Lega A: Carattere e grinta; Brindisi si regala una prestigiosa vittoria contro il Banco SS

Happy Casa supera dopo un overtime Sassari mettendosi in tasca una grossa fetta di salvezza.
01.04.2018 00:50 di Dario Recchia  articolo letto 761 volte
Lega A: Carattere e grinta; Brindisi si regala  una prestigiosa vittoria contro il Banco SS

L’Happy Casa Brindisi vince, dopo un tempo supplementare, un importante match contro il Banco di Sardegna Sassari e ipoteca la salvezza in virtù delle concomitanti sconfitte esterne di Pesaro (88-68 contro Varese ) e Capo d’Orlando (letteralmente asfaltata a Trento per 107-59). Una gara dai due volti; Brindisi che nel primo tempo sciorina bel gioco in attacco e difesa mentre Sassari, dopo l’intervallo, sfrutta il tiro da 3 punti di Stipcevic (19 punti e 4/6 da 3) e Bostic (26 punti con 4 triple) e il p&r con Planinic autore di 28 punti e con un 14/16 dalla linea della carità.
L’Happy Casa Brindisi ha il giusto approccio nella gara; dopo 3 minuti Lydeka e Tepic (mvp della gara con 24 punti e 8/8 da 2 punti) la portano avanti nel punteggio mentre gli ospiti sembrano non riuscire a prendere le giuste contromisure. Coach Pasquini prova con la zona pari a rallentare il ritmo dei padroni e il solo Bostic sembra avere le idee chiare sul da fare in attacco. Dopo un buon 23-12 firmato da Smith, Spissu con molta precisione riduceva lo svantaggio sino a 23-21 di fine periodo. 
L’Happy Casa riprovava a staccare gli avversari grazie alla buona vena di Iannuzzi autore di 8 punti e 8 rimbalzi. Moore, condizionato dai falli, sgusciava agli avversari e realizzava in sottomano il 42-29. Sassari non riusciva a trovare ritmo e Polonara  (zero punti in 20 minuti) veniva sostituito per cercare, dalla panchina , energie migliori. Jones, dalla lunetta , ne metteva 2 fissando il punteggio, prima dell’intervallo lungo, sul 48-38.
Nel terzo periodo Brindisi provava a gestire la partita portandosi avanti anche di 14 lunghezze (59-45) grazie a un contropiede di Tepic. Pasquini cambiava quintetto inserendo giocatori con più stazza e sfruttando il tiro da 3. Stipcevic, con 10 punti nel periodo, riavvicinava le squadre sino al 66-60 riaprendo una partita e regalando un ultimo quarto tutto da “vivere”.
Nell’ultimo periodo Brindisi cerca di difendere il perimetro mettendo maggiore aggressività sulle guardie sarde. Planinic, servito a dovere, ne approfittava per far male ai padroni di casa che non riuscivano a scalare con i tempi giusti. Il sorpasso, ormai nell’aria, si concretizzava dopo 3 minuti con il solito giro in lunetta di Planinic che portava avanti i suoi per la prima volta sul 69-70. Brindisi si perdeva un po’ e Tavernari, specialista dalla lunga distanza, ne approfittava per segnare il canestro del + 7 (69-76) a metà quarto. Moore usciva per 5 falli ma  Brindisi non ci stava a mollare la presa. Dopo la tripla di Stipcevic (80-87) Suggs ne metteva 5 di fila. Nel finale punto a punto Sassari non riusciva a rimettere dalla linea di fondo e Stipcevic commetteva un antisportivo su Giuri (86-87) a 9 secondi dalla fine. a Lo stesso play made in Brindisi ne metteva 1 dalla lunetta e, sulla rimessa successiva , Smith non riusciva a capitallizzare l’ultima azione.


OVERTIME!!!


Nei 5 minuti supplementari Sassari faceva la voce grossa con i canestri di Planinic e Bostic e Brindisi perdeva 3 palle in attacco consecutive.  Smith saliva in cattedra con 1 canestro da 3 punti, 1 libero e il contropiede del 95 pari. Vitucci, intanto, toglieva Lydeka per Mesicek abbassando il quintetto e Planinic  provava a sfruttare la superiorità sotto le plance. La gara rimenava in equilibrio sino a 1 minuto dalla fine quando, lo stesso Mesicek, si metteva in proprio e realizzava una tripla che mandava in delirio i tifosi di casa (100-98). Sassari non riusciva a essere più lucida in attacco e Brindisi blindava il successo con Suggs e lo stesso Mesicek chiudendo la gara sul 105-98.
La New Basket Brindisi trova un bel regalo nell’uovo di Pasqua con una vittoria che vale tanto mentre Sassari ritorna in Sardegna recriminando per l’occasione sciupata e dovendo lottare ancora tanto per un posto nei play off.


Happy Casa Brindisi – Banco di Sardegna Sassari 105-98 (23-21, 25-17, 18-22, 21-27, 18-11)


Brindisi: Suggs 23, Tepic 24, Smith 18, Mesicek 7, Cardillo 1, Sirakov n.e., Moore 7, Iannuzzi 8, Donzelli n.e., Lydeka 10, Giuri 7, Di Maggio n.e. All. Vitucci


Sassari: Spissu 7, Bostic 26, Bamforth 0, Planinic 28, Devecchi 0, Pierre 2, Jones 6, Stipcevic 19, Hatcher 4, Polonara 0, Picarelli n.e., Tavernari 6. All. Pasquini

Arbitri: Sahin, Sardella, Caiazza


Foto Tasco