Lega A - L'Olimpia Milano ha più birra in corpo della Scandone Avellino

25.03.2018 22:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 298 volte
Lega A - L'Olimpia Milano ha più birra in corpo della Scandone Avellino

Un tempo per uno tra Sidigas Avellino ed EA7 Milano, con leggero vantaggio irpino nel primo tempo. Questo permette agli uomini di Sacripanti di tenere testa all’Olimpia ma quando i milanesi allungano siamo ormai dentro l'ultimo quarto e il recupero non arriva. La differenza ce la mettono la qualità e la profondità del team guidato da Simone Pianigiani.

Parte forte la Sidigas con la coppia Fesenko-Rich, mentre dall’altro lato è Kuzminskas a segnare la tripla (6-3). Tarzczewski segna da sotto, ma è ancora Avellino con Leunen ad andare a segno. Filloy piazza la tripla del +6 e Pianigiani chiama subito sospensione (11-5). Cinciarini segna da tre, Scrubb risponde alla stessa maniera. Milano prova a ritornare sotto con la coppia Gudaitis-Kuzminskas, ma è ancora il numero 11 irpino a realizzare in penetrazione (16-13). Scrubb concretizza un 2+1, mentre Gudaitis fa 2/2 (19-15).

 Fesenko fa 1/2, gli ospiti vanno a segno con Bertans e Pascolo. Rich va a realizzare in sospensione, mentre Abass in tap-in riporta a -1 Milano, con Sacripanti che chiama time out (22-21). Gudaitis segna dal pitturato due volte, ma D’Ercole con la tripla mantiene avanti la Sidigas. Fesenko fa 2/2 e porta a +4 Avellino (29-25). Fesenko fa 1/2, mentre Micov con la tripla riporta a -1 l’Armani. Rich segna da dentro l’area, mentre Fitipaldo dalla lunetta realizza solo un libero (35-31). Il centro irpino è un enigma per la difesa ospita e realizza da sotto. Cusin concretizza un 2+1, ma Avellino è ancora avanti (37-34).

 Al ritorno dall’intervallo lungo sono le scarpette rosse a partire forte e con Goudelock si portano avanti. Wells si sblocca segnando 4 punti consecutivi che riportano a +3 la Sidigas (41-38). Fesenko e Rich segnano da dentro l’area ma le triple di Goudelock tengono l’Armani a contatto (47-44). Gudaitis segna dal pitturato, ma è ancora Wells a fare 2/2 (49-46). Botta e risposta tra Gudaitis e Wells, ma è Fitipaldo con la penetrazione a tenere avanti la Sidigas (53-50). Parziale ospite di 4-0 che dà il vantaggio a Milano, ma Wells pareggia dalla lunetta (54-54). Avellino è in bonus e Milano ne approfitta con Tarczewski che non sbaglia (54-57).

 L’ultimo quarto si apre con la tripla di Scrubb che pareggia, ma Micov e Jerrells tengono avanti Milano (57-62). Scambio di triple tra Rich e Pascolo, il numero 25 irpino fa 1/2 e tiene Avellino a contatto (61-65). Parziale ospite di 4-0 con Jerrells e Tarczewski e Sacripanti chiama sospensione (61-69). L’EA7 prova a scappare grazie ai canestri di Jerrells, ma Rich prova a a non far scappare gli ospiti (68-77). Pascolo segna un lungo jumper dall’angolo, Goudelock un grande arresto e tiro che tiene Avellino distante. Micov dalla media, frontale, battendo Fesenko scava il massimo vantaggio di 12 punti. Avellino ci prova fino alla fine con Wells che segna dalla lunga distanza, ma Milano batte la Sidigas 75-82.

Boxscore: 21 Rich, 16 Fesenko, 14 Wells, 11 Scrubb per Avellino; 14 Micov, 13 Gudaitis, 11 Pascolo, 10 Goudelock per Milano.