Nazionale Femminile, raduno a Chianciano Terme (6-8 maggio). Coach Crespi: “Il primo passo verso la Serbia”

30.04.2019 16:39 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: FIP
Nazionale Femminile, raduno a Chianciano Terme (6-8 maggio). Coach Crespi: “Il primo passo verso la Serbia”

La Nazionale Femminile muoverà i primi passi verso l'EuroBasket Women 2019 (Serbia e Lettonia, 27 giugno-7 luglio) a partire da lunedì 6 maggio a Chianciano Terme. La località toscana, che nel prossimo ottobre ospiterà l'Opening Day del campionato Femminile di A1, vedrà in campo le Azzurre per tre giorni, per un interessante anticipo del raduno pre-Europeo che inizierà il 23 maggio a Treviso.

A Chianciano non sono state convocate le atlete impegnate in questi giorni nella finale scudetto. Le Azzurre si ritrovano nella serata di domenica 5 maggio al Centro di Preparazione Olimpica dell'Acqua Acetosa, la mattina successiva la partenza per Chianciano dove verrà inaugurato il nuovo Palasport. La squadra di Marco Crespi si allena nel pomeriggio del 6 maggio e poi due volte il 7. Sempre il 7 maggio, alle ore 11.00 il sindaco Marchetti taglia il nastro per l’inaugurazione del Palasport dopo i recenti lavori di ristrutturazione. A seguire si svolge la conferenza stampa cui sono invitati la stampa e l’intera cittadinanza. Il raduno si chiude l'8 maggio alle 13.00. Il 7 maggio dalle ore 17,30 alle 20 l’allenamento della Nazionale si tiene a porte aperte, come pure la mattina del giorno seguente dalle 9,30 alle 12. 

In questa occasione sarà presentata la nuova partnership tra la società energetica multiutility 'Estra', il Comune di Chianciano Terme e il Comitato "Chianciano Terme Città Europea dello Sport 2019", insieme a "Terme di Chianciano Spa" e "UPMC Institute for Health Chianciano Terme".

Così coach Marco Crespi. "Ci avviciniamo all’Europeo, questo raduno guarda li e anche oltre. La maglia azzurra significa ambizione. E su tutti i campi ne vediamo sempre di più. A Chianciano il primo passo verso la Serbia".

“L’inaugurazione del Palasport è un giorno importante non solo per Chianciano, ma per l’intera “community” dello sport, che tanto ha bisogno di impianti funzionali e accoglienti - commenta il Presidente della LBF, Massimo Protani. Il fatto poi che l’inaugurazione si svolga in coincidenza con la presenza per tre giorni della Nazionale femminile, e che nel progetto “CHIANCIANO TERME  EUROPEAN TOWN OF SPORT 2019” la pallacanestro sia molto presente tra Finali Nazionali Under 16 e Opening Day del prossimo campionato di Serie A1, mi rende oltremodo orgoglioso. Ringrazio il sindaco Andrea Marchetti, per essersi dimostrato Amministratore competente e attento alle esigenze dei cittadini, e insieme a lui l’intera amministrazione; ringrazio il comitato promotore del progetto e il suo Presidente, Paolo Carito,  gli amici Massimo Crociani e tutte le persone con cui quotidianamente lavoriamo per la buona riuscita degli eventi. L'inaugurazione del nuovo palasport - conclude Protani - rappresenta il primo passo per riportare la città di Chianciano Terme ai massimi livelli per quanto riguarda l’ospitalità e l’impiantistica sportiva".

“Nonostante i problemi economici che le amministrazioni locali hanno in questi anni, abbiamo ritenuto doveroso effettuare questo grosso investimento –afferma il Sindaco Marchetti in proposito- Siamo orgogliosi di quanto siamo riusciti a compiere. Concludere un mandato elettorale con questo evento è per me e per la mia Amministrazione un sogno che si è avverato; il sogno di regalare alla nostra  comunità la totale riqualificazione del Palasport che per troppi anni era rimasto abbandonato. Questo straordinario risultato ci gratifica tanto e ci riempie il cuore di gioia e, se sarà possibile, lavoreremo ancora per realizzare e migliorare l’offerta sportiva della nostra comunità, che oggi ha già a disposizione tante strutture per fare sport. Sappiamo bene quanto sia importante e fondamentale per tutti, associazioni sportive locali ma anche operatori turistici, avere degli spazi adeguati che consentano di fare attività sportiva e di avvicinarsi allo sport, per questo oggi siamo davvero felici”.

Mentre il Presidente del Comitato organizzatore di "Chianciano Terme European Town of Sport 2019" Paolo Carito dichiara: "Dopo aver messo in calendario l'Opening Day LBF e le finali nazionali Under 16 delle ragazze del basket, essere riusciti a ospitare il primo raduno della Nazionale femminile italiana di pallacanestro in vista degli Europei di fine Giugno consacra Chianciano come "città friendly" dello sport femminile italiano di alto livello, in continuità con quella sensibilità che da sempre UPMC, Terme di Chianciano ed il Comune hanno dimostrato di avere verso la promozione della salute fisica e del benessere delle donne”.

