Lega A - Cantù vs Varese: un derby pieno di storia, di ex e di biglietti...

01.04.2017 14:20 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 579 volte
Lega A - Cantù vs Varese: un derby pieno di storia, di ex e di biglietti...

Ultimo derby casalingo della stagione per la MIA Cantù che affronterà domani sera alle ore 20.45 al PalaBancoDesio (diretta su Rai Sport HD) l’Openjobmetis Varese in una sfida molto sentita e sempre di grande fascino.              

GLI AVVERSARI - I bianco- rossi, che hanno cambiato allenatore alla fine del mese di dicembre sostituendo Paolo Moretti con l’esperto Attilio Caja, hanno mutato decisamente marcia nell’ultimo mese inanellando una serie di 5 successi consecutivi che ha permesso loro di salire dall’ultimo posto in classifica al gruppo in undicesima posizione a quota 20 punti, insieme proprio ai bianco- blu e alla Germani Basket Brescia. Domenica scorsa Varese ha conquistato altri due punti fondamentali in ottica salvezza sconfiggendo tra le mura amiche del PALA2A la forte Betaland Capo d’Orlando per 74 a 72 grazie ai 15 punti dell’esterno Dominique Johnson.

Il quintetto - L’Openjobmetis, che dovrà fare a meno fino al termine della stagione del lungo Luca Campani, fermo per un problema al ginocchio sinistro, ha modificato solo una pedina nel proprio roster rispetto alla gara di andata inserendo lo statunitense Dominique Johnson al posto del connazionale Melvin Johnson.

Play titolare dei bianco- rossi è l’americano Eric Maynor, che oltre a realizzare 11,7 punti di media a match è anche il quinto miglior assistman del campionato con 5,4 assist di media a sfida. Al suo fianco giocano la guardia Dominique Johnson che, arrivato nella “città giardino” a metà del mese di dicembre dopo aver iniziato l’anno all’Alba Berlino, è diventato il miglior marcatore della formazione di coach Caja con 18 punti di media a partita, e l’ala congolese Christian Eyenga, in doppia cifra con 12,5 punti di media a gara.

Sotto le plance Varese schiera il confermato Giancarlo Ferrero, utile per le sue doti di agonista e di difensore, e il centro statunitense, di passaporto nigeriano, O.D. Anosike, che domina la classifica dei migliori rimbalzisti della Serie A con 11,3 rimbalzi catturati di media a match e che segna inoltre 10,3 punti di media ad “allacciata di scarpe” con l’ottima percentuale del 60,4% da due.

La panchina - L’Openjobmetis può contare su una panchina sicuramente profonda e di valore nonostante l’assenza di Luca Campani, che ha subito un intervento al ginocchio sinistro. Play di riserva dei bianco- rossi è il veterano Massimo Bulleri, che ha fornito un contributo importante nella partita di domenica scorsa con 9 punti in 15 minuti. Le rotazioni degli esterni sono garantite dal capitano Daniele Cavaliero,  prezioso con 4,9 punti di media a sfida, e dal giovane serbo, classe 1994, Aleksa Avramovic.

Cambiano i lunghi l’ala estone Kristjan Kangur, in doppia doppia contro la Betaland Capo d’Orlando con 12 punti e 10 rimbalzi, e il centro caraibico (è nato ad Antigua e Barbuda) Norvel Pelle, che oltre a essere il miglior stoppatore della Serie A con 2,2 stoppate di media a gara realizza 6,9 punti di media a match.

LA SITUAZIONE DELLA MIA - Non si segnalano particolari problemi nelle fila della MIA. Pur non al meglio infatti sia il capitano Craig Callahan sia il play americano Zabian Dowdell, che non si è allenato a inizio settimana per una contrattura a una spalla destra, saranno del match. Coach Recalcati avrà dunque a disposizione il roster al completo.

I PRECEDENTI - Il derby tra Pallacanestro Cantù e Pallacanestro Varese è una delle grandi classiche del basket italiano. Openjobmetis e MIA si sono infatti affrontate per ben 138 volte con un bilancio che vede avvantaggiati i bianco- rossi che si sono imposti in 83 occasioni contro le 55 dei bianco- blu.

Il trend è differente se si considerano solamente le gare giocate in Brianza, dove i canturini si sono aggiudicati 39 dei 67 confronti disputati. Varese non vince però in trasferta da oltre 10 anni, ossia dal lontano 4 gennaio 2007, quando la Whirpool di Ruben Magnano espugnò il Pianella per 100 a 96 contro la Tisettanta. In un caso il derby è inoltre già stato giocato al PalaBancoDesio con l’allora Lenovo, guidata da Lele Molin vista l’assenza di coach Trinchieri, che, nella stagione 2012/2013, superò per 67 a 60 la Cimberio grazie ai 20 punti di Pietro Aradori.

Il massimo punteggio complessivo di 213 punti è stato raggiunto in due casi. Nella Puole scudetto del 1975/ 76 l'allora Mobilgirgi sconfisse in casa la Forst 107 a 106. Nella Coppa Italia del 1986/ 87 fu invece l'Arexons Cantù a battere la Divarese 109 a 104.

Il maggiore scarto interno a favore dei bianco- blu risale alla stagione 1980/81, quando la  Squibb di Valerio Bianchini sconfisse al Pianella la Turisanda Varese 106 a 71. Con identico punteggio la Vertical Vision di coach Pino Sacripanti espugnò la "Città Giardino" nell’annata 2004- 05.

Il massimo divario esterno per i biancorossi è stato invece fatto registrare nel lontano 1962/63. L’allora Ignis si impose al Parini contro la Fonte Levissima allenata da Gianni Corsolini per 100 a 70. Ancora più remoto il maggiore scarto interno per i varesini. Nel 1959/60 l’Ignis battè la Fonte Levissima di 30 punti per 102 a 72.

La MIA si è aggiudicata la gara di andata, disputata al PALA2A di Masnago lo scorso 3 dicembre, per 92 a 82 grazie ai 25 punti di Dominic Waters e ai 24, con 11 rimbalzi, di JaJuan Johnson.

GLI EX - Sono tre gli ex del derby di domani tra Pallacanestro Cantù e Pallacanestro Varese . Il coach della MIA, Carlo Recalcati, ha allenato i bianco- rossi in due diversi periodi, dal 1997 al 1999 e dal 2010 al 2012. Dopo aver raggiunto la semifinale nel 1997/1998, il “Charlie” ha conquistato nel 1999 il decimo scudetto della storia della Pallacanestro Varese, ossia quello della stella. Anche nella sua seconda esperienza nella “Città Giardino” Recalcati è sempre riuscito a raggiungere i playoff.

Il capitano dei bianco- blu, Craig Callahan, ha militato due anni fa nella Openjobmetis chiudendo la stagione con 9 punti e 4,3 rimbalzi con un ottimo 43,1% dall’arco dei tre punti.

L’assistente allenatore di Varese, Paolo Conti, ha vestito da giocatore la maglia bianco- blu nella stagione 2006- 2007, con l’allora Tisettanta di coach Pino Sacripanti, arrivando ai quarti di finale dei playoff.

BIGLIETTI - Come da disposizioni, la vendita dei biglietti per il derby tra MIA Cantù e Opebjobmetis Varese è riservata esclusivamente ai residenti in Provincia di Como e di Monza e Brianza. I biglietti saranno in vendita online sul sito www.pallacanestrocantu.com fino a domani alle ore 12.00, mentre la biglietteria del PalaBancoDesio aprirà domenica alle ore 18.45.