Lega A - Coach Buscaglia commenta il calendario: “Subito due big per entrare in clima campionato”

31.07.2017 16:33 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 258 volte
Lega A - Coach Buscaglia commenta il calendario: “Subito due big per entrare in clima campionato”

Partirà subito con due big match la stagione 2017/18 della Dolomiti Energia Trentino in Serie A Postemobile (IL CALENDARIO COMPLETO). La quarta avventura nella massima serie nazionale dei bianconeri si aprirà domenica 1 ottobre in casa sul parquet del PalaTrento, dove si era chiusa in gara-6 di Finale Scudetto la scorsa stagione di Forray e compagni: l’avversaria sarà la neopromossa Virtus Segafredo Bologna di Pietro Aradori e Alessandro Gentile, mentre la settimana successiva la prima trasferta porterà la Dolomiti Energia al Taliercio di Venezia, la casa dei campioni d’Italia, nella riedizione delle Finali Scudetto 2017. I bianconeri ospiteranno l’EA7 Milano alla 7° giornata (12 novembre), mentre sotto Natale saranno impegnati il 23 dicembre nell’anticipo a Pistoia (a causa dell’impegno in EuroCup del 27 dicembre in trasferta ad Ulm) ed apriranno il 2018 con il match casalingo contro la Fiat Torino il 2 gennaio. A chiudere la regular season sarà la partita contro la Sidigas Avellino, nella 15° giornata al PalaTrento e nell’ultimo atto stagionale al PalaDelMauro (9 maggio 2017). 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Il nostro calendario si apre subito con la sfida a due big. Prima affrontiamo la neopromossa Virtus Bologna, che ha ben poco della neopromossa, visto la storia, il blasone e la squadra che ha allestito; poi andiamo contro chi sarà ancora sicuramente protagonista, la Venezia campione in carica: se possibile la Reyer si presenta ancora più forte di quella dello scorso anno. Credo che per noi sia un buon modo di iniziare, giocare subito con squadre forti ti butta subito nel clima campionato: un clima nel quale cominceremo a calarci già dal weekend di Supercoppa, competizione alla quale partecipiamo per la prima volta nella nostra storia”.