Pianigiani è a Taranto. «Qui grande affetto»

Il commissario tecnico della Nazionale ha presentato l’amichevole Italia-Francia di giovedì al PalaMazzola
24.06.2014 09:38 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 776 volte
Fonte: Ufficio Stampa Cus Jonico Taranto
Pianigiani è a Taranto. «Qui grande affetto»

Taranto si è tinta d’azzurro, ufficialmente con l’arrivo in riva allo Ionio del commissario tecnico della Nazionale Italiana, Simone Pianigiani. Proprio lui, coach plurititolato e oggi alla guida dell’ItalBasket, ha presentato il grande happening di giovedì sera, al PalaMazzola, palla a due alle ore 20.30, con l’amichevole degli azzurri contro la Francia, secondo appuntamento (il primo martedì a Brindisi) in vista di un torneo internazionale in Cina dei primi di luglio. A Palazzo Pantaleo con lui il responsabile delle nazionali, Claudio Silvestri e il capo ufficio stampa della Fip, Francesco D’Aniello. A fare gli onori di casa in una delle sede storiche e di rappresentanza del Comune di Taranto, l'assessore allo sport, Gionatan Scasciamacchia, il delegato provinciale del CONI, Giuseppe Graniglia, il presidente della Fip Puglia, Margareth Gonnella ed ovviamente la società che sta organizzando un evento unico nella storia del basket cittadino, il Cus Jonico, col presidente Sergio Cosenza e il dirigente responsabile Roberto Conversano, che hanno scelto questo modo per festeggiare i 40 anni della propria “franchigia”.   Queste le parole della conferenza stampa (Si ringrazia SporTaranto24.com che in qualità di media partner dell’evento ha fornito il materiale di resoconto della conferenza stampa). Gionatan Scasciamacchia: "Accogliamo la nazionale in uno dei palazzi storici della città e la porteremo in un impianto come il PalaMazzola che questa giunta ah provveduto con tanti sacrifici a mantenere aperte con il bando pubblico prima e l'affidamento al CUS Jonico poi che con altre società ha provveduto alla sua fruizione con serietà. I miei ringraziamenti vanno a loro e alla FIP che in questi giorni ha colorato di azzurro il nostro palazzetto". Sergio Cosenza: "Abbiamo voluto festeggiare i nostri primi 40 anni portando la nazionale a Taranto per tutti i nostri sportivi. Averla ottenuta per noi significa veder premiato il nostro lavoro". Parole cariche di sentimento per Sergio Cosenza, accompagnate da un filmato con le immagini storiche del Cus che lo stesso presidente ha commentato per far conoscere anche a Simone Pianigiani la tradizione cussina. Simone Pianigiani: "A nome della federazione sono io che ringrazio tutti di essere qui. Ogni posto che traspira entusiasmo per noi è uno sprone in più. Tante persone si sono spese affinché fossimo qui e sappiamo quanto questa terra ne sia ricca. Purtroppo non ho potuto essere presente quando la nostra nazionale venne qui a giocare sulla portaerei Cavour e mi piacerebbe avere quell'atmosfera anche sulla terraferma". Pianigiani spiega anche il progetto della nazionale sperimentale: "È una nazionale nata tre anni fa e composta da ragazzi che finiscono l'attività giovanile sia a livello nazionale che internazionale, ma che proprio dal punto di vista della competizione mancano di inesperienza. Quest'anno il nostro basket è tornato protagonista anche a livello continentale con i risultati di Reggio Emilia e Milano. Allargare la base della nazionale sarà importantissimo el 'europeo della scorsa estate con tutte le defezioni che abbiamo patito ne è stato il campanello di allarme. Questa sarà sempre più una costante di uno sport moderno soprattutto da quando le nazionali torneranno a giocare anche in inverno dal 2017 con tutte le difficoltà che la contemporaneità con i campionati NBA comporta. Vogliamo essere competitivi anche dal punto di vista fisico sul cui piano siamo ancora inferiori rispetto agli altri. Per questo i nostri non vanno in vacanza, ma lavorano". La sperimentale come vero serbatoio: "Sono tanti i giocatori della attuale nazionale A che provengono dalla sperimentale. Andare a giocare a ritmi serrati così come faranno dopo la Puglia andando in Cina a giocare 9 partite in 15 giorni significa abituarsi ad arbitraggi, contatti e una cultura diversa. È uno sport diverso". Tra i giocatori che scenderanno in campo anche qualche oriundo "come Aricidacono, della Villanova University, esempio tangibile di come sarà fondamentale anche la collaborazione con i college. Indossare questa maglia, quella della nazionale è qualcosa di diverso, unico, che puoi provare solo quando la indossi. Mi auguro che la passione che ho visto in Puglia possa confermare queste sensazioni sulla pelle dei giocatori. L'invito per tutti è di esserci per tornare ad essere