Dopo un match incredibile quanto sofferto la Reyer piega Torino

19.03.2017 20:54 di Marco Garbin  articolo letto 1243 volte
Ariel Filloy (Reyer Venezia)
Ariel Filloy (Reyer Venezia)

Contro una Torino in piena corsa per centrare i playoff i veneziani, ancora con Batista parcheggiato ai box, provano stasera a centrare una vittoria piu' morbida rispetto alla gara d'andata, risoltasi ai supplementari.
Gli ospiti dovranno fare del loro meglio visto il forfait di Mazzola, che si aggiunge alla gia' nota defezione di White.
Fra gli orogranata, oltre a Tonut, assente il lungo Hagins.
E l'americano, soprattuto in difesa, avrebbe fatto molto comodo ai veneziani che hanno ragione di Torino dopo un match dalle mille emozioni, nel quale gli orogranata dilapidano il margine conquistato con un primo quarto sontuoso chiuso sul 25:9, concedendo a Washington (MVP) e compagni ben 26 punti nel secondo quarto, chiuso sul +1. Ma grazie all'asse croato-americano i padroni di casa costruiscono un solco importante al rientro dagli spogliatoi sfruttando un momento di scarsa lucidita' ospite, dovuto all'uscita dal campo del buon Jamil Wilson per infortunio alla caviglia. Solco mai colmato da Torino nonostante un veemente tentativo di rientro.
La Reyer fa un passo avanti nella conquista del secondo posto mentre per Torino la salita verso i playoff si fa un po' piu' ripida.

La cronaca
Prime azioni della gara infruttuose, prima dei canestri di Wright e McGee (da 3) che aprono le danze. Torino efficace in difesa e in attacco, con Harvey che piazza la tripla del +2, alla quale risponde Peric di forza sotto canestro. 5 pari dopo 2'30'' di gioco. Le squadre si affrontano con forza e la gara diventa presto molto fisica. Alibegovic va a prendersi cosi' 3 liberi ma la mira e precisa solo in parte ma consente agli ospiti di portarsi sul +2. La risposta di Haynes dall'arco e' imprecisa, ma ci pensa McGee a insaccare al posto suo la tripla del +1 Reyer, incrementato a +3 da Peric sotto canestro. Passa un po' di tempo prima di vedere qualche punto, finche' Peric insacca da sotto dopo un tiro da 3 sbagliato da McGee. Torino sembra in affanno e subisce il +7 Reyer lasciando solo Ejim in area piccola. Bramos da 3 contribuisce ulteriormente al senso di oppressione che affligge gli ospiti, che alla tripla piazzata da Ejim perdono anche il senso dell'orientamento! 20:7 a 1'30'' dal termine del primo parziale. Prima del finale c'e' spazio per Viggiano e Wilson, che interrompe il digiuno dei suoi. Il parziale finisce sulla bomba dal lato destro di Stone, che segna i primi punti personali e fissa il punteggio sul 25:9 per la Reyer, che ha approfittato alla grande dello sbandamento ospite.

Nel secondo parziale Torino parte con Poeta in costruzione e Washington che va a prendersi 2 punti dalla lunetta. La risposta orogranata arriva da Stone che schiaccia a canestro infilandosi tutto solo nel cuore dell'area torinese. Copia incolla l'azione che porta Ress a correggere il tiro sbagliato da Viggiano, per il +18 orogranata. Torino resta aggrappata a Washington, terminale piu' propizio fra i suoi, anche se spesso dalla lunetta. Fra i padroni di casa Peric e' una sentenza, immarcabile va a segno ad ogni incursione. Torino si prende qualche soddisfazione con Cuccarolo che sfrutta i suoi 222 cm e appoggia a canestro, e Wilson che schiaccia di potenza. I punti del 34:16 li mette Ortner mentre ci si avvicina alla meta' del secondo parziale. Prima del time-out orogranata c'e' spazio per i primi punti di Poeta, realizzati dalla lunetta. Torino si scalda e dopo la tripla di Harvey costruisce una splendida azione con alley-oop di Wilson, che si prende anche il fallo da Ortner per il break di 6-0 ospite, interrotto da Ortner che segna in sospensione. Torino, che trova finalmente il filo del gioco, piazza l'ennesima tripla con Wilson dal lato sinistro ed incrementa con Wright che trova il corridoio per il 36:29. La Reyer perde lucidita' e subisce l'uno due di Harvey che porta i suoi sul -3. Prima della sirena c'e' spazio per Cuccarolo, che raccoglie un tentativo da 3 dei suoi e lo corregge per il -1. Le squadre rientrano negli spogliatoi sul 36:35 e sui volti dei padroni di casa si legge l'incredulita' per aver dilapidato un vantaggio arrivato a ben 19 punti a causa di un secondo parziale decisamente impreciso al tiro (da 50% a 33%). Di contro Torino ha aumentato l'intensita' di gioco e al momento giusto ha trovato le triple che hanno consentito il riaggancio rapido.

