Lega A - Bolshakov: 'A Venezia la prima di tre gare che ci diranno dove possiamo arrivare'

20.01.2017 19:36 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 140 volte
Lega A - Bolshakov: 'A Venezia la prima di tre gare che ci diranno dove possiamo arrivare'

Il coach della Red October, Kiril Bolshakov, ha incontrato i giornalisti prima della trasferta della sua formazione sul campo dell’Umana Reyer Venezia: “Abbiamo approfittato della pausa di campionato per inserire i due nuovi giocatori e per aggiungere qualche gioco e qualche situazione in attacco. Sono convinto infatti che la sconfitta di Milano sia legata principalmente alle nostre difficoltà offensive. Con l’arrivo di David, che nei primi allenamenti ha mostrato ottime qualità, abbiamo però un back- up per Dowdell e questo dovrebbe permetterci di non calare la qualità del nostro gioco quando Zabian è stanco e di impedire che gli avversari pressino il nostro playmaker per l’intera gara. Ha intenzione di usare Cournooh sia come cambio sia a fianco di Dowdell? Penso che dipenderà molto da lui però David ha certamente le caratteristiche per poter ricoprire entrambe queste posizioni. Con gli ultimi due innesti pensa di avere una squadra equilibrata o c’è altro da sistemare? Se parliamo della formazione ideale che uno ha in mente nei suoi sogni allora c’è qualcos’altro da aggiungere, ma è innegabile che con gli arrivi di Pat e David abbiamo una squadra molto più completa ed equilibrata. In che modo la sua Red October sta preparando la sfida con l’Umana? La Reyer è una formazione particolare perché non solo conta su un gruppo di elementi di alto livello che giocano bene insieme, ma è anche particolarmente brava a rompere gli schemi degli avversari costringendoli a disputare delle brutte prestazioni. Dovremo dunque risolvere questo problema e costruire il nostro piano partita partendo da questa caratteristica di Venezia. Dopo le prossime quattro giornate sarà possibile per lei capire a cosa potrà ambire la sua squadra? Ora abbiamo una gara difficile e importante contro Venezia a cui dobbiamo prestare la massima attenzione. Dopo di che ci attendono due sfide con avversarie che sono vicine a noi in classifica. Credo che dopo i prossimi tre impegni avremo tutti un’idea più chiara dei traguardi che potrà raggiungere la nostra formazione.