Simone Pianigiani e Francesco Cuzzolin a Trento ospiti dell’Aquila Basket. Il CT: “Ottima accoglienza e grande collaborazione”

19.12.2014 08:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 794 volte
Fonte: fip
Simone Pianigiani e Francesco Cuzzolin a Trento ospiti dell’Aquila Basket. Il CT: “Ottima accoglienza e grande collaborazione”

Trento. Proseguono le visite del commissario tecnico Simone Pianigiani alle realtà della nostra pallacanestro che hanno nel proprio organico giocatori di interesse nazionale. Dopo le visite alla Virtus Bologna e alla Grissin Bon Reggio Emilia, il CT è stato a Trento, sede dell’Aquila Basket, una delle sorprese della Serie A e società che da sempre lavora e punta sui giovani italiani.

Coach Maurizio Buscaglia ha accolto e si è intrattenuto con il CT prima e dopo le due sessioni di allenamento a cui ha assistito Pianigiani. E’ stata anche l’occasione, per il tecnico Azzurro, di incontrare e scambiare impressioni con Davide Pascolo, Filippo Baldi Rossi, Marco Spanghero e Diego Flaccadori, quattro atleti nel giro delle diverse Nazionali, dalla Senior alla Sperimentale e alle Under.

Con Pianigiani anche il Responsabile della Preparazione Azzurra Francesco Cuzzolin, che ha ritrovato a Trento Lorenzo Taliento, preparatore fisico dei trentini e suo assistente in Nazionale.

“Non possiamo che ringraziare tutta la società Aquila Basket – ha detto il CT – per la grande disponibilità e l’ottima accoglienza che ci hanno riservato. Insieme a Francesco Cuzzolin, durante questa giornata trascorsa a Trento, abbiamo potuto non solo osservare due sedute di allenamento della squadra, ma anche avere un confronto positivo con coach Maurizio Buscaglia, con il GM Salvatore Trainotti e con tutto lo staff trentino. Durante la giornata siamo potuti entrare nel dettagli del lavoro del club e capire la crescita e l’adattamento che gli atleti italiani stanno vivendo alla loro prima esperienza in Serie A. Nel roster di Trento, a vari livelli, ci sono numerosi giocatori Azzurri o Azzurrabili ed è quindi doveroso interagire e raccogliere informazioni da chi lavora con loro ogni giorno e contribuisce quotidianamente al loro miglioramento. Ancora una giornata costruttiva dunque nell’ottica del confronto con i club e con i giocatori stessi. La grande collaborazione ci aiuta a migliorare il nostro lavoro di monitoraggio nel periodo in cui le Nazionali non sono in attività”.