LIVE - OTQ Torino: Grecia sul velluto, Iran spazzato via

04.07.2016 19:45 di Lorenzo Belli  articolo letto 1397 volte
LIVE - OTQ Torino: Grecia sul velluto, Iran spazzato via

Nessuna sorpresa nel match di apertura del torneo di qualificazione olimpica: la Grecia sottomette agevolmente un Iran che come sempre si affida ad Haddadi (16 punti) e Jamshidi (13), troppo poco contro Antetokounmpo (16 con 7/8 dal campo) e Perperoglou (12 4/5); vanno in doppia cifra pure Bourousis (11) e Koufos (10) e per gli ellenici il pass della semifinale è già virtualmente strappato, l'Iran si giocherà tutto domani con il Messico. 

 

LA CRONACA LIVE:

L'onore e l'onere di aprire l'OQT torinese che mette in palio un pass per i giochi olimpici di Rio de Janeiro spetta ad Iran e Grecia, entrambe le rappresentative presentano un forte rinnovamento con numerose defezioni dei loro “gruppi storici”. Favoriti d'obbligo gli ellenici ma i mediorientali guidati dalla grande abilità del coach teutonico Dirk Bauermann proveranno a sovvertire i pronostici; live dal Pala Alpitour di Torino dalle ore 18:00.

I dieci protagonisti alla palla a due sono Jamshidi, Sahakian ,Yakhchali, Kazemi e Haddadi mentre Katsikaris si affida a Calathes, Antetokounmpo (Giannis), Perperoglu, Papapetrou e Koufos.

Falsa partenza dei cronometri del palasport che obbligano una breve pausa, poi Calathes ed Haddadi rompono il ghiaccio, la Grecia cerca di aggredire in difesa ed appoggiarsi sotto canestro a Koufos ma Haddadi è ben coinvolto e tiene a galla i suoi quando si arriva al giro di boa della prima frazione (9-13); Antetokounmpo si prende i primi convinti applausi di Torino con cinque punti in fila, gli iraniani non si scompongono tengono il ritmo (14-18) e Zangeneh si prende pure il lusso di stoppare un Bourousis troppo soft. La difesa ellenica soffoca le velleità avversarie e la tripla di Perperoglou convince Bauermann a fermare il gioco, Haddadi e Kazemi ridanno fiducia e anche il contro break griffato Mantzaris e Antetokounmpo viene frenato dalla conclusione dai 6,75 sulla sirena di Jamshidi. 21-27 al termine della frazione iniziale

I veterani e rispettivi capitani Haddadi e Bourousis danno spettacolo nel loro personale duello (25-32), Athinaiou con una tripla dall'angolo mette la doppia cifra di vantaggio mentre l'Iran si inceppa ogni volta in cui il suo uomo simbolo siede in panchina a rifiatare (25-37) e a Bauermann non rimane che gettarlo nuovamente nella mischia; Jamshidi conferma la sua buona da oltre l'arco ma Thanasis Antetokounmpo non vuol essere meno del fratello e affonda una bimane per il nuovo +12 (29-41). Calathes e Perperoglou danno ulteriore linfa agli ellenici quando è ora di entrare negli spogliatoi, il 31-48 se non è una sentenza definitiva si comunque avvicina parecchio.

Non si placa la furia greca con Antetokounmpo che stoppa e schiaccia per il 31-53, Yakhchali e Jamshidi contengono il passivo ma la Grecia gioca sul velluto (39-58); la partita prosegue a ritmi praticamente amichevoli e se Yakhchali si fa notare per la buona mano da oltre l'arco il totem Bourousis domina nel pitturato contro Hassanzadeh. Agravanis si concede una tripla ad altissimo tasso di difficoltà per griffare il 47-66 con cui si arriva al 30' di gioco

Il quarto periodo inizia con parecchi errori da ambo le parti, Bauermann chiama minuto per chiedere un ultimo sforzo ma gli air-ball e le palle perse si susseguono fino alla schiacciata di Thanasis per il 48-70 (-6'22"). Mancavano in un ipotetico appello di bruttezze le infrazioni di 24" ed ecco arrivarne due - una ciascuna - in seguito, escono Haddadi ed Antetokounmpo che si prendono gli applausi di tutto il pubblico mentre anche gli ultimi elementi delle rotazioni hanno gloria sul parquet torinese. Risultato conclusivo 53-78