Lega A - Continua la striscia di vittorie per la Dinamo; Pasquini: "partita durissima!"

23.01.2017 07:50 di Massimo Veroni Twitter:   articolo letto 897 volte
Stipcevic, MVP della gara
Stipcevic, MVP della gara

La Dinamo Sassari fà sua anche la partita di ritorno contro la Pallacanestro Varese. All'andata fu Odom uno degli artefici della vittoria dei sassaresi, ma oggi è stato lasciato in tribuna insieme a Olaseni. I padroni di casa non sono riusciti a vincere e ad abbandonare l'ultimo posto in classifica, vista anche la sconfitta di Cremona. I Sardi invece continuano la striscia positiva di vittorie, quattro, e proseguono nei progressi dell'ultimo mese, dopo la sconfitta di Capo d'Orlando.

Il migliore in campo è stato l'ex Rok Stipcevic, con 21 punti in 27 minuti e 29 di valutazione finale. Buone le prove anche di Bell e Sacchetti. Menzione d'onore per Lollo D'Ercole, oggi molto utilizzato da Coach Pasquini, con due triple arrivate in momenti importanti della partita nell'ultimo quarto. Per i padroni di casa buone le prove dell'esperto Kangur, mentre Anosike e Pelle hanno perso la sfida sotto canestro, alla fine 30 a 25 per la Dinamo a rimbalzo. Prova incolore per l'altro ex della sfida Eyenga, con soli 10 punti. Prossime sfide a Caserta per gli uomini di Caja, mentre al PalaSerradimigni di Sassari arriverà il rientrante Kaukenas con Reggio Emilia.

CRONACA:

Primo quarto: Il quintetto di Sassari è il collaudato Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti, Lydeka delle ultime sfide. Per Varese partono Johnson (ma non Melvin dell'andata, ma Dominique), Maynor, Eyenga, Ferrero e Anosike. Eyenga segna i primi due punti con due tiri liberi. La partita viaggia sui binari della parità, 12 pari dopo cinque minuti. Bell è ispirato da tre ed anche Sacchetti lo segue. Il canestro del 16-22 di Lawal costringe Coach Caja al timeout. La partita prosegue con errori e falli degli ospiti ed il quarto finisce 24-25.

Secondo quarto: Carter segna subito una tripla, ma Avramovic con cinque punti di fila porta avanti i suoi. La Dinamo ritorna avanti e si porta sul 33-38 con una tripla di Stipcevic, ma Varese si rifà sotto con Kangur e Johnson. Si combatte punto a punto e si va all'intervallo lungo in perfetta parità, 42-42 con l'ultimo canestro di Lydeka.

Terzo quarto: La partita è sempre combattuta. Molto bella la schiacciata di Capitan Devecchi per il 50 pari. Avramovic porta nuovamente avanti i suoi sul +5 (59-54), ma Carter e Savanovic da tre portano i sassaresi a -1 (61-60). I tiri liberi allo scadere del play croato Stipcevic chiudono il parziale sul 61-62.

Quarto quarto: Come nel secondo quarto la squadra di Pasquini inizia con una tripla di Carter. Sempre da tre realizzano i due ex Virtus Roma, Stipcevic e D'Ercole,per il +8 (63-71). Kangur prova a dare la scossa ai suoi, ma è ancora D'Ercole da tre (65-74). Johnson e Eyenga portano lo svantaggio a 5 punti, ma è sempre il tiro da oltre l'arco, questa volta con Sacchetti, ad allontanare un eventuale ritorno dei varesini. Ancora uno scatenato Stipcevic realizza il canestro che chiude le speranze di rimonta dei padroni di casa (73-81) e poi suggella coi tiri liberi finali il punteggio definitivo di 76-83.

TABELLINI:

PALLACANESTRO VARESE: Johnson 14 pt, Anosike 9 pt, Maynor 6 pt, Avramovic 10 pt, Pelle 0 pt, Bulleri ne, Lo Biondo ne, Cavaliero 4 pt, Kangur 16 pt, Canavesi ne, Ferrero 7 pt, Eyenga 10 pt. Coach: Attilio Caja.

DINAMO SASSARI: Bell 13 pt, Lacey 9 pt, Devecchi 2 pt, D'Ercole 6 pt, Sacchetti 10 pt, Lydeka 5 pt, Savanovic 3 pt, Carter 9 pt, Stipcevic 21 pt, Lawal 5 pt, Monaldi ne, Ebeling ne. Coach: Federico Pasquini.

Parziali: 24-25; 42-42 (18-17); 61-62 (19-20); 76-83 (15-21).

SALA STAMPA:

Coach Federico Pasquini commenta così la vittoria dei suoi: “Partita durissima come immaginavo contro una squadra che è profondamente cambiata. Vincere qui d’ora in poi sarà molto duro a prescindere dalla classifica di oggi. Siamo stati bravi perché abbiamo recuperato energie fisiche dal viaggio in Germania e dai viaggi di questi dieci giorni, siamo stati bravi a concentrarci sulle forze e sulle qualità di Varese. Nel secondo tempo abbiamo eseguito bene quella che era la nostra idea di partita quindi cambiare le difese, passando da uomo a zona e raddoppi improvvisi, non lasciando agli avversari punti di riferimento classici. Abbiamo fatto un buon lavoro a rimbalzo contro una squadra che in questo periodo sta lavorando bene. Complimenti ai ragazzi, hanno lavorato bene, stasera ce la godiamo poi abbiamo 48 ore per preparare questa sfida con il Partizan da dentro o fuori”.

Le parole di coach Attilio Caja:"Penso che oggi siano più i meriti di Sassari che ha vinto che non i nostri demeriti che abbiamo perso. La Dinamo in alcune situazioni ha infatti trovato canestri da tre punti quasi impossibili, tirando con medie importanti nonostante la nostra buona difesa. In attacco abbiamo fatto abbastanza bene ma non è bastato. Nel secondo tempo abbiamo concesso sette rimbalzi in attacco e questo ha dato il via a Sassari. Ho poco da recriminare, una buona prova della mia squadra con tanti meriti a Sassari".