Al cambio campo Torino subito agressiva con il lunghissimo Cuccarolo ma i primi punti sono di Wilson. La Reyer risponde con una motivante tripla di McGee ma Torino risponde con l'ottimo Harvey per il 39 pari. La Reyer rimette la testa avanti con Haynes che dalla lunetta fa 1 su 2, e con Ejim che appoggia da sotto va sul +3 mentre Wilson, che gia' aveva accusato dolori alla caviglia nel secondo parziale, cade male e deve ricorrere alle cure del medico prima di rialzarsi e uscire zoppicando. La Reyer approfitta del momento di riassestamento torinese e con Bramos piazza un break di 5 punti per il 47:39. Torino in difesa pecca di superficialita' e subisce i punti facili di McGee e di Ortner dalla lunetta. In attacco, oltre al solito Wilson che riesce ripetutamente a far male, gli ospiti accusano la mancanza del lungo Wilson e si schiantano contro le maglie orogranata. A sfondare ci prova Poeta, che porta a casa 2 punti dalla lunetta. La gara e' sempre viva e Washington e' motore dei rapidi rovesciamenti di fronte che provano a far male ai padroni di casa. Dall'altra parte Ejim e Ortner provano a costruire un margine di sicurezza portando il vantaggio orogranata sul +12. Dopo il canestro dell'inossidabile Poeta e' Ejim a scaldare la mano dall'arco, facendo esplodere il Taliercio sold out. Il botta e risposta vede andare a segno Alibegovic dalla lunetta e Peric ancora da sotto canestro, e mentre ci si avvicina alla fine del parziale Ejim piazza il colpo del 62:47. E' ancora il canadese a fare lo slalom gigante usando i giocatori torinesi come paletti e a realizzare i punti del +17 orogranata. Il veneziano Vitucci prova il tutto e per tutto rimandando in campo un dolorante Wilson ma e' Viggiano a prendersi la gloria con una tripla delle sue dal vertice destro dell'area. +20 Reyer. Prima del finale Stone incrementa il suo bottino personale dalla lunetta e Viggiano ruba e schiaccia in contropiede nell'entusiasmo generale. 71:47 e massimo vantaggio per i padroni di casa, che piazzano un break di 13:0 piuttosto eloquente.

L'ultimo quarto si apre con l'ennesima bomba di Viggiano, che incrementa il break orogranata a 16:0. Nel contrattacco Wilson, gia' malconcio, si trascina fuori dal campo carponi dopo un'ennesima caduta scomposta. Torino con Washington prova a mantenere alto l'onore (bellissima la sua schiacciata in alley oop) ma Peric non ha voglia di chiudere le sue statistiche. Mentre si avanza verso gli ultimi minuti di gara Poeta da 3 e Washington in schiacciata fanno capire ai veneziani che dovranno sudare fino alla fine. Il numero 17 ospite e' devasante e, sul contrattacco che segue il 2+1 messo a segno da McGee, piazza l'ennesima schiacciata che ha il potere di far sentire la pressione ai padroni di casa. Ad accorciare ancora ci pensa Poeta con 3 liberi realizzati, mentre il contrattacco orogranata si spegne sul ferro. L'ennesimo canestro torinese siglato ancora una volta da Washington porta gli ospiti sul -15 e costringe De Raffaele a chiamare il time-out. Al rientro in campo, con 5' da giocare, e' ancora Torino a premere e a far male, questa volta con Harvey da 3. Per fortuna della Reyer Filloy centra 2 punti importantissimi, ma la Torino a trazione Washington continua a macinare e si porta sul -12. Dopo l'ennesimo contrattacco orogranata bruciato e' Okeke ad andare a segno, al quale rispondono Bramos e Peric dall'area piccola per 4 punti fondamentali. 84:70 per Venezia quando il cronometro segna 1'49'' al termine. Si entra nell'ultimo minuto con i punti di capitan Peric, che hanno il sapore della vittoria conquistata perche' la Reyer non e' piu' in balia degli avversari. A 26'' dal termine esordisce il classe 2000 Battiston, che ha anche l'opportunita' di segnare una tripla storica che, purtroppo su spegne sul ferro. Va dentro invece il buzzer beater di McGee che chiude il match sull'89:70. Partita molto difficile per entrambe le squadre, impegnate a far fronte ad incredibili rovesciamenti di fronte ed emozionanti recuperi.

Umana Reyer Venezia - Fiat Auxilium Torino 89:70 (25:9) (11:26) (35:12) (18:23)

Le squadre
Venezia
Haynes 4, Ejim 13, Peric 17, Stone 7, Bramos 10, Visconti 0, Battiston 0, Filloy 2, Ress 2, Ortner 8, Viggiano 10, McGee 16

Torino
Wilson 12, Harvey 13, Wright 4, Parente 0, Alibegovic 4, Poeta 12, Cuccarolo 8, Washington 15, Okeke 2, Vitale ne

Arbitri
Seghetti, Di Francesco, Calbucci.