Lega A - Edwards: “Sarà una stagione eccitante”

24.07.2017 18:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 342 volte
Lega A - Edwards: “Sarà una stagione eccitante”

Justin Edwards si presenta con un profilo di tutto rispetto, per un ragazzo uscito nel 2016 da Kansas State e con alle spalle una prima, eccellente, stagione europea in Ungheria con l’Alba Fehérvár, con cui ha vinto entrambe le competizioni nazionali e ha molto ben figurato nella FIBA Europe Cup. Un giocatore dal bagaglio tecnico vasto e dotato di un notevole atletismo, che promette di entusiasmare il PalaFantozzi. Ecco le sue prime parole da orlandino.
 

Benvenuto a Capo d’Orlando! Ci stiamo preparando per una stagione storica, cosa hai pensato quando sei stato contattato per venire a giocare da noi?

“Ero molto entusiasta perché conosco il valore del campionato italiano e il mio obiettivo è quello di giocare al più alto livello”.
 

“Una grande combinazione di talento e atletismo”: così ti ha presentato il nostro Direttore Sportivo Peppe Sindoni. Ti piace questa descrizione?

“Sì, sono d’accordo con lui, sono un giocatore atletico ma ho anche altre qualità”.
 

La tua prima stagione in Europa è stata di grande successo: cosa pensi ti abbiano dato l’esperienza della vittoria nel campionato e nella coppa di Ungheria?

“Vincere nella scorsa stagione mi ha dato molta fiducia e mi ha aiutato a dimostrare che il duro lavoro paga”.
 

Sei stato pre-selezionato nella Nazionale canadese che disputerà il torneo FIBA Americup: come vivi questa opportunità?

“Mi sento onorato a essere stato scelto per rappresentare il mio paese, il Canada ha molti grandi giocatori e sono molto felice di essere stato scelto”.
 

Il Canada sta crescendo molto a livello internazionale, come dimostra anche la recente vittoria nel Mondiale Under 19. Cosa puoi dirci della crescita del basket nella tua nazione?

“Stiamo migliorando velocemente nel basket, ci sono tanti giocatori che sono diventati professionisti e che giocano nella NCAA, sono molto fiero di far parte di una generazione che sta facendo crescere il basket in Canada”.
 

Cosa vuoi dire ai tuoi nuovi tifosi?

“Voglio ringraziarli per il loro benvenuto e non vedo l’ora di essere in Italia per mettermi al lavoro. Sarà una stagione eccitante, sia per la squadra che per i tifosi”.