Nazionale Femminile, Dotto trascina le azzurre contro il Portogallo. Eurobasket 2015 è più vicino

Italia-Portogallo 65-52 Mercoledì Azzurre con la Lettonia
22.06.2014 23:20 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1118 volte
Fonte: Chiara Borzí
Nazionale Femminile, Dotto trascina le azzurre contro il Portogallo.  Eurobasket 2015 è più  vicino

A caccia di due punti fondamentali in vista della qualificazione agli Europei 2015, la formazione del Portogallo allenata da Vasconcelos è scesa in campo al PalaMinardi di Ragusa con Dominguez, Oliveira, Lavinia Da Silva, Nascimento e Sofia Da Silva, l’Italia gestita da coach Roberto Ricchini ha risposto schierando Sottana, Crippa, Spreafico, Masciadri, Laterza. Buon inizio azzurro complice un 
Subito lunga la difesa portoghese di Vasconcelos, agilmente superata dalle azzurre. Canestri stregati per i primi tentativi di tiro di italiane e portoghesi, ma il prima quarto risulterà un vero stillicidio alla retina solo per le azzurre: 4/19 da due e 2/11 da tre.  E’ Laurea Spreafico a dare inizialmente fiducia all’Italia con la prima tripla della serata. Il Portogallo si affaccia a referto solo al 7’ con Dominguez realizzatrice di un 1/2 dalla linea della carità. L’iniziale difficoltà nel trovare il fondo della retina della formazione ospite è un fattore a favore dell’Italia che con Laterza trova il 5° punto dell’incontro. Il Portogallo si fa costante e risponde con Sofia Da Silva (5-3), si porta addirittura sopra di 1 nel punteggio con la tripla di Nascimiento. A 4.31’ l’Italia torna a referto con il libero di Francesca Dotto, ma le ospiti firmano un altro sorpasso con Ines Faustino. Sofia Da Silva realizza senza problemi contro a Lavinia Santucci ed è il 6-11 per il Portogallo. Dotto fa impazzire Faustino e rilancia le azzurre (8-11). Correira gela successivamente il Pala Minardi per l’8-14. Crippa risponde portando l’Italia sul -3 realizzando l’11-15 che conclude un primo quarto in cui il Portogallo ha concluso con ben il 75 per cento da tre. 
Apre l’Italia con il canestro di Francesca Dotto, 13-15 ed è il -2 Italia. Il Portogallo si mantiene però preciso nella realizzazione segnando 4 punti consecutivi con Sofia da Silva che valgono il 13-19 a referto. Le statistiche al tiro dell’Italia rimangono deficitarie, a poco più di 2’ dall’inizio del quarto lo scout segna 3/15 da due. Le ospiti tengono le redini dell’incontro sin alla fine di una frazione dov’è l’Italia a raddrizzare 40’ di gioco difficilissimi: i tre tiri realizzati dalla lunetta di Raffaella Masciadri e i 6 punti realizzati da Chiara Consolini permetto alle azzurre di rimanere in partita sul 24-25 di fine primo tempo. 
Lavinia da Silva apre il terzo quarto bruciando subito la retina italiana. Nascimiento ferma Dotto con le cattive ma l’Italia non sfrutta in attacco. Bella triangolazione tra Dotto, Sottana e Laterza che non realizza però un canestro agevole. L’italo-americana sfrutta successivamente solo un libero dal fallo ricevuto da Sofia Da Silvia. Dopo il 15° punto personale della stessaDa Silva il punteggio si blocca per 3 minuti. Non si segna più sino ai due punti di Faustino, validi per il 25-31. Il parziale diventa di 0-5 con la tripla di Daniela Dominguenz. L’Italia stavolta risponde per due volta con Giorgia Sottana, tripla e 2/2 dalla lunetta per 30-34 con ancora 3 .31’ da giocare. E’ bellissima l’Italia quando si distende: Dotto scodella un assist al bacio per il 7° punto consecutivo di Sottana ed è il - 2 a tabellone che costringe Vasconcelos al minuto. Ritorno in campo da maestro per Francesca Dotto che dopo l’assist a Sottana trova la penetrazione che vale la parità a 34. E’ infine di Sottana il canestro deciso che segna la conclusione dei penultimi 10’. L'Italia chiude per la prima volta avanti nel match sul 36-34. 
Ad apertura dell’ultima frazione Carla Nascimiento realizza il punto che serve, ossia una tripla che porta avanti il Portogallo. L’Italia risponde con Chiara Pastore per due volte, portandosi sul +3 (40-37). Faustino come Navarro, realizza inventando una parabola insperata, che nel capovolgimento di fronte trova però un tiro simile, ma più consapevole, uscito dalle mani di Consolini (8° punto personale). Dotto realizza 5 punti di fila, Pastore allunga per l’Italia con la tripla. Il Portogallo segna da tre con Correira, ma non riesce ad arginare ancora Francesca Dotto che, nonostante una difesa aggressiva torna ancora a referto per il 14° punto personale. 55-44 a 3.35” e sono le ospiti presenti alla lunetta con Ines Faustino. Dotto però realizza ancora, il Portogallo non si piega nonostante tutto: pressa dalla rimessa, realizza con Correia e costringe l’Italia ad attacchi sporchi. Non riesce infine la rimonta alle portoghesi. L’Italia non perde la concentrazione e porta a casa i due punti terminando il match con il punteggio di 63-52. 
Per le azzurre tre giocatrici in doppia cifra, Francesca Dotto (20 punti, 3 assist), Giorgia Sottana (13 punti, 3 assist), Chiara Consolini (11 punti, 6 rimbalzi e 2 assist), 35% totale al tiro (21/60) e 37 rimbalzi (11-26) complessivi. Per le portoghesi due giocatrici in doppia cifra, Sofia Da Silva (19 punti e 10 rimbalzi) e Ines Faustino (12 punti, 4 assist), 31,6% totale al tiro (18/57) e 41 rimbalzi (12-29) complessivi. 

 

Italia – Portogallo 65-52
Italia: Consolini 11, Fassina, Pastore 9, Sottana 13, Gatti, Dotto 20, Santucci, Masciadri 3, Spreafico 3, Crippa 3, Laterza 3, Zandalasini ne. All.: Roberto Ricchini
Portogallo: Dominguez 4, Almeida, Brandao, Oliveira, Duarte, Ferreira, Faustino 12, Da Silva L. 2, Nascimento 6, Da Silva S. 19, Correia 8, Livulio 1 All.: Ricardo Vasconcelos 
Arbitri: 
Parziali: 11-15, 24-25, 36-34, 65-52.