Mulhouse, una splendida Italia cede alla Francia solo nel finale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 332 volte
Mulhouse, una splendida Italia cede alla Francia solo nel finale

Nella prima partita del triangolare di Mulhouse, le Azzurre sono state sconfitte dalla Francia 69-64. Le migliori marcatrici per la squadra di Andrea Capobianco sono state Laura Macchi e Giorgia Sottana con 11 punti, in doppia cifra anche Gaia Gorini a quota 10.

L’Italia, che non riesce a battere le transalpine dal 1996, ha giocato alla pari per 40 minuti contro una delle squadre più forti d’Europa, una formazione che affronta l’EuroBasket Women 2017 con l’obiettivo dichiarato di portare a casa una medaglia. Il leggero cedimento nel finale è costata la vittoria ma l’impressione destata dalle Azzurre è stata eccellente.

“Sono molto contento della prova delle ragazze - ha commentato a fine partita Andrea Capobianco - perché hanno interpretato una partita solida e convincente in casa di una delle favorite per l’Europeo. Siamo calati un po’ nel finale e lavoreremo su questo nei pochi giorni che ci separano dall’EuroBasketWomen2017”.

Domani la Nazionale Femminile torna in campo alle ore 17.00 per affrontare un’altra formazione stellare, la Spagna di Alba Torrens. Domenica mattina il rientro a Roma per gli ultimi tre giorni di preparazione prima della partenza per la Repubblica Ceca, dove si gioca l’Europeo (16-25 giugno).

La Francia è partita fortissimo, col 9-0 che sembrava prefigurare una partita a senso unico e invece immediata è arrivata la replica Azzurra, col layup di Gorini a chiudere il 13-2 che ci ha portato avanti per la prima volta (11-13). Senza Dumerc e Ciak lasciate a riposo, le Bleus sono tornate avanti con la tripla di Michel ma l’Italia non ha mai smarrito misure, concentrazione e testa (0 palle perse nei primi 20’ contro le 13 della Francia).

Gli 8 punti di Macchi ci hanno riportato in parità a quota 26 e dopo la tripla di Bouderra (29-26) l’Italia è riuscita a chiudere il secondo quarto in parità (35-35).

Le Azzurre hanno approcciato bene il terzo quarto e allungato fino al 39-43 a metà terzo quarto, poi Amant ed Epoupa hanno infiammato i 2.500 tifosi di Mulhouse per il 48-45 e il terzo quarto si è chiuso sul 48-51 dopo i liberi di Dotto e Cinili. Il momento migliore dell’Italia è arrivato in avvio di quarto periodo, con i canestri di Ress e Gorini che sono valsi il massimo vantaggio (48-55). Punta sul vivo, la Francia ha stretto in difesa e con i sei liberi consecutivi di Tchatcouang è tornata avanti a 3 minuti dalla fine (63-59), per poi chiudere sul XXX una partita che però allo staff tecnico Azzurro ha fornito tante buone notizie. Sconfitta che non fa piacere ma che ci dà forza.

Francia-Italia 69-64 (17-14; 35-35; 48-51)
Francia: Epoupa 5, Miyem 12, Michel 9, Ayayi 1, Skrela 2, Gaye 6, Minte 9, Johannes 3, Chartereau 7, Bouderra 5, Amant 6, Tchtchouang 4. Coach: Valerie Garnier.
Italia: Penna 5, Consolini ne, Cinili 4, Sottana 11, Zandalasini 7, Dotto 8, Masciadri, Formica 2, De Pretto ne, Crippa, Bestagno ne, Gorini 10, Ress 6, Macchi 11. Coach: Andrea Capobianco.