinvest Pesaro, sconfitta per 99 a 68 grazie ai 21 punti di Michele Vitali e alla grande prestazione di suo fratello Luca, che ha fatto registrare il record di assist nella storia della Serie A con 19.

Il quintetto - Brescia ha modificato il suo roster in questa prima parte di annata inserendo il lungo statunitense, di passaporto italiano, Christian Burns e rinunciando ai tre protagonisti della promozione in Serie A Marco Passera, Alessandro Cittadini e Davide Bruttini, scesi in Serie A2 per trovare maggiore spazio in campo.

 Play titolare della Germani Basket è l’azzurro Luca Vitali, che sta dimostrando la consueta capacità di coinvolgere i propri compagni e che non a caso è il miglior assistman del campionato con 8,2 assist di media a match. Al suo fianco gioca la coppia statunitense composta dal rookie Lee Moore, che sta vivendo una stagione di esordio in Europa molto positiva con 13,6 punti e 5,6 rimbalzi di media a partita, e dal veterano David Moss, che oltre a realizzare 10,6 punti di media a sfida si fa valere anche un difesa con 1,8 palloni recuperati ad “allacciata di scarpe” (quarto nella speciale graduatoria della Serie A).

Sotto le plance la Leonessa schiera l’ala americana Marcus Landry, che è il secondo miglior marcatore del campionato con 20,1 punti di media a gara (stessa media di Amath M’Baye dell’Enel Brindisi che però ha segnato complessivamente 1 punto in più), e il centro, ex bianco- blu, Jared Berggren, autore di un’ottima prestazione contro Pesaro chiusa con 14 punti e 5 rimbalzi.

La panchina - Coach Diana ha a disposizione una panchina non lunghissima ma di sicuro valore. Le rotazioni degli esterni sono garantite dal bolognese Michele Vitali, che è il  miglior tiratore da tre della Serie A con il 50% dalla linea dei 6,75 metri e che realizza 10.8 punti di media a match, dal confermato italo- albanese Franko Bushati e dal giovane, classe 1997, Alessio Bolis. Cambia i lunghi lo statunitense, di passaporto italiano, Christian Burns, che ha permesso a Brescia di fare un salto di qualità con i suoi 13,6 punti e 7 rimbalzi di media a partita.

LA SITUAZIONE DELLA RED OCTOBER - Come già accaduto nella sfida di Venezia anche domani il capitano della Red October, Craig Callahan, sarà a referto ma non scenderà in campo per i problemi muscolari all’inguine destro. Sarà assente l’esterno lituano Vaidas Kariniauskas che verrà sostituito nei 12 dal giovane, classe 2000, Riccardo Chinellato.

I PRECEDENTI - Sono 18 i precedenti tra Pallacanestro Cantù e Leonessa Brescia con un bilancio assolutamente favorevole alla Red October che si è imposta in 14 occasioni. Identico il trend se consideriamo solamente le gare giocate in Brianza dove i bianco- blu hanno vinto 7 dei 9 confronti disputati.

Il massimo punteggio complessivo è stato raggiunto nel 1987/88 con l’Arexons che batté a Cucciago il Basket Brescia per 114 a 101 grazie ai 45 punti di Antonello Riva. Lo scarto maggiore a favore dei canturini risale ai playoff del 1984/1985 con l’allora Jolly Colombani di Carlo Recalcati che sconfisse la Silverstone di 23 punti per 99 a 76.

Il massimo divario per la Leonessa è stato invece fatto registrare nella partita di andata con la Germani Basket che ha superato la Red October per 76 a 56 nonostante l’ottima prestazione di JaJuan Johnson, che ha chiuso il match con 19 punti e 12 rimbalzi.

GLI EX - Come nella gara di andata, anche domani ci sarà solamente un ex nella sfida tra Red October Cantù e Germani Basket Brescia. Il lungo della Leonessa, Jared Berggren, ha infatti iniziato la scorsa stagione con la maglia bianco- blu facendo registrare 6,8 punti e 5,2 rimbalzi di media in campionato e 8 punti e 5,9 rimbalzi di media in Fiba Europe Cup prima di trasferirsi nel mese di febbraio alla Dolomiti Energia Trento.