Nazionale Sperimentale. Epica Italia a Qujing, battuta la Cina 107-97 d1ts. Domani giornata di riposo. Il 9 luglio il trasferimento a Chengdu

07.07.2014 22:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1176 volte
Fonte: fip
Nazionale Sperimentale. Epica Italia a Qujing, battuta la Cina 107-97 d1ts. Domani giornata di riposo. Il 9 luglio il trasferimento a Chengdu

Qujing – Epica Italia a Qujing! La Nazionale Sperimentale ha battuto 107-97 la Cina dopo un tempo supplementare in una gara che gli Azzurri hanno finito in tre uomini a causa dei 5 falli e degli infortuni che hanno decimato la squadra. I migliori realizzatori Azzurri sono stati Awudu Abass con 29 e Roberto Rullo con 26. In doppia cifra anche Stefano Tonut con 18 e Lorenzo Saccaggi con 12.

“E' una partita che abbiamo vinto con il cuore e l'orgoglio - ha affermato Attilio Caja, coach della Nazionale Sperimentale - faccio i complimenti ai ragazzi perché nonostante le difficoltà non si sono fatti prendere dal vittimismo, ma hanno tirato fuori tutte le loro qualità, morali e tecniche, ottenendo una vittoria meritatissima. A fine partita i giocatori della Slovenia e della Francia si sono congratulati con noi, perché la nostra determinazione è stata più forte di tutto. Oggi in attacco la nostra manovra è stata fluida, lo testimoniano i 107 punti realizzati contro una buona squadra che ora parteciperà ai Giochi Asiatici. Oggi abbiamo dimostrato quanto orgoglio e quanta voglia c'è di vestire e portare in alto la maglia Azzurra”.

Gli Azzurri hanno terminato i tempi regolamentari in 4 uomini, subendo il canestro della Cina sul suono della sirena. Nel supplementare sono stati però gli Azzurri a fare la partita: nonostante siano rimasti in 3 uomini per gli ultimi 2' minuti di gioco (Tonut, Arcidiacono e Rullo in campo; usciti per cinque falli Chillo, Sandri, Abass, Saccaggi, Pini e Udom, Casella infortunato nel corso del match e Baldi Rossi e Mian indisponibili per le non perfette condizioni fisiche), i ragazzi di Caja, trascinati dalle triple di Roberto Rullo, hanno portato a casa una grandissima vittoria.

Con questo successo gli Azzurri hanno chiuso il torneo al secondo posto dietro la Francia, che ha battuto 96-63 la Slovenia.

Domani giorno di riposo per gli Azzurri, che il 9 luglio si trasferiranno a Chengdu dove dal 10 al 12 luglio giocheranno l'ultimo torneo della Tournée insieme a Francia, Slovenia e lo Jinqiang (club professionistico cinese).

- La cronaca -
Caja parte con Arcidiacono, Rullo, Casella, Chillo e Abass. E' proprio il capitano azzurro a realizzare i primi cinque punti dell'Italia, che a metà quarto è sotto 7-8. Alcuni fischi discutibili innervosiscono gli Azzurri, che vanno sotto di 7 (7-14) quando il cronometro segna 3'10''. Le triple di Tonut, Abass e Saccagi e il canestro di Tonut ci danno il pareggio (20-20), ma a fine primo quarto la Cina è avanti 23-20. Gli Azzurri rispondono colpo su colpo ai tentativi di allungo dei padroni di casa e dopo essere stati sotto di 6 trovano il sorpasso a 4' dall'intervallo (34-33) con le triple consecutive di Tonut e Saccaggi. All'intervallo però è la Cina ad essere avanti: 43-44.

Al rientro in campo parte forte la formazione di casa, che dopo 3' trova il vantaggio del +8 (46-54). C'è la reazione degli Azzurri, che prima trovano il sorpasso con un parziale di 11-0 (59-56) e poi il massimo vantaggio del +8 (66-58) ad 1'10'' dalla fine del quarto. Il vantaggio dell'Italia si riduce alla fine del periodo: 68-64. Grande equilibrio nell'ultima frazione di gioco; a 5' dalla conclusione il punteggio recita 79-74 a favore dell'Italia. La Cina trova il pari (79-79) a 2'45'' dalla fine, è la tripla di Abass a riportarci avanti. Il sorpasso la Cina lo trova a 39'' dal termine (85-86). E' ancora una volta una tripla, stavolta di Rullo, a darci il controsorpasso: 88-86 a favore degli Azzurri a 27'' dalla fine del match. L'Italia sembra poter controllare il risultato, nonostante fosse in 4 uomini, ma sul suono della sirena arriva il canestro della Cina: 89-89, si va al supplementare.

Chi si aspetta che sia la Cina a fare la gara, si sbaglia: sono infatti gli Azzurri, rimasti addirittura in tre per il quinto fallo di Saccaggi, ad allungare con le triple di Roberto Rullo: finisce 107-97, vince l'Italia.

Cina-Italia 97-107 (23-20, 43-44, 64-68, 89-89)
Cina: *Zhao, Wang, *Duan 18, He 7, Gu 10, *Kelanbaike 19, Gao, *Dong 7, *Tao 18, Zhang 5, Zhou 13, Zhat. Coach: Wang
Italia: *Arcidiacono 3 (0/2, 1/5), *Chillo 2, *Rullo 26 (2/2, 5/9), Sandri 3 (0/1, 1/1), *Abass 29 (1/4, 7/8), *Casella (0/2 da tre), Saccaggi 12 (0/1, 4/5), Pini 6 (3/4), Udom 8 (4/4), Tonut 18 (5/7, 2/4). Coach: Caja. Assistente: Lepore

* Nel quintetto iniziale