Italia - Il commento di Sacchetti dopo la partita con la Romania

24.11.2017 22:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2989 volte

Microfoni accesi a fine gara al PalRuffini: il tecnico azzurro Meo Sacchetti davanti alla telecamera di Skysport: "Un poco nervoso? Abbiamo rischiato di perdere una partita già bell'e fatta. C'è stato un pò di sufficienza, sicuramente, all'inizio dell'ultimo quarto, due cose che non mi sono piaciute, perché si pensava la gara ormai finita. A pallacanestro se uno non sta concentrato può succedere di tutto. Potevamo onestamente fare la frittata poi alla fine abbiam fatto un paio di canestri difficili e abbiamo tenuto la distanza. Sbagliamo questi due canestri a ci ritroviamo a giocare l'ultimo pallone. Per come si è sviluppata la partita e per come giochiamo in casa... portiamo a casa due punti, diciamo così.

C'è una cosa ancora che devo capire: se questa squadra qua crede di essere più brava di quello che è. A me piacciono i giocatori sfrontati, però non vorrei che dopo giocassero con sufficienza certe situazioni. Abbiamo regalato otto palloni su passaggi che prendono e fanno canestro: questo non mi piace. Se prendono un tiro in più non mi arrabbio, però la sufficienza non mi piace.

Come spiegarglielo ai ragazzi? (è la domanda di Soragna, ndr). Gli darò due schiaffi (sorride) Sono bello grosso e, non so, potrebbe funzionare (sorrisi a tre con Mamoli, ndr). Il problema è che non è stato bello dopo aver fatto una bella prestazione, incanalando la partita, in casa, i falli, ecc.. tutto nel verso giusto, non mi piace. Cercheremo di mettere dei puntini sulle I importanti.

La Croazia ha perso, informa Mamoli: troverete una squadra ferita. Anche noi non siamo molto sani, perché io sono molto ferito."