Olympic Games 2016: SPAGNA

02.08.2016 00:01 di Lorenzo Belli  articolo letto 209 volte
Olympic Games 2016: SPAGNA

BIO: Non c'è due senza tre, anche se forse la speranza di tutti gli spagnoli sarebbe quella di variare l'esito della finale. La “roja” proviene da due finali olimpiche perse con gli Stati Uniti e anche quest'anno l'etichetta di principale outsider al team americano non gliela toglie nessuno; l'infortunio a Marc Gasol è stata certamente una pessima notizia per Scariolo – unico italiano in veste ufficiale presente a Rio de Janeiro – che però ha preferito puntare tutto sul Gasol più vecchio rinunciando ad Ibaka e chiamando Mirotic per coprire lo spot di ala grande. Esperienza, qualità ed una infinità di opzioni rendono sicuramente gli iberici i grandi candidati per la finale dei giochi augurandosi un epilogo diverso da quelli di Pechino e Londra

 

QUALIFICATI: come campioni d'Europa dopo essersi imposti a Lille; arrivati ad un passo – o meglio, ad un tiro libero tedesco sul ferro – dalla eliminazione al girone la “roja” si è trasformata andando a cogliere l'alloro continentale sconfiggendo in serie Grecia, Francia e Lituania

 

OCCHI SU: Pau Gasol, mvp per acclamazione negli scorsi Europei ha dimostrato con i fatti l'amore e la passione che lo legano alla propria patria; dominatore pressoché incontrastato ha portato la Spagna sul trono continentale, nonostante molteplici assenze, mettendo assieme cifre pazzesche: 26 punti, 9 rimbalzi e 3 assist. Riuscirà a ripetersi in una squadra più completa e in cui non è l'unico faro?

 

CALENDARIO: inserita nel gruppo B - 07/09 vs Croazia – 09/09 vs Brasile – 11/09 vs Nigeria – 13/09 vs Lituania – 15/09 vs Argentina

 

ROSTER:

Alex Abrines – ala

José Calderon – play

Victor Claver - ala

Rudy Fernandez – ala

Pau Gasol – centro

Willy Hernangomez – centro

Sergio Llull – guardia

Nikola Mirotic – ala/grande

Juan Carlos Navarro – guardia

Felipe Reyes – ala/centro

Sergio Rodriguez – play

Ricky Rubio - play