Under 16 femminile Europeo di Udine, Magnifiche Azzurre. Italia-Croazia 50-45, domani semifinale con la Spagna

13.08.2016 00:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 211 volte
Under 16 femminile Europeo di Udine, Magnifiche Azzurre. Italia-Croazia 50-45, domani semifinale con la Spagna

La splendida Nazionale Under 16 Femminile di Giovanni Lucchesi coglie la quinta vittoria consecutiva all’Europeo in corso di svolgimento a Udine, supera la Croazia 50-45 e vola in semifinale. Domani alle ore 21.00 le Azzurre affrontano la Spagna, nell’altra parte del tabellone si affronteranno Francia e Germania.

La miglior marcatrice della partita è stata Elena Vella (19), che per infortunio aveva saltato l’ottavo di finale col Portogallo. La guardia siciliana ha realizzato tutti i punti decisivi nel finale di gara, quando la Croazia era tornata a -1.

L’Italia, all’esordio al Palacus dopo le quattro vittorie conquistate al PalaBenedetti, ha sofferto terribilmente l’aggressività della Croazia nel primo tempo. Dopo il canestro di Madera (2-0), le Azzurre hanno incassato un parziale di 9-24 subendo la difesa delle slave e la precisione dal perimetro di Lazic e Mihic.

L’Italia è scivolata anche a -11 ma non si è abbattuta neanche nel momento più delicato dell’intero Europeo. Chiudendo in difesa e trovando punti da Gregori, Baldi e Ianezic la squadra allenata da Giovanni Lucchesi ha ridotto lo svantaggio progressivamente, chiudendo il secondo quarto sul -6 (29-23).

Dopo l’intervallo lungo le Azzurre sono tornate in campo rigenerate: Vella ha aperto la difesa croata con due triple, Madera ha trovato un paio di canestri e così si è materializzato il parziale di 18-4 che ci ha fatto volare sul +8 (41-33 al 30’). Di Baldi il canestro del nuovo vantaggio.

Col Palacus a spingere l’Italia, la Croazia non ha però ceduto e con i punti di Kostic (17 e 10 rimbalzi) si è rifatta sotto tornando a -1 a 90 secondi dalla sirena. Di Vella i canestri della sicurezza, poi l’Italia ha gestito il pallone con ordine negli ultimi secondi congelando il vantaggio fino alla sirena.

Legittima la festa delle Azzurre a fine gara, per un risultato che oggettivamente alla vigilia dell’Europeo sembrava impossibile. Domani la Spagna, l’Italia non vuole smettere di sognare.

Italia-Croazia 50-45 (23-29)
Italia: Fiorin ne, Ianezic 9, Cantone, Gilli 2, Sasso 2, Panzera, Gregori 7, Rimi ne, Madera 5, Vella 19, Baldi 6, Soglia. Coach: Giovanni Lucchesi.
Croazia: Vuksic ne, Ujevic ne, Lazic 10, Muhl 2, Mise, Haklicka, Trehub ne, Mandic 2, Kostic 17, Mihic 12, Perko ne, Juric 2.

Semifinali
Francia-Germania
Italia-Spagna (Palacus, ore 21.00)

Quarti di finale
ITALIA-Croazia 50-45
Spagna-Repubblica Ceca 63-51
Germania-Bielorussia 69-53
Lituania-Francia 36-76