Tristan Thompson (Canada): il meglio deve ancora arrivare

27.02.2017 18:40 di Simone Sperduto  articolo letto 242 volte
Fonte: FIBA
Tristan Thompson (Canada): il meglio deve ancora arrivare

Il Canada vuole dimostrare di poter fare meglio del terzo posto raggiunto ai Campionati Americani FIBA (2015) e della finale del torneo di qualificazione olimpica di Manila (2016). Il Canada è tra le favorite per la vittoria della AmeriCup 2017 (25 agosto – 3 settembre). La stella della nazionale canadese Tristan Thompson parla del futuro cestistico del suo Paese a FIBA.com

Il Canada ha ottimi giocatori come te, Andrew Wiggins, Cory Joseph, Kelly Olynyk oltre ai cestisti giovani e di grandi potenzialità. Come vedi la nazionale?
Siamo giovani e ancora non abbiamo giocato molto insieme, soprattutto a causa delle situazioni contrattuali differenti che ogni giocatore affronta quando arriva l’estate. Se riusciremo a giocare come una squadra avremo possibilità di fare bene. Ne sono convinto. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere dei risultati importanti con la maglia della nazionale e di giocare ad altissimo livello nei tornei FIBA.

La vittoria in NBA con la maglia di Cleveland e il tuto successo in generale ti ha fatto diventare un esempio da seguire per i giovani canadesi. Senti il peso della responsabilità?
Devo fare bene sia in campo che fuori. Mi piace tornare a casa e rappresentare la comunità nella quale sono cresciuto. È molto importante aiutare gli altri. Sono molto orgoglioso di essere un esempio per i giovani.

Sei cresciuto a Toronto… chi è stato il tuo idolo?
L’ex guardia dei Toronto Raptors e degli USA Vince Carter. È il motivo che mi ha spinto a giocare a basket. È il mio Michael Jordan. Crescendo in Canada seguivo molto i Raptors e volevo fare le stesse cose che vedevo in televisione. Avere una franchigia NBA in città è molto importante per far diventare il basket molto popolare.