Lega A - Brescia a Pistoia, Esposito "Dovremo giocare con il giusto atteggiamento"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 186 volte
Lega A - Brescia a Pistoia, Esposito "Dovremo giocare con il giusto atteggiamento"

Il girone di andata della The Flexx si chiude sul campo della sorpresa Brescia, in una trasferta che, sulla carta, appare decisamente ostica. Se è vero che la formazione lombarda ha infatti perso quattro delle ultime cinque partite, va anche ricordato come, fino alla decima giornata, quella di coach Diana sia stata l'unica squadra imbattuta della serie A: un record davvero difficile da pronosticare alla vigilia. Pistoia si presenterà al PalaGeorge di Montichiari senza Jaylen Bond, fermato da un guaio muscolare all'ileopsoas: è l'ennesima tegola per coach Esposito, in una stagione fin qui decisamente sfortunata: "E' stata un'altra settimana complessa -ha spiegato il coach nella consueta analisi pre-gara- in cui alla prevista assenza di McGee, rientrato in Italia oggi, si è sommata quella, assolutamente non preventivabile, di Bond, infortunatosi nell'allenamento di mercoledì e costretto al forfait a causa di uno stiramento all'ileopsoas. Purtroppo stiamo facendo l'abitudine a questo genere di problemi, ma la squadra anche in questa settimana ha dimostrato quella voglia di riscattarsi e di migliorare, indispensabile se vogliamo cercare di interrompere la striscia di quattro sconfitte consecutive. Spesso questo buon atteggiamento, almeno finora, non è bastato, ma sappiamo che una vittoria potrebbe cambiare molto, perché tanti dei nostri problemi -ha proseguito Esposito- prima che tecnici sono mentali. Ovviamente sappiamo che nelle ultime partite abbiamo affrontato alcune fra le migliori squadre del campionato e comunque, anche se alla fine contano i punti che riesci a portare a casa, ci sono degli aspetti positivi, a cominciare dai progressi, innegabili, fatti a livello difensivo... Poi non è facile, chiaramente, essere sereni quando si è in ritardo di classifica, ma tocca solo a noi. Brescia non ci regalerà niente: anche loro vengono da un momento di flessione, ma non dimentichiamoci che fino a due settimane fa erano la capolista solitaria del campionato".

Il tecnico biancorosso analizza poi nel dettaglio la squadra di coach Diana: "Sono una formazione che ha cambiato pochissimo rispetto allo scorso anno, e questo permette loro, nei momenti difficili, di non disunirsi, ma anzi di continuare a giocare insieme con grande fiducia, cosa che a noi riesce invece difficile per via dei tanti cambiamenti che ci sono stati nel corso dell'anno. Del resto, non si è primi in classifica per dieci giornate per caso: credo che Brescia sia una squadra che attualmente gioca una buonissima pallacanestro, in cui giovani e veterani formano un bel mix e soprattutto che hanno talento. Sarà fondamentale -conclude il coach- affrontare la gara con il giusto atteggiamento difensivo e la necessaria energia, anche perché loro giocano molto a zona e la utilizzano per rompere il ritmo offensivo delle squadre avversarie: dovremo muovere molto il pallone e cercarci, soprattutto quando saremo maggiormente in difficoltà