Lega A - Cantù, Bolshakov "Brescia ha trovato i giusti equilibri"

28.01.2017 00:40 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 160 volte
Lega A - Cantù, Bolshakov "Brescia ha trovato i giusti equilibri"

Il coach della Red October, Kiril Bolshakov, ha incontrato i giornalisti prima della sfida tra la sua formazione e la Germani Basket Brescia: “Arriviamo da una settimana di buoni allenamenti. Sicuramente è stata di sprone pure la sconfitta con Venezia. Intendiamoci: la Reyer è una squadra molto forte e non è un disonore aver perso anche perché in alcuni frangenti della gara abbiamo mostrato un buon basket. Il terzo periodo però è stato davvero negativo. In questi giorni abbiamo riguardato tutti gli errori che abbiamo commesso e abbiamo lavorato per cercare di risolvere i problemi che sono emersi nel match con l’Umana.

Domenica affronta Brescia, una formazione che non dovrebbe essere dello stesso livello dei veneti. Su cosa si deve puntare l’attenzione?

Certamente sono due squadre diverse ed indubbiamente è differente la posizione di classifica. Però la Germani Basket, dopo aver iniziato la stagione con qualche difficoltà, ha saputo rialzarsi e trovare i giusti equilibri e, se guardiamo le ultime 10 giornate, non ha un record così lontano da quello di Venezia. Brescia insomma è un’avversaria ostica, sicuramente ha rotazioni più limitate rispetto a quelle della Reyer, ma i giocatori che scendono in campo sono tutti di alto livello.

Ci può descrivere i suoi avversari di domenica?

La Germani Basket, un po’ come noi, non ha un centro di posizione che domina in area, ma lunghi molto mobili. Il leader offensivo è Landry che è davvero forte e talentuoso. Moss è un esterno di grandissima energia sia in attacco sia in difesa. Brescia ha notevole qualità nelle guardie con i due fratelli Vitali e Moore. Senza dimenticare Burns, che seguo da diversi anni e che è un giocatore che mi piace tantissimo, e Berggren che i tifosi di Cantù conoscono bene. La Leonessa è una squadra in cui tutti sono coinvolti offensivamente per cui non è possibile pensare di neutralizzare un unico elemento.

Secondo lei domenica sarà importante provare a ribaltare lo scontro diretto?

Il nostro obiettivo è vincere per migliorare la nostra classifica e credo che anche questo risultato non sia per niente facile da ottenere. Nella gara di andata fu decisivo proprio Landry su cui dobbiamo sicuramente porre maggiore attenzione in difesa.