competitivo come lo spirito che portiamo in campo". Sul valore dell'avversario francese il coach confessa che "non so in quale stato di forma siano. Per noi il risultato è relativo, ma solo fino a un certo punto". Giuseppe Graniglia: "L'onore è grandissimo così come lo è stato avere il Cras, nostro vanto in Italia e in Europa per tanti anni. Riproponiamo grazie alla sinergia tra amministrazione e società il grande basket e auguriamo alla squadra del presidente Cosenza un'altra promozione visto che si viaggia al ritmo di una ogni due anni". Margaret Gonnella: “Un ricorrenza, quella dei quarant'anni del CUS, che "fanno specie perché arrivarci di questi tempi non è facile. Festeggiare con la nazionale non è da tutti. Anche se sperimentale è la nostra nazionale. Avere ancora Pianigiani in Puglia mi riempie di gioia così come averlo in città a Taranto, città che da un mese a questa parte è stata palcoscenico della pallacanestro internazionale anche grazie al torneo femminile under 17, qualitativamente di altissimo livello. Le premesse di tempi migliori ci sono tutte". Roberto Conversano: "La manifestazione si articolerà come un vero e proprio spettacolo. A presentare la serata ci sarà l'attore tarantino Mauro Pulpito, tante premiazioni si alterneranno nella serata in occasione dei 40 anni del CUS Jonico e nell'intervallo ci sarà la gara delle schiacciate e dei tiri da tre tra i giocatori italiani e quelli francesi".    PREVENDITA ITALIA-FRANCIA -  Continua incessante la prevendita dei biglietti. L’apertura della “biglietteria” proprio nel palazzetto di via Venezia ha incrementato le vendite dei tagliandi che sono disponibili con i seguenti orari di accesso: dalle 10 alle 12 in mattinata e dalle 17.30 alle 19.30 la sera. Per info 3929774440. Prezzi: 24 euro per il Parterre, 20 euro per Tribuna Centrale primo anello, 16 per Tribuna Laterale primo anello, 12 per Tribuna Centrale secondo anello, 8 per Tribuna Laterale Secondo Anello. Previsti sconti per gli under16. I biglietti sono acquistabili anche sul circuito Bookingshow (sul sito www.bookingshow.it è possibile visualizzare l’elenco dei punti vendita autorizzati a Taranto e provincia)   I CONVOCATI DELL’ITALIA - Ecco di seguito la nota dell’ufficio stampa FIP sui convocati per il doppio impegno amichevole contro i francesi, a Brindisi e a Taranto. Il Settore Squadre Nazionali, nell’ambito delle attività “post season” della Squadra Nazionale Sperimentale Maschile e in occasione dell’attività di seguito indicata: Raduno collegiale a Brindisi dal 22 al 24 giugno 2014 e incontri amichevoli con la Francia il 24 giugno a Brindisi e il 26 giugno a Taranto, convoca i seguenti giocatori.   Italia 5 Ryan Arcidiacono (1994, 191, G, Villanova University - NCAA USA) 6 Matteo Chillo (1993, 203, A/C, Angelico Biella) 7 Fabio Mian (1992, 196, G, Fortitudo Agrigento) 8 Filippo Baldi Rossi (1991, 207, AC, Aquila Basket Trento) 10 Giulio Gazzotti (1991, 202, A, Granarolo Virtus Bologna) 11 Roberto Rullo (1990, 192, G, Acqua Vitasnella Cantù) 12 Daniele Sandri (1990, 197, G/A, PMS Manital Torino) 13 Abass Awudu Abass (1993, 198, A, Acqua Vitasnella Cantù) 14 Andrea Casella (1990, 196, A, GZC Veroli) 15 Lorenzo Saccaggi (1992, 189, P, Fulgor Libertas Forlì) 20 Giovanni Pini (1992, 200, A, Grissin Bon Reggio Emilia) 22 Mattia Udom (1993, 195, G, Montepaschi Siena) 27 Stefano Tonut (1993, 192, P/G, Pallacanestro Trieste 2004) 33 Michele Ruzzier (1993, 185, P, Pallacanestro Trieste 2004) 45 Marco Spanghero (1991, 186, P/G, Aquila Basket Trento) L’atleta Mattia Udom ai fini della convocazione verrà valutato al termine dell’attività con il club   Lo staff Allenatore: Attilio Caja Assistente: Paolo Lepore Preparatore Fisico: Matteo Panichi Medico: Piergiuseppe Tettamanti Medico Ortopedico: Matteo Cervellin (dal 24 al 26 giugno) Massofisioterapisti: Davide Pacor, Giampaolo Cau (dal 24 al 27 giugno) Funzionario Fip: Federico Ciccodicola Addetto Stampa: Francesco D’Aniello (3335785720) Addetto ai materiali: Curzio Garofoli   Il programma 22 giugno Ore 13.00 – Raduno collegiale a Brindisi, Hotel Internazionale (Lungomare Regina Margherita, 23) Ore 17.30/20.00 – Allenamento presso PalaPentassuglia (C.da Masseriola, Brindisi) 23 giugno Ore 10.00/12.00 – Allenamento Ore 17.00/19.00 – Allenamento 24 giugno Ore 11.00/12.30 – Allenamento Ore 20.45 ITALIA-FRANCIA (PalaPentassuglia, C.da Masseriola, Brindisi) 25 giugno Ore 10.30 – Trasferimento a Taranto, Hotel Mercure Delfino (Viale Virgilio, 66) Ore 17.00/19.00 – Allenamento presso Palasport Mazzola (via C. Battisti, Taranto) 26 giugno Ore 11.00/12.30 – Allenamento Ore 20.30 ITALIA-Francia (PalaMazzola, via C. Battisti, Taranto) Fine raduno