Slovenia 2013 girone C: la Croazia sorprende la Slovenia, tutto facile per Spagna e Rep. Ceca

Detronizzate Polonia e Georgia, sugli scudi la coppia Satoransky - Vesely per i ceki.
08.09.2013 23:30 di Lorenzo Belli  articolo letto 1090 volte
Vola la Rep. Ceca
Vola la Rep. Ceca

SLOVENIA vs CROAZIA

Il “derby” tra Slovenia e Croazia parte nel segno dei Dragic che si alternano a far male ai “cugini” croati (14-6) che dalla loro hanno solo i numeri di un incontenibile Bogdanovic; nel finale di periodo sale in cattedra l'esperienza della coppia Ukic – Zoric che permette alla squadra di Repesa di limitare i danni: al 10' è 20-17 per i padroni di casa

A inizio secondo parziale è Lorbek a fare scintille con due conclusioni da oltre l'arco dei 6,75 che lanciano i “verdi” (28-19); la Croazia risale la china grazie a Bogdanovic che colpisce in continuazione raggiungendo la parità a quota 33. Nelle schermaglie finali del periodo è Goran Dragic a mettersi in mostra, poi Slokar a fil di sirena insacca il 41-35 con cui si entra negli spogliatoi.

La Slovenia tenta l'allungo al rientro sul parquet, quando Vidmar va' a canestro è +13 (50-37). I croati sono tosti e non cedono, Zoric e Ukic dimezzano lo svantaggio (57-52) e Tomic, dominante sotto i tabelloni, nei secondi finali porta la squadra di Repesa un passo: al 30' è 57-55 per la Slovenia.

Sorpasso immediato della Croazia in avvio di quarta frazione con una tripla del baby fenomeno Saric (58-57), Goran Dragic replica ma Bogdanovic è implacabile: stoppata spettacolare e poi un appoggio al canestro che vale il 61-60 quando mancano gli ultimi 4'13”.

La partita va' in un lungo periodo di apnea dove gli errori si susseguono fino alla tripla che fa esplodere il palasport di Celjie, Muric insacca il 63-61 a -1'46”. La gioia slovena è effimera dato che bastano 12” a Bogdanovic per restituire il “regalo” (64-63 Croazia); Muric si mette i panni dell'eroe di serata e chiude un contropiede con la schiacciata che illude la Slovenia (65-64) ma a 20” dal termine Tomic infila il libero del pareggio, l'ultimo assalto dei padroni di casa non ha successo: 65 pari, tempi supplementari.

Pronti via e prima Rudez, poi Bogdanovic insaccano triple pesantissime che fanno sognare i croati (73-66); la Slovenia è pronta a risorgere (73-71) ma Rudez indovina un altro tiro pesante (76-71), i “verdi” lottano sino alla fine e si arrendono solo sulla sirena quando non riescono a trovare il tap-in vincente dopo l'errore (volontario) di Lorbek dalla lunetta. Termina 76-74 per i ragazzi di Repesa che vedono avvicinarsi la seconda fase, per la Slovenia domani ottima occasione di riscatto contro la cenerentola Polonia.

IL TABELLINO

SLOVENIA – CROAZIA 74-76 dts (20-17; 21-18; 16-20; 8-10; 9-11)

SLOVENIA: Slokar 2, Lakovic, Balazic 2, Joksimovic, Muric 7, Blazic, Nachbar 6, G. Dragic 23 (5 assist), Z. Dragic 11 (8 rimbalzi), D. Lorbek 16, Vidmar 4, Begic 3. Coach: Maljkovic

CROAZIA: Tomic 11 (15 rimbalzi), Andric ne, Draper 2, Bogdanovic 24, Saric 3, Rudez 8, Ukic 10 (3 assist), Simon 6, Markota 4, M. Delas ne, Zoric 8, A. Delas ne. Coach: Repesa

 

 

POLONIA vs SPAGNA

Poco da raccontare nel primo match di giornata del gruppo C, la Polonia totalmente demotivata rischia una epica umiliazione per mano della Spagna: al 20' è 49-13 e dieci minuti dopo è 76-30; solo a quel punto gli iberici lasciano un po' di respiro ai polacchi che recuperano qualche lunghezza ed evitano un passivo record per la competizione.

IL TABELLINO

POLONIA – SPAGNA

POLONIA: Karnowski 3, Kelati 7, Lampe 10, Szubarga 2, Chylinski, Zamojski 11, Ponitka 7, Ignerski 4 (6 rimbalzi), Waczynski, Gortat 2, Hrycaniuk 1, Koszarek 6 (2 assist). Coach: Bauermann

SPAGNA: Aguilar 2, Fernandez 13, Rodriguez 11, Rey 12, Calderòn 9, Rubio 15 (5 assist), Claver, San Emeterio 4, Llull 3, M. Gasol 15 (6 rimbalzi), Gabriel 5, Mumbru 4. Coach: Orenga

 

REP. CECA vs GEORGIA

Importante passo della Repubblica Ceca verso la seconda fase che, presumibilmente, si giocherà nel match di domani contro la Croazia. La Georgia dopo le sconfitte sfortunate contro Croazia e Slovenia si scioglie come neve al sole e subisce l'energia della coppia di “golden boy” ceki Satoransky – Vesely che in due fatturano 47 punti. Arriva tardi la reazione georgiana, solo Tsintsadze (grande protagonista di questo europeo) e Markoishvili non bastano e quindi l'eliminazione è inevitabile.

TABELLINO

REP. CECA – GEORGIA 95-79 (26-15; 28-20; 21-19; 20-25)

REP. CECA: Benda 8, Balvìn 6, Pumprla 10, Hruban, Satoransky 20 (7 assist), Welsch, Houska 4, Barton 9, Jelinek 11, Kudlàcek ne, Svrdlik ne, Vesely 27 (10 rimbalzi). Coach: Budinsky.

GEORGIA: Metreveli ne, Pkhakadze ne, Sanadze ne, Burjanadze, Tsintsadze 20 (6 assist), Shermadini 18 (9 rimbalzi), Hickman 4, Markoishvili 20, Patsatsia 3, Sanikidze 10, Lezhava, Tskitishvili 4. Coach: Kokoskov