Lega A - Cremona crede nell'impresa ed apre la crisi di Reggio Emilia

08.01.2017 21:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 215 volte
Lega A - Cremona crede nell'impresa ed apre la crisi di Reggio Emilia

Raddoppia il momento positivo per la Vanoli di Paolo Lepore che per la prima volta in questo campionato riesce a inanellare la seconda vittoria in fila e a raggiungere Varese per condividere l'ultimo posto in classifica. Cremona infatti con una prestazione autoritaria e fatta di grande aggressività e concentrazione sbanca il PalaBigi di Reggio Emilia, fino ad oggi inviolato. Di contro sui biancorossi di Menetti si accanisce la malasorte: dopo Gentile e Della Valle, c'è un Riccardo Cervi che vale poco più di una firma a referto; poi in partita arrivano la scavigliatura di Delroy James (che rientra nel secondo tempo) e l'infortunio a Pietro Aradori.

Mian e compagni partono subito forte e, in 6 minuti, piazzano un parziale di 0-11 che segna subito l'incontro. Ma è tutto il primo quarto, concluso 6-25, che indirizza la partita e porta in dote quei 20 punti di vantaggio che la Vanoli riesce a difendere sino al termine.

I PROTAGONISTI - Per Cremona TaShawn Thomas, dopo la grande prova di sette giorni fa con Varese, piazza un'altra doppia doppia con 15 punti e 11 rimbalzi. Tu Holloway con 10 punti, 6 rimbalzi e 4 assist fa girare al meglio la squadra, Matt Carlino disputa la miglior partita in biancoblu con 12 punti e 7 assist ma è Paul Biligha che fa la voce grossa in mezzo all'area e sforna una prestazione da 21 punti, 3 rimbalzi, 3 stoppate con il 72.7% da due (8/11), il 100% da tre (1/1) e il 100% ai liberi (2/2). Per Reggio Emilia ci sono 16 punti per De Nicolao, 11 per Needham e James e 10 per Strautins.

IL DATO – 101 a 62 il dato della valutazione finale (36 a -4 nel primo periodo che indirizza la partita) con i biancoblu che tirano meglio da due (60% contro 45.7%), da tre (47.1% contro 34.6%), distribuiscono un maggior numero di assist (18 a 13), chiudono bene l'area e, soprattutto, come chiesto da coach Lepore, limitano le palle perse a 14 contro le 21 degli avversari.

IL MOMENTO CHIAVE – L'impatto dei biancoblu sulla partita è determinante per indirizzarla fin da subito nel modo giusto. 0-11 in sei minuti e 6-25 al decimo. Nel terzo quarto Cremona rientra bene dalla pausa lunga e mantiene il vantaggio acquisito, addirittura incrementandolo, dando così un ulteriore segnale di determinazione e voglia di portare a casa il risultato.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – VANOLI CREMONA 66-83 finale

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 2, Needham 10, Polonara 8, James 11, De Nicolao 16, Bonacini 2, Strautins 10, Cervi 2, Lesic 4, Mammi , Vigori . Allenatore: Menetti

VANOLI CREMONA: Amato 2, Mian 5, Gaspardo 6, Harris 8, Carlino 12, Boccasavia, Biligha 21, Turner 4, Thomas 15, Holloway 10. Allenatore: Lepore.

Arbitri: Lanzarini, Di Francesco, Caiazza.

Parziali: 6-25; 26-24; 17-23; 17-11

Note: 3500 spettatori. Al 18′ James esce per infortunio alla caviglia.