Preolimpico Manila - La Francia suda sette camicie per battere le Filippine, asiatici commoventi

05.07.2016 17:44 di Alessandro Palermo   Vedi letture
Preolimpico Manila - La Francia suda sette camicie per battere le Filippine, asiatici commoventi

"E chi l'avrebbe mai detto?", questo è il primo pensiero che salta in mente al termine di Francia-Filippine. I transalpini hanno battuto 93 a 84 i padroni di casa e, oltre a sorprendere già di per se il risultato equilibrato apparso sul tabellone alla sirena finale, sorprende anche la prova corale della nazionale asiatica. La compagine guidata dal coach australiano Tab Baldwin è stata per lunghi tratti del match avanti ai francesi. Per quasi metà partita le Filippine hanno mantenuto almeno due possessi di distanza, arrivando anche in doppia cifra di vantaggio rispetto agli avversari. Una prova a dir poco commovente dei filippini, trascinati dal proprio pubblico che come sempre si è disinto per calore, passione e sportività. La spinta dei 20.000 tifosi di Manila per poco non rischiava di fare uno "scherzetto" a De Colo e compagni, i quali sono sembrati arrugginiti e stanchi, oltre ad aver sottovalutato l'ostacolo Filippine.

LA GARA
"Le Bleus" partono contratti e confusi - inizio simile a quello dell'Italia contro la Tunisia - probabilmente anche storditi dal clima sugli spalti e vano subito sotto, colpiti dalle giocate di classe dell'ex NBA Andray Blatche, punta di diamante della nazionale asiatica. Primo tempo che si conclude 45 a 43 per i francesi, i quali riescono soltanto a metà secondo quarto a riaddrizzare le sorti del match dopo essere andati sotto anche di dieci lunghezze nella prima frazione. Nel secondo quarto la formazione di coach Collet impone un pesante parziale di 23 a 12, riuscendo così a spazzare l'entusiasmo filippino. Forzando poco e giocando con maggiore lucidità, la Francia riesce a sbriciolare tutto il vantaggio dei filippini, evitando così di tornare negli spogliatoi in svantaggio. Nel secondo tempo Blatche incomincia a non averne più e, complice anche una botta alla caviglia fortuita, la Francia scappa via nel terzo quarto (parziale di 32 a 23). Nel quarto ed ultimo periodo i filippini appaiono chiaramente fuori partita, con la Francia che può agevolmente controllare il risultato. Ma ecco che, per l'ennesima volta, la supponenza di Tony Parker & Co. favorisce il ritorno di fiamma della nazionale asiatica che sfiora una clamorosa rimonta. Le Filippine tornano a contatto con i francesi negli ultimi centoventi secondi ma, a causa di tre possessi gettati al vento, la Francia gioca l'ultimo minuto di partita sul velluto. Finisce 93 a 84 per la Francia.

FRANCIA
Miglior marcatore: De Colo 27 punti
Rimbalzi: Diaw 9
Assist: Diaw 6

FILIPPINE
Miglior marcatore: Blatche 21
Rimbalzi: Rosario 9
Assist: William 3

STATISTICHE
Rimbalzi: Francia 38 (14 off, 24 dif.) Filippine 37 (19 off, 18 dif.)
Assist: Francia 18, Filippine 11.
Rubate: Francia 8, Filippine 5.
Tiri da 3 punti: 5/20 (25%) Francia, 11/28 (39%) Filippine.