Italia - Marco Belinelli "Con il lavoro di tutti portata a casa vittoria e fiducia in noi stessi"

05.07.2016 23:20 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1419 volte
Italia - Marco Belinelli "Con il lavoro di tutti portata a casa vittoria e fiducia in noi stessi"

Anche per Marco Belinelli nel dopo partita intervista su Skysport con Mamoli e Soragna: "Stanco? Si ma alla fine la gioia per questa vittoria ci fa andare oltre. Abbiamo giocato contro una squadra vera con giocatori buoni e di alto livello, completi in tutti i ruoli. In difesa sanno come vincere, e giocano aggressivi: siamo stati veramente bravi noi a farci trovare pronti dal primo fino all'ultimo. Abbiamo fatto tutti un lavoro incredibile: mi viene in mente adesso il superlavoro di Daniel o quello di Nicolò, ma è il super di tutti quanti. Continuiamo così questo è importante.

Problemi in attacco? Devo ammettere che quando giochiamo in casa sentiamo tanta pressione, non è una cosa facile ma dobbiamo andare in campo con la totale fiducia nei nostri mezzi. Stasera è stato difficile dare palla dentro a causa della loro ottima difesa, andavano davanti e lottavano su tutti i palloni. Con il lavoro di tutti, con le parole di Messina e dello staff, con l'aiuto di tutti siamo riusciti a portare a casa la vittoria.

Io? Con il tempo si cresce, si diventa maturi. Ne ho viste tante in NBA come in Europa e sono diventato consapevole che soprattutto con la maglia dell'Italia non contano tanto le statistiche individuali ma il lavoro di squadra. Già dall'anno scorso e forse anche prima, sono riuscito a farmi conoscere meglio dalla squadra per cercare armonia in campo e fuori. Ho capito che questo è quello che ci serve, siamo un gruppo veramente fantastico con tanto talento in cui tutti possiamo essere importanti per questa nazionale.

Durant a Golden State? A me sarebbe piaciuto più fosse rimasto a Oklahoma. Per come sono fatto io, mi piace stare in una squadra e mi piace provare a vincere il titolo con una squadra, senza magari mollare per andare in una squadra con cui potrebbe essere più facile vincere il titolo. Non mi piace ma si va avanti lo stesso. Michael Jordan? Il primo contatto è stato al telefono con il general manager di Charlotte, che mi ha detto "siamo contentissimi e tutto quanto" poi a un certo punto mi ha detto che anche Michael Jordan è felice aggiungendo "adesso te lo passo". Momenti di brividi e un pò emozionato, ma ho già visto che c'è molta voglia per loro di avermi lì e sono contento".