Lega A - Avellino, Sacripanti sulla trasferta a Varese

16.03.2018 10:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 317 volte
Lega A - Avellino, Sacripanti sulla trasferta a Varese

Pino Sacripanti, di ritorno da Minsk e dalla bella impresa in FIBA Europe Cup, viene intervistato da Giuseppe Sciascia de La Prealpina sulla prossima gara di campionato che la Sidigas giocherà a Varese domenica prossima (ore 17:00, diretta Eurosport player).

Gruppo maturo. "Verremo a Varese per giocare la nostra partita, come abbiamo fatto quasi sempre. Siamo consapevoli che per stare ad alto livello serve lavorare bene e mettere in campo un atteggiamento importante. Questo è un gruppo maturo nel capire quando serve stringere i denti, che è quello che stiamo facendo in questo momento".

Crisi superata? "Il rendimento della squadra è frutto del lavoro che svolge in palestra. E dopo la Coppa Italia abbiamo avuto mille problemi: Ndiaye è fuori da fine febbraio, Fesenko è dolorante, Filloy e Fitipaldo sono rientrati 2 giorni prima del ritorno in campo e Lawal non è ancora pronto per dare il 100 per cento. Col recupero di diversi effettivi stiamo tornando ad inaranare ma la condizione non è ancora al top, in particolare nel reparto lunghi".

Caja e Varese. "Ci aspetta una gara molto difficile su un campo dove sono cadute Milano e Brescia. Attilio Caja sta facendo un ottimo lavoro con una squadra che assomiglia molto al suo allenatore. Ci sono punti di riferimento ben chiari, con unatransizione importante e una capacità elevata di giocare a difesa schierata: Varese è una squadra allenata ed anche bene, certo qualche movimento di mercato ne ha leggermente modificato gli assetti e ci vuole un attimo per ritrovare gli equilibri. Faccio i complimenti aCaja, che hasvolto un gran lavoro con una squadra che ad un certo punto sembrava leggermente in crisi".