Lega A - Cantù ha ritrovato il vero Crosariol: ecco il perché

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 440 volte
Lega A - Cantù ha ritrovato il vero Crosariol: ecco il perché

Contestato (più dalla stampa che dal pubblico, ovviamente, ndr) nella preseason Andrea Crosariol ha brillato nella vittoria contro Cremona per di più avendo un confronto diretto impegnativo, contro un giocatore come Sims dal fresco passato NBA. Il centro italiano, protagonista la passata stagione con la The Flexx Pistoia, spiega così la metamorfosi di un gruppo, che giudicato sulla carta di ottima qualità, aveva stentato finora. E ne attribuisce il merito alla gestione Sodini nell'intervista a Fabio Cavagna de La Provincia: "Ora ci sono un po' più di regole che nelle squadre di basket dovrebbero rappresentare la normalità ma che vanno comunque spiegate perché ad esempio i nostri americani non hanno mai giocato in Italia ed è la prima la volta che affrontano questo campionato. E quindi vanno istruiti. Magari per noi saranno anche ovvie, ma per loro rappresentano delle novità che intanto vanno segnalate e poi fatte capire. Questo è stato l'aspetto più importante nel passaggio da Sassari a Cremona. In quanto a me, lo stile di gioco di Bolshakov non era fatto per me. Non mi si adattava. Per stare fuori dall'area a passar la palla poteva andare bene chiunque. Se tu prendi me devi anche vedere come ho giocato negli anni passati e in particolare quando sono riuscito a esprimermi al meglio, tipo l'anno scorso. Per poi mettermi in campo in un certo modo. Avermi o non avermi, altrimenti fa lo stesso. E se mi prendi per non farmi rendere a che servo?"