Lega A - Dinamo concreta contro una combattiva Flexx Pistoia

04.03.2017 23:26 di Massimo Veroni Twitter:   articolo letto 705 volte
Lacey, ancora il migliore
Lacey, ancora il migliore

Al PalaSerradimigni di Sassari è andato in scena uno dei due anticipi di giornata. Una volitiva Pistoia ha perso in quel di Sassari, contro una squadra che ha fatto del collettivo e della concretezza la sua arma principale. Nonostante un pessimo secondo quarto difensivo (30 punti subiti), Devecchi e compagni sono sempre sembrati in controllo della partita. Il migliore per i padroni di casa è stato Lacey con 25 di valutazione ed un ottimo impatto iniziale di partita. Come già mercoledì in coppa, nel finale sono venuti fuori Stipcevic, Lawal e Savanovic, festeggiato ad inizio gara per le 1000 partite da professionista. Per Sassari alla fine sei uomini in doppia cifra, tra cui l'esordiente, in campionato, e concreto Lighty, che ormai ha superato Carter nelle gerarchie.

Per la squadra di Coach Esposito ottime prove di Petteway e Crosariol. Per il centro italiano 17 punti e 12 rimbalzi.

CRONACA:

Primo quarto: Sassari parte coi soliti cinque (Bell, Lydeka, Sacchetti, Devecchi e Lacey) ed è proprio quest'ultimo che trascina la squadra nel quarto, realizzando 11 punti personali. La Dinamo sembra in controllo della partita, anche se negli ultimi minuti non prosegue nel ritmo iniziale, ma la Flexx non ne approfitta chiudendo il parziale sotto di 9 (21-12).

Secondo quarto: La squadra di Coach Esposito entra in campo per niente abbattuta e complice una Dinamo un po' confusionaria riesce a ricucire il punteggio e si porta avanti 31-32. Stipcevic riporta avanti i suoi, ma comunque Petteway e Crosariol rimangono sempre pericolosi in attacco e riescono a chiudere il quarto avanti per Pistoia (40-42).

Terzo quarto: I ragazzi di Pasquini rientrano in campo più grintosi in difesa, dopo aver subito 30 punti nel secondo quarto. Riescono a limitare a soli due punti il duo Petteway e Crosariol e in avanti sono Lacey, Savanovic e Lighty a realizzare canestri importanti e a chiudere il periodo nuovamente avanti 58-52.

Quarto quarto: I sardi controllano la gara e iniziano anche a metterla con continuità da 3. Sacchetti ne realizza due di seguite per il 66-58. Realizza da tre anche Stipcevic (69-60). Ma una tripla di Okereafor (71-64) costringe Pasquini al timeout a poco più di 4 minuti dal termine. Sul 73-67 la partita si fa' calda. Crosariol commette il suo quinto fallo su Savanovic, che realizza i liberi del 75-67. Timeout per la Flexx a 1'45" dalla fine. Tripla di Boothe (75-70). Savanovic dalla lunetta è glaciale (77-70). Roberts accende le speranze pistoiesi con una bomba (77-73). A meno di un minuto dalla fine Pasquini chiama il minuto di sospensione. Stipcevic subisce fallo e realizza i liberi (79-73). Il tiro da tre sbagliato da Moore costringe Boothe al quinto fallo e chiude la partita in pratica. 81-75 il finale.

TABELLINI:

Dinamo Sassari: Bell 11 pt, Lacey 20 pt, Devecchi 0 pt, D'Ercole 0 pt, Sacchetti 6 pt, Lydeka 1 pt, Savanovic 12 pt, Stipcevic 11 pt, Lawal 10 pt, Monaldi ne, Lighty 10 pt, Ebeling ne. Coach Federico Pasquini.

Flexx Pistoia: Petteway 24 pt, Okereafor 4 pt, Antonutti 0 pt, Solazzi 0 pt, Lombardi 2 pt, Crosariol 17 pt, Magro 1 pt, Roberts 12 pt, Moore 8 pt, Boothe 7 pt. Coach Vincenzo Esposito.

Parziali: 21-12; 40-42 (19-30); 58-52 (18-10); 81-75 (23-23).

SALA STAMPA:

Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini commenta così la gara:

Abbiamo giocato una gara di grande intensità dal punto di vista difensivo, riuscendo a tenere su quelli che potevano essere i punti di forza di Pistoia. Uno di questi era tenere a bada la pericolosità di Petteway, che ha fatto comunque un’ottima partita. Nei 10 minuti dal 10° al 30° abbiamo subito trenta punti, abbiamo staccato un poi’ la spina ma siamo poi stati bravi a riprenderla nel terzo quarto e a trovare le soluzioni giuste. Non c’è nessuna partita facile, né in Italia né in Europa, Pistoia è una squadra tosta, che ha quei punti in classifica non per caso. Sappiamo che non possiamo rilassarci mai, qualunque squadra ti può punire. Ora pensiamo alla competizione europea, domani partiamo e martedì andiamo a giocare il secondo tempo di una partita molto dura. Ci teniamo tanto ad andare avanti in Champions, sappiamo che 16 punti di vantaggio possono essere tanto o niente, dipenderà dall’approccio che avremo”.

Il coach della The Flexx Pistoia Vincenzo Esposito:

Avevo chiesto alla squadra di giocare una partita più intensa rispetto a quella giocata a Varese e devo dire che sono tutti stati bravi a farlo. Sono stracontento dei ragazzi, sono stati bravi anche quando Sassari ha cercato di scappare. Sapevamo di dover fare una partita perfetta contro questa squadra in grande fiducia, abbiamo fatto una buonissima gara, purtroppo a tratti abbiamo perso intensità e con una avversaria come Sassari non te lo puoi permettere. Mancano ancora nove gare, prima pensiamo a mettere al sicuro la salvezza, che era il nostro obiettivo fin dall’inizio, e poi se riusciamo a giocare con questa intensità e con questo carattere possiamo pensare di prenderci qualche soddisfazione in più”. La guardia biancoblu Trevor Lacey: ”Abbiamo giocato bene, Pistoia ha iniziato giocando una grande partita e mettendo tiri davvero importanti. Credo che noi abbiamo semplicemente eseguito i nostri schemi e il nostro sistema di gioco come dovevamo e siamo riusciti ad essere costanti. Nel secondo quarto loro sono stati abili a distrarci e cercare di confonderci, abbiamo avuto un calo ed è saltato un po’ il nostro sistema ma siamo stati bravi a capire questo meccanismo e a reagire”.