Nazionale Femminile, l'Italia cede di misura in Portogallo 54-52

Venerdì la partenza per la Lettonia
12.06.2014 01:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1039 volte
Fonte: Ufficio Stampa FIP
Giorgia Sottana
Giorgia Sottana

La Nazionale Femminile è stata sconfitta dal Portogallo nel secondo impegno delle qualificazioni all’EuroBasket Women 2015. A Coimbra le Azzurre sono state superate 54-52, le migliori marcatrici sono state Spreafico e Santucci con 9 punti. Nell’altro impegno del girone C la Lettonia ha vinto in Estonia 56-74: domani la Nazionale torna a Roma, venerdì pomeriggio la partenza per la doppia trasferta in Lettonia ed Estonia.

LA CRONACA - L’avvio delle Azzurre è stato contratto, Oliveira e Domingues ci hanno punito in due occasioni dall’arco e il Portogallo ha toccato anche il +11 nell’ultimo minuto del primo quarto, prima che la provvidenziale tripla di Sottana sulla sirena ci permettesse di chiudere sul 16-8. L’Italia ha trovato fiducia minuto dopo minuto e tirato con più precisione rispetto a un primo quarto deficitario: i 9 punti di Santucci ci hanno riportato a contatto, la tripla di Spreafico è valsa il pareggio e quella di Sottana il +4 sul 22-26. All’intervallo si è andati sul 24-26, con la sensazione che con un po’ più di attenzione le Azzurre potessero ampliare ancora il vantaggio. 

Nel terzo quarto l’Italia ha iniziato bene (32-29 col piazzato di Masciadri) ma una tripla incredibile dall’angolo segnata da Nascimento allo scadere dei 24 secondi ha dato il la all’allungo delle padrone di casa e inceppato nuovamente l’attacco delle Azzurre fino al 40-33 di fine terzo quarto (11-1 di parziale). Il Portogallo ha trovato anche il +9 (47-38) e solo un’eccellente Consolini ci ha tenuto in partita, prima con i 5 punti del -4 e poi nuovamente con la rubata e il canestro del 47-42 dopo che il Portogallo era scappato sul +11. Sul 51-42 il gioco da 4 punti di Spreafico e poi le due triple di Masciadri ci hanno riportato avanti sul 51-52 ma dopo la tripla di Oliveira l’Italia ha avuto ancora con Masciadri, sulla sirena, la possibilità di ribaltare il risultato. Il ferro ha spento la conclusione del capitano e ci ha condannato alla sconfitta.

Portogallo-Italia 54-52 (16-8; 24-26: 40-33)
Portogallo: Domingues 8, Almeida ne, Brandao, Oliveira 15, Duarte, Ferreira 3, Faustino 7, L. Da Silva 5, Braga ne, Nascimento 7, S. Da Silva 9, Correira. Coach: Vasconcelos.
Italia: Consolini 7 (3/3, 0/1), Fassina, Pastore 2 (1/1, 0/1), Sottana 8 (1/2, 2/4), Dotto 6 (2/7), Santucci 9 (4/7), Masciadri 8 (1/3, 2/8), Spreafico 9 (2/5 da 3), Crippa (0/2), Laterza (0/1), Zandalasini 3 (1/4, 0/1), Sandri NE. Coach: Ricchini.
Arbitri: Bertrand (Svizzera), Williams (Inghilterra), Vo (Croazia).