Lega A: Clima più sereno a Brindisi, Dell'Agnello il nuovo coach?

Dopo il Cda di ieri, la società brindisina prova a ripaartire.
27.06.2017 23:07 di Dario Recchia  articolo letto 3288 volte
Lega A: Clima più sereno a Brindisi, Dell'Agnello il nuovo coach?

E’ tornato il sorriso in casa dei tifosi della New Basket Brindisi. Dopo i tanti giorni di silenzio da parte della società brindisina ieri, dopo il Cda societario e la successiva riunione con i soci dell’Associazione “Brindisi vola  a canestro”, i tifosi sono più sereni. Il Cda di Marino e soci, infatti, ha evitato il fallimento della società di Contrada Masseriola con l’aumento di capitale portato a 800.000 euro. Nella riunione successiva, anche l’Associazione, oltre a ribadire la piena e totale fiducia alla New Basket Brindisi, ha confermato la volontà di aumentare sino al 10 % la propria quota all’interno del sodalizio brindisino e ha deliberato che la quota per associare viene diminuita a 1000 euro per riuscire ad associare quanti più tifosi possibili. Un segnale veramente importante in un momento cosi delicato per la pallacanestro brindisina. E le prime indicazioni dei tifosi non sono tardate ad arrivare ; basta leggere alcuni social per verificare come gli stessi si stiano già muovendo in diverse direzioni. C’è chi è già pronto a rinnovare il proprio abbonamento anche se dovesse esserci un leggero ritocco allo stesso, c’è chi propone di fare una sorta di colletta tra gli stessi per potersi legare all’Associazione, e chi addirittura invia mail alle aziende pugliesi chiedendo loro di voler legare il proprio nome alla società biancoazzurra. Un amore incredibile per la squadra della propria città che difficilmente si vede in altre piazze. E forse anche per questo motivo che, nonostante le prudenti dichiarazioni del Presidente Marino, siamo convinti che, a breve, il mercato della New Basket produrrà i primi effetti.

In quest’ottica pare che sia iniziata la caccia al nuovo coach. I nomi più gettonati sono quelli di Sandro Dell’Agnello , ex Caserta, con esperienza in Lega A e con la giusta motivazione per una squadra che deve salvarsi. Un altro nome è quello di Marco Ramondino, coach di 35 anni, molto bravo e preparato ma con meno esperienza rispetto a Dell’Agnello. Meno chances parrebbe avere Frank Vitucci, ex Torino ma, in questi casi, la sorpresa è sempre dietro l’angolo. Ad ogni modo il nodo potrebbe sciogliersi nel fine settimana salvo poi, nei giorni successivi, partire la nuova campagna abbonamenti.

Il tutto in attesa che i diversi contatti con alcuni sponsor possano finalmente concretizzarsi per rendere la prossima stagione, un po’ meno difficile e complicata nonostante il decurta mento notevole del main sponsor Enel.

E la notizia del General Manager Alessandro Giuliani che si è decurtato lo stipendio proprio per dare anche lui un fattivo contributo alla causa, ha ottenuto un risultato straordinario. Brindisi è unica, anche nel comportamento dei propri dirigenti.