Nazionale femminile, qualificazioni Europeo 2015, domani a Riga Lettonia-Italia (ore 19.30). Ricchini: "Dobbiamo reagire"

14.06.2014 15:58 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1122 volte
Fonte: Ufficio Stampa FIP
Nazionale femminile,  qualificazioni Europeo 2015, domani a	Riga Lettonia-Italia (ore 19.30). Ricchini: "Dobbiamo reagire"

Domani a Riga (ore 19.30 italiane) terzo impegno delle qualificazioni all’Europeo 2015 per la Nazionale Femminile. Dopo il successo sull’Estonia all’esordio e il passo falso in Portogallo, le Azzurre sono attese dall’impegno probabilmente più difficile del percorso verso l’EuroBasket Women: la Lettonia è infatti ancora a punteggio pieno, dopo aver vinto piuttosto agevolmente sia col Portogallo che in Estonia.
 
Il bilancio dei precedenti tra l’Italia e la squadra baltica è in perfetta parità, quattro vittorie a testa: gli ultimi precedenti risalgono alle qualificazioni del 2012, quando le Azzurre persero a Riga 51-71 ma poi si imposero a Latina 60-57.
 
L’esterna Elina Babkina e il centro di 2.01 Zane Tamane sono le due stelle della formazione allenata da Zvirgzdins ma nelle prime due uscite ha giocato bene anche Aija Putnina (16.0 punti di media), lunga che quest’anno ha disputato il campionato italiano con la maglia di Umbertide.
 
La squadra ha raggiunto Riga nel tardo pomeriggio di ieri, oggi doppia seduta di allenamento e poi Roberto Ricchini sceglierà le dodici da mandare in campo tra le tredici atlete volate in Lettonia. Sono rimaste in Italia Emily Correal e Giulia Gatti (per loro ancora qualche problema fisico da smaltire) insieme a Sara Bocchetti.
 
 “Dalla squadra mi aspetto una risposta dopo la sconfitta di Coimbra – ha spiegato Roberto Ricchini – sappiamo che con la Lettonia ci attende una partita molto dura contro la squadra certamente più fisica e pesante del girone: andiamo avanti partita per partita, cercando di recuperare dalle fatiche derivate delle tre trasferte consecutive”.
 
Dopo la partita di Riga, lunedì la Nazionale vola a Tallinn, mercoledì la terza trasferta di fila contro l’Estonia prima dei due impegni casalinghi, a Ragusa il 22 col Portogallo e il 25 giugno con la Lettonia.
 
Lettonia-Italia (Riga, 20.30 ora locale, le 19.30 in Italia)
LETTONIA
4 Zane Tamane (’83, centro, 2.01)
5 Kristine Vitola (’91, centro, 1.96)
6 Zane Eglite (’84, guardia, 1.68 )
7 Elina Babkina (’89, playmaker, 1.76)
9 Liene Priede (’90, ala, 1.80)
11 Aija Putnina (’88, centro, 1.92)
12 Zane Jakobsone (’85, ala, 1.80)
14 Anete Steinberga (’90, ala-centro, 1.90)
22 Zenta Melnika (’91, centro, 1.97)
32 Ieva Veinberga (’84, ala, 1.87)
35 Kate Kreslina (’96, guardia, 1.82)
44 Balba Eglite (’89, ala, 1.74)
Coach: Ainars Zvirgzdins
 
ITALIA
4 Chiara Consolini (’88, guardia, 1.85)
5 Martina Fassina (’88, ala, 1.82)
6 Chiara Pastore (’86, playmaker, 1.75)
7 Giorgia Sottana (’88, guardia, 1.75)
9 Francesca Dotto (’93, playmaker, 1.70)
10 Lavinia Santucci (’85, ala, 1.85)
11 Raffaella Masciadri (’80, ala, 1.85)
12 Laura Spreafico (’91, ala, 1.81)
13 Martina Crippa (’89, guardia, 1.78)
15 Maria Laterza (’89, centro, 1.91)
22 Cecilia Zandalasini (’96, ala, 1.82)
23 Martina Sandri (’88, ala-centro, 1.89)
25 Martina Bestagno (’90, ala-centro, 1.90)
Coach: Roberto Ricchini
 
Arbitri: Cmikiewicz (Polonia), Reiter (Germania), Hrusa (Repubblica Ceca)
Commissario FIBA: Erich Kratschmer (Austria)
 
Classifica girone C:
Lettonia 2-0; Italia, Portogallo 1-1; Estonia 0-2.
 
Prima giornata (8 giugno)
Italia-Estonia 66-58; Lettonia-Portogallo 71-61
 
Seconda giornata (11 giugno)
Portogallo-Italia 54-52; Estonia-Lettonia 56-74
 
Terza giornata (15 giugno)
Lettonia-Italia; Estonia-Portogallo
 
Quarta giornata (18 giugno)
Estonia-Italia; Portogallo-Lettonia
 
Quinta giornata (22 giugno)
Italia-Portogallo; Lettonia-Estonia
 
Sesta giornata (25 giugno)
Italia-Lettonia; Portogallo-Estonia
 
Gli impegni dell’Italia
8 giugno Italia-Estonia 66-58
11 giugno Portogallo-Italia 54-52
15 giugno Lettonia-Italia (Riga)
18 giugno Estonia-Italia (Tallinn)
22 giugno Italia-Portogallo (Ragusa)
25 giugno Italia-Lettonia (Ragusa)
 
LE SQUADRE
Girone A: Lussemburgo, Polonia, Slovacchia, Slovenia
Girone B: Belgio, Gran Bretagna, Lituania, Macedonia
Girone C: ITALIA, Estonia, Lettonia, Portogallo
Girone D: Finlandia, Germania, Montenegro, Ucraina
Girone E: Paesi Bassi, Russia, Svezia
Girone F: Bulgaria, Croazia, Israele
 
LA FORMULA
Il Second Qualifying Round vede in campo 22 squadre, rimangono da assegnare 11 posti in vista dell’EuroBasket Women 2015 che si giocherà in Romania e Ungheria: le partite si giocheranno a giugno (8, 11, 15, 18, 22 e 25), quattro i gironi da quattro squadre e due da tre. Si qualificano le prime di ogni gruppo e le cinque migliori seconde: il calcolo delle seconde verrà effettuato eliminando, per i gironi da quattro, i risultati ottenuti contro l’ultima squadra del gruppo. Sono già certe di un posto i due Paesi ospitanti (Ungheria e Romania), le prime sei squadre dell’EuroBasket Women 2013 che a settembre saranno impegnate nel Mondiale in Turchia (Spagna, Francia, Turchia, Serbia, Bielorussia, Repubblica Ceca) e infine la Grecia, che si è imposta nel Qualifying Round giocato lo scorso anno.