U20F Europeo di Udine, Italia-Ucraina 54-56 (Gambarini 14). Domani Azzurre con la Slovacchia per un posto nei quarti di finale (ore 20.45)

08.07.2014 23:18 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 905 volte
Fonte: fip
U20F Europeo di Udine, Italia-Ucraina 54-56 (Gambarini 14). Domani Azzurre con la Slovacchia per un posto nei quarti di finale (ore 20.45)

Seconda sconfitta per l’Italia all’Europeo Under 20 Femminile in corso di svolgimento a Udine: dopo tre successi consecutivi, l’Italia è stata superata dall’Ucraina 54-56 e domani sera si giocherà l’accesso ai quarti di finale contro la Slovacchia (ore 20.45). Francesca Gambarini è stata la miglior marcatrice delle Azzurre con 15 punti.

“Abbiamo giocato una partita con poca energia - ha commentato Nino Molino - mi aspettavo certamente una prestazione migliore e invece abbiamo interpretato la gara nel modo corretto solo per qualche minuto. L’Ucraina è una squadra atipica e ci ha punito dal perimetro, ora dobbiamo reagire come abbiamo fatto dopo il ko con l’Olanda ma ci attende un compito difficile. La Slovacchia è la squadra più forte del girone, per batterla servirà un’impresa”.

L’Italia ha giocato alla pari pagando però le pessime percentuali di tiro (3/17 da tre contro l’8/19 dell’Ucraina): il primo allungo delle nostre avversarie è arrivato sull’8-14, con le Azzurre incapaci di contenere Uro-Nile (17 punti nel primo tempo, poi out per un problema al ginocchio): il libero di Milazzo è valsa il 19-21 ma poi le Azzurre sono scivolate sul -9 (19-28). La reazione è arrivata puntuale e la prima tripla della serata messa a segno da Bonasia (24-28) ci ha riportato a contatto. Di Gambarini il sorpasso in apertura di terzo periodo (33-31) ma la tripla di Gorobets ha dato nuova linfa all’Ucraina, che ha nuovamente accelerato fino al 37-48. Milazzo ha provato a suonare la carica ma anche quando l’Italia è sembrata sul punto di riaprire la partita, è venuta meno la precisione al tiro da fuori. Penna ci ha illuso sul 47-52 ma dopo un paio di palle perse in attacco Gorobets ci ha punito con la tripla del 47-55. Brave le Azzurre nel finale a contenere i danni, anche in vista di un arrivo a pari punti e relativa classifica avulsa.

Domani ultimo impegno della seconda fase contro la Slovacchia (ore 20.45, diretta su Fibaeurope.com), le Azzurre devono vincere per approdare ai quarti di finale ma sarà importante anche vedere cosa accadrà nel pomeriggio nelle altre due partite del girone F

Italia-Ucraina 54-56 (12-17; 27-29; 37-46)
Italia: Milazzo 9, Bonasia 3, Gambarini 15, Orazzo 6, Reggiani 4, Crudo 2, Peresson ne, Ramò ne, Penna 6, Nicolodi 1, Barberis 2, Ercoli 6.
Ucraina: Khomiak 1, Synytsia ne, Ruban, Krayevska, Myloserdna, Uro-Nile 17, Yatskovets, Antonyuk 8, Kunda ne, Skorbatyuk 12, Gorobets 18, Stepanyuk.

Seconda fase
Prima giornata (7 luglio)
Italia-Serbia 77-67
Seconda giornata (8 luglio)
Italia-Ucraina 54-56
Terza giornata (9 luglio)
Italia-Slovacchia (ore 20.45)

Girone F
Slovacchia, Serbia 6: ITALIA, Ucraina 4; Polonia, Olanda 2.

Domani ultimo turno
Italia-Slovacchia (ore 20.45); Olanda-Serbia; Ucraina-Polonia

Prima Fase
Prima giornata (3 luglio)
Italia-Olanda 39-65; Polonia-Bielorussia 73-34
Seconda giornata (4 luglio)
Italia-Polonia 59-56; Olanda-Bielorussia 82-60
Terza giornata (5 luglio)
Italia-Bielorussia 66-52; Polonia-Olanda 55-50
Classifica: Olanda, Polonia, Italia 2-1; Bielorussia 0-3.

Le Azzurre
Beatrice Barberis (‘95, 1.75, A, Paddy Power Geas)
Valentina Bonasia (‘94, 1.62, P, Vassalli Vigarano)
Sara Crudo (‘95, 1.82, A, Fortitudo Rosa Bologna)
Elisa Ercoli (‘95, 1.90, C, Famila Schio)
Francesca Gambarini (‘95, 1.67, P, Paddy Power Geas)
Ilaria Milazzo (‘94, 1.63, P, Trogylos Priolo)
Giuditta Nicolodi (‘95, 1.81, C, Umana Reyer Venezia)
Marida Orazzo (‘94, 1.74, G, Minibasket Battipaglia)
Elisa Penna (‘95, 1.86, G, Umana Reyer Venezia)
Antonia Peresson (‘95, 1.73, G, Umana Reyer Venezia)
Giovanna Elena Ramò (‘94, 1.80, A, Minibasket Battipaglia)
Erica Reggiani (‘94, 1.73, P, Famila Schio)

Lo Staff
Allenatore: Antonino Molino
Assistente: Massimo Riga, Massimo Romano
Preparatore Fisico: Cosimo Santarcangelo
Medico: Luigi D’Introno
Massofisioterapista: Irene Munari
Coordinatore Delegato SSNF: Sandra Palombarini
Team Manager: Emanuele Cecconi, Valerio Rocchetti
Capo Delegazione: Francesco Martini