Torneo di Mannheim - Italia strepitosa, travolti gli USA

 di Giorgio Bosco  articolo letto 853 volte
Fonte: Fip.it

Solida, concentrata, brillante. La Nazionale Under 18 centra la terza vittoria consecutiva all'Albert Schweitzer Turnier 2018 battendo gli Stati Uniti per 104-71. Dopo Cina ed Egitto, è Team USA a cedere di fronte agli Azzurri, dopo tre giorni di gare sempre più saldamente in testa del Girone B del Torneo di Mannheim. 

Maiuscola la prestazione collettiva dell'Italbasket, sempre in comando della gara con un vantaggio che ha toccato anche i 36 punti. E devastante la performance di Mattia Palumbo, dominatore della gara con 26 punti e 17 rimbalzi. In doppia cifra anche Federico Miaschi con 22 punti e Omar Dieng con 18 punti. 

Dopo la prima, intensa e vincente tre giorni di gare, domani arriva il meritato riposo per la squadra di coach Andrea Capobianco. L'Italia tornerà in campo il 4 aprile, quando affronterà la Russia, l'altra squadra a punteggio pieno nel Girone B del mondialino in terra tedesca giunto alla sua 29esima edizione. 

Non dare ritmo agli USA e non avere fretta nei 24'' offensivi. Queste le indicazioni di coach Capobianco alla vigilia della gara con gli Stati Uniti. Piano gara perfettamente interpretato dagli Azzurri, che dalla palla a 2 hanno gestito l'incontro con maturità e concentrazione. Dominando a rimbalzo (60 contro 33) e sfruttando la verve realizzativa dall'arco (51.6% da tre di squadra, Palumbo 4/7 e Dieng 4/6), gli Azzurri hanno aumentato lo spread soprattutto nel corso di un secondo periodo superlativo. Al riposo sul +20 (44-24) l'Italia ha continuato a martellare il canestro avversario anche nel secondo tempo, in cui ha toccato il massimo vantaggio (95-59 al minuto 26') fino a chiudere sopra quota 100, seconda volta consecutiva dopo il 102-52 rifilato alla Cina. 

"Cosa posso dire a questi ragazzi? Semplicemente straordinari. Abbiamo avuto un'attenzione mentale pazzesca. Non dovevamo concedere i primi 10 secondi dell'azione agli Stati Uniti. Glieli abbiamo concessi per il primo minuto di gara, poi abbiamo dominato la gara. Le squadre forti sono quelle che riescono a giocare su più equilibri. E i ragazzi oggi hanno dimostrato ancora una volta di saper gestire la partita. Abbiamo difeso di contenimento, abbiamo attaccato sempre su un lato per liberare il secondo lato, trovando così tanti tiri aperti. Bravi anche ad attaccare il post basso con gli esterni, con il bel lavoro dei nostri interni a spaziarsi sempre nel modo giusto. Sono orgoglioso di questa squadra, che ha onorato il nome dell'Italia anche oggi. Ora ci godiamo il giorno di riposo, poi testa alla Russia". 



USA-Italia 71-104 (15-21, 24-44, 48-79)
USA: Wills 12, Terry 2, Dingle 11, Mahoney 6, Wright 12, Samuels 4, Jackson 6, De Gray III, Worthington 4, Littles 4, Frazier 4, Muhammed 6. All. Mantegna
Italia: Costi, Dieng 18, Conti 7, Laganà 3, Czumbel 6, Miaschi 22, Palumbo 26, Graziani 6, Dellosto 8, Da Campo 4, Battistuzzi, Ladurner 4. All. Capobianco