All'EuroBasket Women 2019 l'Italia disputerà le tre partite del girone di Niš (Serbia) alle ore 18.30: il 27 l'esordio con la Turchia, il 28 la sfida all'Ungheria e il 30 quella alla Slovenia. Le prime classificate dei 4 gironi accedono ai Quarti di Finale, seconde e terze incrociano per guadagnarsi un posto tra le prime otto. L'Italia nello specifico incrocia il girone D (Serbia, Russia, Belgio e Bielorussia), quello che si gioca a Zrenjanin.

Tutta la fase finale, dal 4 luglio, sarà ospitata dalla Stark Arena di Belgrado (18.000 posti). Le prime sei squadre dell'EuroBasket Women si qualificano per il FIBA Women's Olympic Qualifying Tournaments 2020, il torneo pre-olimpico che si giocherà a febbraio 2020.

Le Azzurre
Beatrice Attura ('94, 1.70, P, Herner, Germania)
Alexandra Ciabattoni ('94, 1.83, A, Umana Reyer Venezia)
Lorela Cubaj (’99, 1.93, C, Georgia Tech University)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia)
Caterina Dotto (’93, 1.70, G, Fila San Martino di Lupari)
Elisa Ercoli (’95, 1.90, C, Geas Basket S.S. Giovanni)
Carlotta Gianolla ('97, 1.85, G, Kennesaw State University, USA)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P, Umana Reyer Venezia)
Jasmine Keys (’97, 1.90, A, Fila San Martino di Lupari)
Francesca Melchiori ('93, 1.70, G, Parking Graf Crema)
Giulia Natali ('02, 1.76, G, Meccanica Nova Vigarano)
Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, A, Geas Sesto San Giovanni)
Francesca Pan (’97, 1.84, A, Georgia Tech University)
Ilaria Panzera (’02, 1.78, G, Geas Sesto San Giovanni)
Elisa Penna (’95, 1.91, C, Wake Forest University)
Kathrin Ress ('85, 1.92, C, Itas Bolzano)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, Fenerbahce, Turchia)
Laura Spreafico (’91, 1.81, A, Elcos Broni)
Marzia Tagliamento (’96, 1.81, A, Ensino Lugo, Spagna)
Valeria Trucco (’99, 1.92, A, Pallacanestro Torino)
Cecilia Zandalasini ('96, 1.86, A, Fenerbahce, Turchia) 

Riserve a casa
Debora Carangelo ('92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia)
Veronica Dell'Olio ('93, 1.85, A, Alpo Villafranca)
Sofia Marangoni ('95, 1.77, P, Magnolia Campobasso)
Martina Kacerik ('96, 1.80, G, Umana Reyer Venezia)
Marida Orazzo ('94, 1.74, G, Gesam Gas Lucca)
Elisa Pinzan ('99, 1.70, P, South Florida)
Elena Ramò ('94, 1.80, A, Alpo Villafranca)
Mariella Santucci ('97, 1.75, P, Toledo University)
Stefania Trimboli ('96, 1.75, P, Treofan Battipaglia) 

Lo staff
Allenatore: Marco Crespi
Assistente: Giovanni Lucchesi
Preparatori Fisici: Matteo Panichi, Francesca Zara
Medico: Piergiuseppe Tettamanti
Ortopedico: Roberto Fabbrini 
Osteopata: Giampaolo Cau
Massofisioterapisti: Davide Pacor, Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto ai Materiali: Francesco Forestan
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola

Il programma
5 maggio
Ore 20.00 Inizio raduno presso CPO di Roma

6 maggio
Ore 9.00 Trasferimento c/o Hotel Michelangelo, via delle Paine 146, Chianciano
Ore 18.30-20.30 Allenamento

7 maggio
Ore 9.30-12.00 Allenamento
Ore 17.30-20.00 Allenamento

8 maggio
Ore 9.30-12.00 Allenamento

Il calendario delle Azzurre all'EuroBasket Women 2019
27 giugno Italia-Turchia (ore 18.30)
28 giugno Italia-Ungheria (ore 18.30)
30 giugno Italia-Slovenia (ore 18.30)

2 luglio
Spareggio (Belgrado, Stark Arena)

FASE FINALE (Belgrado, Stark Arena)
4 luglio
Quarti di Finale

6 luglio
Semifinali

7 luglio
Finali

Girone A
Gran Bretagna, Lettonia, Spagna, Ucraina
Girone B
Francia, Montenegro, Repubblica Ceca, Svezia
Girone C
ITALIA, Slovenia, Turchia, Ungheria
Girone D
Belgio, Bielorussia, Russia, Serbia