Lega A - Banchi: "Per ora soddisfatto dall'impegno di tutti"

 di Pietro Battaglia  articolo letto 383 volte
Fonte: Ufficio Stampa Auxilium CUS Torino
Lega A - Banchi: "Per ora soddisfatto dall'impegno di tutti"

Prosegue il lavoro della Fiat Torino che ha terminato ieri la seconda settimana di raduno in altura (nella circostanza a Bormio dopo quella di Sauze d’Oulx che si era chiusa il 26 agosto con lo scrimmage contro Derthona). Positivo il bilancio di coach Luca Banchi dopo le prime settimane di impegno: “Parte dal fatto di essere riusciti a lavorare negli ultimi sette giorni con l’organico quasi al completo, se si esclude il piccolo infortunio muscolare che sta ancora costringendo Davide Parente ad un’operatività differenziata. Con Crusca ancora aggregato abbiamo potuto proporre 12 giocatori di livello che hanno assicurato un alto regime d’intensità anche in allenamento. Il tutto esaltato dagli arrivi di Mbakwe e Vujacic, nonché la condizione che va via via migliorando di Deron Washington. Grazie a questo siamo riusciti a combinare molto bene le sessioni di training e le partite amichevoli. Abbiamo ricevuto buone indicazioni sul nostro attuale stato di condizione e per quanto concerne l’atteggiamento che occorre tenere per conquistare la necessaria identità di squadra che rappresenta il mio e nostro obiettivo”.

 

Due gare affrontate in settimana, di caratura diversa ma ugualmente importanti: “Probante l’impegno con il Galatasaray – prosegue il coach grossetano – formazione di assoluto livello. Buono anche quello contro il Lugano che siamo stati bravi ad incanalare nel modo a noi più congeniale facendo valere con il trascorrere dei minuti la differenza di valori, tecnici e fisici. Si è visto in entrambi i casi come tutti stiano fornendo un contributo profondo sotto ogni punto di vista, credendo nella causa comune e nella costruzione dell’identità di team alla quale ho fatto riferimento. Possiamo guardare dunque con fiducia alle prossime settimane con l’obiettivo di finalizzare il lavoro intrapreso e omogeneizzare una situazione fisica ancora molto diversa in alcune unità. Se per Vujacic si può parlare di buona condizione, per Mbakwe occorre avere particolari attenzioni perché era fermo da diverso tempo. Nel complesso sono state giornate molto positive quelle vissute a Bormio”.

 

Ora?: “Due giorni di stacco, mentale e fisico, per ripartire in palestra da lunedì prossimo con rinnovato vigore e focus sugli obiettivi di stagione. Mi preme sottolineare la visione univoca dei giocatori circa l’anno agonistico che stiamo per affrontare. La sensazione, positiva, è che tutti si stiano sacrificando per presentarsi al via nel migliore dei modi, pronti a soddisfare le molte aspettative che ci circondano”.

 

La prossima settimana allenamenti e non solo, ovvero match con i primi trofei in palio: “Cambierà – conferma Luca Banchi – la tipologia di partite che andremo ad affrontare, con in gioco un obiettivo tangibile . Pertanto muteranno anche i minutaggi che finora sono stati distribuiti onde evitare sovraccarichi d’impegno (mai oltre i 20 minuti e almeno 10 per ognuno dei componenti il roster). Sarà interessante vedere la nostra capacità di gestire gli impegni e le gare considerando che saranno prove a tutti gli effetti vere”. 

La maggiore soddisfazione di queste prime settimane con i colori della Fiat Torino?: “Il fatto di poter lavorare con un gruppo di collaboratori, dai componenti dello staff tecnico a quelli dello staff medico, che stanno dando tantissimo in professionalità ed impegno accelerando il necessario processo di conoscenza reciproca”.