Lega A - Eccetto Pascolo, come i quarti di un anno fa: Milano-Trento

24.05.2017 07:39 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 663 volte
Fonte: olimpia milano
Lega A - Eccetto Pascolo, come i quarti di un anno fa: Milano-Trento

Tutte le info e le stats indispensabili per seguire bene la serie che va ad iniziare per i playoffs di serie A. Perché si torna in campo, giovedì alle 20.45 al Mediolanum Forum, per gara 1 della semifinale scudetto. Olimpia contro Trento. Come lo scorso anno nei quarti di finale, ma con Dada Pascolo a maglie invertite. 1-1  precedenti stagionali, Olimpia meglio in quelli storici, tuttavia relativi alle ultime tre stagioni. Si è aggregato alla squadra anche Rakim Sanders. Olimpia Gara 1 Semifinale

MILANO-TRENTO: I PRECEDENTI

Milano e Trento si sono affrontate 11 volte nella loro storia, tutte negli ultimi tre anni. Il bilancio complessivo è favorevole all’Olimpia 7-4, 7-2 in gare di campionato. L’Olimpia ha vinto 4 gare su 6 in regular season ed è 3-0 nei playoffs. Trento è 2-0 nelle competizioni europee (Eurocup 2016, quarti di finale). Le due squadre si sono affrontate nei quarti di finale dei playoffs della passata stagione con vittoria di Milano 3-0 (canestro sulla sirena di Alessandro Gentile). Quest’anno l’Olimpia ha vinto a Trento 92-74 ma Trento ha restituito il servizio a Milano 98-76.

MILANO-TRENTO: COSI’ IN REGULAR SEASON

L’Olimpia ha vinto a Trento 92-74 estendendo la striscia iniziale di vittorie fino a quota 10, prendendo il largo nel secondo periodo, chiuso 44-31, e poi controllando la gara. L’Olimpia ebbe cinque uomini in doppia cifra capeggiati dai 19 di Kruno Simon, fece 11/22 da tre di squadra. Baldi Rossi e Dustin Hogue fecero 17 punti a testa ma era una Trento differente con David Lighty, Johndre Jefferson, Riccardo Moraschini e appunto Filippo Baldi Rossi, tutti tagliati e infortunati. Nella gara di ritorno, Trento giocò una partita superba vincendo 98-76 nonostante i 19 di Milan Macvan e gli 11 a testa di Andrea Cinciarini e Awudu Abass. Trento fece 13/34 da tre con 17 di Dominique Sutton e Devyn Marble che poi si infortunò come Baldi Rossi.

MILANO-TRENTO: LA CONNECTION

C’è un solo ex ma è importante perché Davide Pascolo è considerato una bandiera per la squadra trentina. Arrivato a Trento in Serie B nel 2001 vi è rimasto fino al 2016 vincendo una Coppa Italia di Legadue nel 2013. A Trento ha vinto il campionato di B e poi quello di Legadue (16.0 punti, 9.9 rimbalzi, MVP della stagione). Nel 2014/15 al vero esordio in Serie A dopo una breve esperienza a Udine, ha segnato 12.0 punti di media con il 58.2% da due e il 79.5% dalla lunetta più 7.6 rimbalzi per gara in 27.8 minuti di utilizzo. Nel torneo scorso ha segnato 12.2 punti in 26.4 minuti con il 57.5% da due, l’80.0% dalla lunetta, 5.8 rimbalzi a partita. Nel corso della stagione 2015/16, ha debuttato in Eurocup con 22 presenze, 28.4 minuti di utilizzo, 15.0 punti per gara, il 62.3% da due, il 43.3% da tre, il 79.6% dalla linea, 6.1 rimbalzi. Ed è stato così incluso nel primo quintetto stagionale di Eurocup.

GARA 1: GLI ARBITRI

Gara 1 di semifinale sarà arbitrata da Tolga Sahin, Manuel Mazzoni e Denny Borgioni. Sahin ha diretto l’Olimpia tre volte: in casa contro Caserta e fuori a Reggio Emilia e Brindisi (record di squadra 1-2); Mazzoni l’ha arbitrata in casa contro Avellino e fuori a Venezia e Torino (2-1), Borgioni in casa con Pistoia e fuori a Sassari (2-0).

GARA 2: GLI ARBITRI

Gara 2 di semifinale sarà arbitrata da Enrico Sabetta, Carmelo Lo Guzzo e Alessandro Vicino. Sabetta ha arbitrato tre volte l’Olimpia in questa stagione, in casa contro Capo d’Orlando (regular season), in trasferta a Trento e Pistoia (record totale 2-1). Lo Guzzo ha diretto l’Olimpia tre volte, in casa contro Varese e Pesaro, in trasferta a Venezia (record globale 2-1). Vicino ha diretto Milano sette volte, in casa contro Sassari e Capo d’Orlando (gara 2), in trasferta a Pistoia, Brindisi, Brescia, Cantù, più il quarto di Coppa Italia con Avellino (record totale 5-2).