Nobduake U17 Femminile a Klatovy Italia-Egitto 65-48

Domani i quarti di finale
01.07.2014 18:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 840 volte
Fonte: Ufficio Stampa FIP
Mariella Santucci
Mariella Santucci

Primo successo per l’Italia al Mondiale Under 17 Femminile in corso di svolgimento a Pilsen e Klatovy (Repubblica Ceca): dopo le sconfitte con Spagna e Brasile, le Azzurre hanno superato l’Egitto (65-48) e domani tornano in campo per giocare gli ottavi di finale. L’avversario sarà però noto solo al termine di tutte le partite della giornata: la squadra di Umberto Alliori affronterà la seconda classificata del girone A, probabilmente una tra il Canada e le padrone di casa della Repubblica Ceca.

Contro l’Egitto la migliore marcatrice delle Azzurre è stata Mariella Santucci con 14 punti, in doppia cifra anche Lorela Cubaj a quota 10 (e 8 rimbalzi).

“Abbiamo ricominciato a correre, ad andare in contropiede e a trovare punti facili - ha commentato Umberto Alliori - e così piano piano la squadra si è sbloccata, dopo la brutta prestazione offerta col Brasile. Mi auguro che la fiducia ritrovata oggi, soprattutto nel secondo tempo, ci accompagni anche nelle prossime uscite, perché tra preparazione e Mondiale venivamo da 5 sconfitte di fila e la squadra aveva perso sicurezza: l’Egitto non è una squadra irresistibile ma ieri era riuscita a segnare 54 punti alla Spagna, a dimostrazione che in attacco ha diverse giocatrici con punti nelle mani. Oggi siamo scesi in campo con la faccia e l’energia giusta, da questo atteggiamento non possiamo prescindere”.

L’Italia ha mostrato già dalla palla a due una faccia più consapevole e coraggiosa, rispetto alle prime due uscite: il risultato è stato l’11-0 con il quale l’Italia hanno approcciato la partita. Nei minuti successivi, però, la carica agonistica delle Azzurre si è fatta eccessiva e nel tentativo di mettere pressione all’attacco dell’Egitto le nostre giocatrici si sono presto caricate di falli: nel primo quarto l’Italia ha esaurito il bonus dopo meno di tre minuti, nel secondo dopo appena 80 secondi. Le Azzurre hanno continuato a condurre e dopo lo spavento del +2 (14-12, break egiziano di 12-3) realizzato da Sellawy, ci hanno poi pensato Cubaj e Zecchin a ristabilire le distanze (24-15). All’intervallo lungo si è andati sul 34-22 e il vantaggio sarebbe stato certamente più confortante se l’Egitto non fosse andato in lunetta 25 volte in 20 minuti contro le 9 dell’Italia.

Nel terzo quarto le Azzurre si sono mantenute a distanza di sicurezza pur non riuscendo mai a trovare l’accelerazione decisiva: ci ha pensato la tripla di Santucci a 5 minuti dalla fine a chiudere virtualmente i giochi sul 53-39 e poi l’Italia ha finalmente trovato fluidità e precisione in attacco chiudendo l’ultimo periodo con 20 punti all’attivo. Domani si torna in campo per gli ottavi di finale.

Italia-Egitto 65-48 (14-7; 34-22; 45-34)
Italia: Porcu 7, Santucci 14, Ranzini 4, Keys 8, Zecchin 8, Ciavarella 6, Policari 3, Rossi 2, Bonomi ne, Gianolla 3, Costa, Cubaj 10. Coach: Alliori.
Egitto: Nady, Talaat 11, Hossam, Selaawy 9, Elkousy 5, Khattab 2, Amr 4, Salem, Abdelzaher 6, Fouad 4, Mamdouh 5, Mohamed 2. Coach: Eldiasty.
Arbitri: Cruse (Usa), Lei (Cina), Syritsa (Bielorussia).
Uscita per 5 falli: Gianolla.

Le 12 Azzurre:
4 Rachele Porcu
5 Mariella Santucci
6 Alice Ranzini
7 Jasmine Keys
8 Giulia Zecchin
9 Giulia Ciavarella
10 Elisa Policari
11 Laura Rossi
12 Benedetta Bonomi
13 Carlotta Gianolla
14 Lucrezia Costa
15 Lorela Cubaj
Coach: Umberto Alliori
Assistente: Andrea Paccariè

Il calendario delle Azzurre
Sabato 28 giugno
Italia-Spagna 39-71; Brasile-Egitto 87-47

Domenica 29 giugno
Italia-Brasile 33-54; Spagna-Egitto 87-54

Martedì 1 luglio
Italia-Egitto 65-48; Spagna-Brasile 73-52

Classifica: Spagna 3-0; Brasile 2-1; Italia 1-2; Egitto 0-3.

Girone A (Klatovy)
Repubblica Ceca
Canada
Ungheria
Corea

Girone B (Klatovy)
Italia
Brasile
Egitto
Spagna

Girone C (Pilsen)
Australia
Giappone
Messico
Slovacchia

Girone D (Pilsen)
Stati Uniti
Mali
Francia
Cina